Putin: sventata la “guerra economica lampo” contro la Russia


Il presidente russo demolisce la strategia economica blitzkrieg intrapresa dall’Occidente come rappresaglia per l’operazione militare russa in Ucraina.

In un incontro tenutosi lunedì per analizzare la situazione socioeconomica in Russia, Vladimir Putin ha assicurato che il Paese ha subito “pressioni senza precedenti” a causa delle sanzioni occidentali applicate dall’inizio dell’operazione russa in Ucraina.

Secondo il presidente, le misure punitive mirano a “minare rapidamente la situazione finanziaria ed economica” della Russia, oltre a “provocare il panico nei mercati, il crollo del sistema bancario e una carenza su larga scala di prodotti di base nei negozi, ” secondo l’agenzia di stampa russa Interfax.

“Ma si può già affermare con certezza che tale politica nei confronti della Russia è fallita”, ha sottolineato il capo di Stato russo, sottolineando che “la strategia economica ‘blitzkrieg’ non ha avuto successo”.
A questo proposito, ha ricordato che le sanzioni si sono rivolte contro quei paesi che le hanno prese. “Mi riferisco alla crescita dell’inflazione e della disoccupazione, al deterioramento delle dinamiche economiche degli Stati Uniti e dei paesi europei, al calo del tenore di vita degli europei, alla svalutazione dei loro risparmi”, ha affermato Putin.

Inoltre, ha chiarito che la situazione economica in Russia “si sta stabilizzando”, mentre “il cambio del rublo è tornato sui livelli della prima metà di febbraio ed è determinato da una bilancia dei pagamenti oggettivamente forte”.
Dopo che la Russia ha lanciato un’operazione militare in Ucraina il 24 febbraio, Washington ei suoi alleati occidentali hanno imposto diverse sanzioni finanziarie e commerciali contro Mosca. Il tentativo è quello di isolare la Russia e bloccare la sua economia.

A sua volta, il governo russo considera le sanzioni occidentali come una “dichiarazione di guerra” e definisce la posizione dell’Occidente sull’Ucraina un “teatro dell’assurdo”.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Nessun commento

Inserisci un Commento