Putin scopre il gioco degli interessi della Commissione Europea

Putin ha commentato le dichiarazioni della Commissione Europea sui vaccini russi contro il coronavirus

MOSCA, 22 marzo – RIA Novosti. La Russia non impone il suo vaccino a nessuno, ma quando ci sono dichiarazioni secondo cui non è necessario il vaccino Sputnik V in Europa, sorge la domanda quali interessi sostengano nella UE: quelli dei cittadini o quelli delle aziende farmaceutiche? Ha affermato il presidente russo Vladimir Putin.
In precedenza, il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton aveva affermato che l’Europa non avrebbe bisogno di un vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V, poiché altri quattro farmaci sono già stati approvati nell’ambito dell’associazione, che saranno sufficienti per ottenere l’immunità di gregge.

“Affermazioni strane. Non stiamo imponendo nulla a nessuno”, ha commentato Putin durante una riunione in videoconferenza sulla vaccinazione contro il coronavirus.
Secondo lui, molti in Europa oggi non sanno che la Russia ha presentato una domanda ufficiale di registrazione all’Agenzia europea per i medicinali a gennaio e solo il 4 marzo è arrivata la decisione di avviare l’esame.
“A questo proposito, sai cosa vuoi dire? Noi, come ho appena notato, non imponiamo nulla a nessuno, ma quando sentiamo tali dichiarazioni da funzionari, sorge la domanda: quali interessi sono protetti e rappresentati da queste persone “Sono quelli delle aziende farmaceutiche o gli interessi dei cittadini dei paesi europei? Cosa stanno facendo? Lobbismo? E queste persone stanno cercando di insegnarci qualcos’altro, stanno anche imponendo una sorta di sanzioni contro di noi”, ha aggiunto Putin.

Borrel Rappresentante UE

Putin ha notato che questa è una loro scelta.
“Per favore, lasciate che facciano ciò che ritengono necessario e opportuno per adempiere ai compiti che devono affrontare”, ha detto il presidente russo.

Nota: Si era capito da tempo che i solerti funzionari della UE stavano conducendo il loro gioco sporco, sabotando il vaccino russo per favorire le grandi farmaceutiche con cui sono collegati, la Pfizer, la Moderna, l’Astra Zeneca, ecc.. Questo spiega perchè si continuava a ritardare l’esame del vaccino russo presso l’Ema, sostenendo che non era arrivata la richiesta del vaccino russo, che non c’era la documentazione e altri pretesti. Soltanto gli ingenui non hanno ancora capito che i funzionari della Commissione europea, nella questione vaccini come in altri settori, sono al servizio degli interessi delle grandi multinazionali. La verità prima o poi viene fuori.

Fonti: rospotrebnadzor.ru, grls.rosminzdrav.ru, sputnikvaccine.com, ria.ru

Traduzione: Luciano Lago

12 Commenti

  • LN 2
    22 Marzo 2021

    da “il Giornale” (22 marzo) : “Nel 2021 l’86% del budget dell’Ema sarà finanziato dalle stesse società private coinvolte nelle procedure di farmacovigilanza”

  • atlas
    23 Marzo 2021

    intanto

    Markel: se l’ EMA non si sbriga ad approvare Sputnik la Germania va avanti da sola.

    https://t.me/rian_ru/86767

  • atlas
    23 Marzo 2021

    in questo video c’è tutto. Ma proprio tutto. Solo dai russi si possono ascoltare denunce del genere. Quì c’è solo MERDA

    https://www.detoxed.info/ex-colonnello-russo-la-falsa-pandemia-e-unoperazione-speciale-dei-poteri-mondiali-per-ridurre-la-popolazione/

    • giorgio
      23 Marzo 2021

      Visto e condiviso Atlas ….. i link che posti vanno dritti al nocciolo della questione …..

      • atlas
        23 Marzo 2021

        “anche ai tempi di Poggiolini le persone che, per un motivo o per un altro avevano bisogno di trasfondere del sangue, dovevano fidarsi senza se e senza ma della sacra “scienza”. Fu il ministro della salute di allora, De Lorenzo, a fare entrare una quantità spropositata di sacche di sangue infette negli ospedali e far ammalare di epatite C migliaia di sventurati. Lo stesso ministro è ricordato anche per essere stato colui che intascò una tangente milionaria dalle case farmaceutiche per rendere obbligatorio il vaccino dell’epatite B; vaccino che, ancora oggi, a distanza di trent’anni, malgrado il metodo scientifico (quello vero, ossia quello sperimentale) abbia appurato oltre ogni ragionevole dubbio che non serve assolutamente a niente, continua ad essere somministrato obbligatoriamente agli Infanti col beneplacito dei medici criminali asserviti al pensiero unico vaccinista. La gente purtroppo ha la memoria corta, parimenti le prostitute come i lacchè immondi della tv” dal web

        • atlas
          23 Marzo 2021

          poi, se uno ha voglia di sorbirsi un pappone di più di un’ora, quì cmq c’è solo sostanza (PROVE) qualificata che spiega i danni che i suinocrati internazionali provocano alle genti

          Alberto Donzelli: “non bisogna censurare il dibattito scientifico”

          https://www.youtube.com/watch?v=AeuwHF_SdSE

    • mario
      23 Marzo 2021

      lei e” una persona onesta e ” molto preparata ……..grazie

  • sublime
    23 Marzo 2021

    “La verità prima o poi viene fuori”
    Da un pezzo la verità la conosciamo in anticipo;nel frattempo crepiamo perchè i padroni dispongono altrimenti.

  • giovanni
    23 Marzo 2021

    Alla domanda di Putin si risponde / fanno gli interessi delle case farmaceutiche e sono contrari ai popoli Europei.

  • atlas
    24 Marzo 2021

    ciò che la redazione non dice mai (non presumo non sappia): l’imminente creazione quì di un ufficio di una procura UE, la creazione di un gruppo di studio parlamentare senza opposizione, incaricato di riformare l’art.lo 32 della costituzione al fine di rendere obbligatorio il vaccino, e l’eurogendfor già creata, di cui nessuno scrive o parla ma che è già operativa da anni a Vicenza, la più grande base militare americana e nato; di cui fa parte anche una aliquota di carabinieri. Una polizia militare che non risponde a nessuno e non è responsabile di nulla, e che sovrintende alle polizie nazionali, a cui si sono aggiunte quelle di Romania e Polonia.

    Quindi nel caso com’è successo, che ad es, la polizia comunale di Napoli abbia rifiutato praticamente in blocco di vaccinarsi, unitamente a personale di altri corpi dello stato dell’italia, ecco che la UE e la nato avevano e hanno già pronta la soluzione

    https://www.jedanews.com/eurogendfor-la-nuova-polizia-europea-che-non-risponde-a-nessun-parlamento/

  • atlas
    24 Marzo 2021

    Capo del Governo bulgaro: ‘la UE ci ha chiesto di rifiutare vaccini russi e cinesi’

    https://www.youtube.com/watch?v=D33x9Pjcwao

Inserisci un Commento