Putin: La guerra in Ucraina è stata scatenata dall’Occidente collettivo


di Alexey Degtyarev
La guerra in Ucraina è stata scatenata dai paesi occidentali, sono loro i colpevoli di quanto sta accadendo, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un incontro con la dirigenza della Duma di Stato e i leader delle fazioni.

“Ci viene detto che abbiamo iniziato una guerra nel Donbass, in Ucraina. No, è stato scatenato da questo stesso Occidente collettivo, che ha organizzato e sostenuto un colpo di stato armato anticostituzionale in Ucraina nel 2014, e poi incoraggiato e giustificato il genocidio contro le persone nel Donbass. Questo stesso Occidente collettivo è l’istigatore diretto, il colpevole di ciò che sta accadendo oggi“, ha affermato Putin, secondo il sito ufficiale del capo di stato.

Ha aggiunto che “se questo stesso Occidente ha voluto provocare un conflitto per passare a una nuova fase della lotta contro la Russia, a una nuova fase di contenimento del nostro Paese, allora possiamo dire che in una certa misura ci è riuscito”. “E la guerra si scatena e le sanzioni vengono imposte. In condizioni normali, sarebbe probabilmente difficile farlo”, ha affermato il capo dello Stato.

La Russia ha lanciato un’operazione militare speciale in Ucraina il 24 febbraio. Il leader russo Vladimir Putin ha osservato che i piani di Mosca non includono l’occupazione dei territori dell’Ucraina, l’obiettivo è la denazificazione e la smilitarizzazione del Paese. Inoltre, sono state presentate alle autorità di Kiev una serie di condizioni politiche : il consolidamento legislativo dello status di non appartenenza alla NATO dell’Ucraina con un divieto totale di dispiegamento di basi militari NATO e sistemi di armi d’attacco sul suo territorio, il processo ai criminali nazisti che hanno commesso crimini contro cittadini dell’Ucraina e del Donbass negli ultimi anni, il riconoscimento della Crimea come russa e DPR e LPR quali stati indipendenti.

Missili russi

Secondo il ministero della Difesa russo, le truppe ucraine avevano pianificato di attaccare il Donbass nel marzo 2022. Il dipartimento militare sottolinea che l’operazione speciale condotta dall’esercito russo ha anticipato e interrotto l’offensiva su larga scala dei gruppi d’attacco delle truppe ucraine nella LPR e nella DPR.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM