Putin incontra il ministro della Difesa cinese, saluta la cooperazione militare Mosca-Pechino

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato al Cremlino il ministro della Difesa cinese Li Shangfu, salutando entrambi la natura “strategica” dei legami tra i due paesi e la loro crescente cooperazione militare.

L’incontro di domenica, che è avvenuto meno di un mese dopo la visita di stato di tre giorni del presidente cinese Xi Jinping a Mosca, ha dato il via alla visita di quattro giorni in Russia del nuovo ministro della Difesa cinese, il suo primo viaggio all’estero da quando ha assunto l’incarico il mese scorso.

“Stiamo lavorando attivamente attraverso i nostri dipartimenti militari, ci scambiamo regolarmente informazioni utili, lavoriamo insieme nel campo della cooperazione tecnico-militare e teniamo esercitazioni congiunte”, ha detto Putin ai media russi a Li.

“Si tratta, senza dubbio, di un’altra area importante che rafforza la natura esclusivamente fiduciosa e strategica delle nostre relazioni”.

Il ministro cinese, da parte sua, ha accolto con favore le solide relazioni con Mosca, aggiungendo che la fiducia tra le forze armate dei due paesi è stata “sempre più consolidata” e la cooperazione ha prodotto “risultati fruttuosi”, secondo una lettura dei media statali cinesi.

“Abbiamo legami molto forti. Superano le alleanze politico-militari dell’era della Guerra Fredda… Sono molto stabili”, ha detto Li, un generale e veterano della spinta alla modernizzazione militare della Cina che è stato sanzionato dagli Stati Uniti. .

“Questa è la mia prima visita all’estero da quando ho assunto la carica di ministro della Difesa cinese… Ho scelto specificamente la Russia per questo al fine di sottolineare la natura speciale e l’importanza strategica dei nostri legami bilaterali”, ha dichiarato il ministro .

Esercitazioni congiunte Russo Cinesi

Putin e Xi nel loro storico incontro del mese scorso hanno accolto con favore una “nuova era” nelle relazioni Mosca-Pechino e hanno discusso le idee di Pechino per porre fine alla guerra mortale in Ucraina.

La Cina ha anche dichiarato la sua disponibilità alla fine del mese scorso a rafforzare la cooperazione con l’esercito russo per sostenere congiuntamente la giustizia, la pace e la sicurezza internazionali.
Il portavoce del ministero della Difesa cinese Tan Kefei ha dichiarato durante una conferenza stampa il 30 marzo che Pechino è “disposta a collaborare con l’esercito russo per attuare pienamente l’importante consenso raggiunto dai due capi di stato”.

Il portavoce ha aggiunto che le due nazioni pianificano di organizzare regolarmente pattugliamenti marittimi e aerei congiunti nel tentativo di “approfondire la fiducia reciproca militare” con la Russia per aiutare a garantire la giustizia internazionale e dare nuovi contributi alla sicurezza internazionale e regionale.

Pechino aveva annunciato la visita di Li a Mosca la scorsa settimana, dicendo che avrebbe incontrato i funzionari della difesa russa, senza fare alcun accenno a un incontro con Putin.

Mosca e Pechino hanno ampliato la cooperazione negli ultimi due anni, spinte dal reciproco desiderio di controbilanciare il dominio globale americano.

La loro stretta collaborazione è durata per tutta la guerra in Ucraina iniziata nel febbraio dello scorso anno tra le accuse statunitensi secondo cui Pechino potrebbe essere coinvolta nelle esportazioni di armi a Mosca, affermazioni che la Cina ha respinto con veemenza.

Fonte: Press Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM