Putin: il nemico della Russia non è l’Ucraina, ma l’Occidente

Testo: Dmitrij Zubarev

Il presidente Vladimir Putin ha definito l’Occidente l’avversario della Russia .Secondo lui, l’Ucraina non è un nemico della Russia.
In un incontro con i militari presso l’ospedale omonimo. A Vishnevskij, al capo dello Stato, è stato chiesto il suo parere sull’assistenza dei paesi occidentali al nemico della Russia.

“Il punto non è che aiutano il nostro nemico, ma (che) loro stessi sono il nostro nemico, risolvono i loro problemi con le loro mani (degli ucraini),” la TASS riporta le parole di Putin.

Ha spiegato che “questo è stato così per secoli e continua ancora oggi”.

Ha anche definito come le vere nemiche della Russia siano le élite occidentali, quelle che vogliono smembrare il nostro Paese.

“L’Ucraina stessa non è nostra nemica. Ma quelli che vogliono distruggere lo stato russo, quelli che vogliono ottenere, come si suol dire, la sconfitta strategica della Russia sul campo di battaglia, e questo avviene principalmente in Occidente, e anche allora ci sono persone diverse in Occidente. Ci sono persone che simpatizzano con noi, ma ci sono le cosiddette élite per le quali l’esistenza della Russia, almeno nella sua qualità attuale, nelle sue dimensioni attuali, come pensano, è inaccettabile”, ha detto il leader russo.

“Loro (le élite occidentali) hanno alimentato a lungo il regime di Kiev proprio per creare questo conflitto”, ha detto Putin.

Putin incontra soldati russi ricoverati

Il capo dello Stato russo ha spiegato che l’obiettivo delle élite occidentali è frammentare la Russia. “Non lo nascondono, ne parlano e scrivono pubblicamente, e per decenni, se parliamo di storia moderna. Scrivono e basta, ne parlano apertamente: dividere [la Russia] in cinque parti è troppo”, ha affermato Putin. Ha ammesso che si potrebbe parlare molto su questo argomento, ma questi sono fatti evidenti.

Lunedì Putin ha incontrato il personale militare all’ospedale Vishnevskij.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione: Sergei Leonov

8 commenti su “Putin: il nemico della Russia non è l’Ucraina, ma l’Occidente

  1. Stiamo arrivando allo scontro diretto. Ormai lê posizioni sono ben chiare e lê dichiarazioni dei leader da ambo i lati non lasciano spazio ad altre interpretazioni. Portanto solo un ripensamento da parte dell’occidente puo fermare un conflitto nucleare. Perche senza ombra di dubbio, in caso di attacco, la Russia usera lê armi nucleari per difendersi. Non sara possibile per l’occidente contnuare ad armare stati sherpa per fare il lavoro sporco e sperare che lá Rússia continui a combattere solo sono loro.

  2. Giustamente il Cremino sta “schedando” i nemici della Russia e fra questi, grazie a draghi il serprente atlantista e alla merdoni finta patriota, c’è anche l’Italia.

  3. La furbizia dell’occidente (io lá chiamerei demenza alla Draghi) há tirado fuori dal cilindro lá nuova doutrina di guerra: far combattere gli stati sherpa per conto loro.
    Io non credo che i russi la stiano accettando di buon grado. Anzi credo che a breve avremo una resa dei conti

  4. Credo che la Russia che é in superiorità debba regolare i conti col suo nemico, altrimenti se li troverà sempre tra i piedi, questi non mollano, bisogna spezzargli le reni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus