Putin ha sfidato il paziente con demenza (Biden) a un dibattito in prima diretta mondiale


di Marko Marjanović

Il suo male non conosce limiti!
Quindi, da quando l’uomo che è stato arrestato mentre andava a incontrare Mandela ha ampliato la sua altrettanto colorata esperienza con Putin, il presidente russo ha fatto alcune cose:

1) Augurato a Biden “buona salute”, dimostrando più classe e moderazione di quanto avrei mai fatto.
2) L’ha sfidato a un dibattito in diretta, indicando che comunque non è al di là di un po’ di umorismo e di abusi sugli anziani. Certamente sottoporre il cittadino Biden a un dibattito con Putin costituirebbe una forma estrema di abuso da parte di Putin sui pazienti con demenza.
3) Rivisitato la saggezza del parco giochi di “Qualunque cosa tu dica [l’altro è], questo è ciò che sei tu stesso”. Che i media del regime si sono affrettati a tradurre erroneamente come “Ci vuole uno per conoscerne l’altro”, il che non è assolutamente quello che ha detto.

https://www.youtube.com/watch?v=yGLSSFS8iwQ&t=5s

La vicenda dimostra lo stile di Vladimir Putin e la mancanza di stile del presidente Biden, probabilmente già affetto da una qualche forma di demenza senile. Sembra comunque che Putin non abbia voluto infierire ed ha invitato Biden ad un pubblico dibattito (n.d.r.).

Nota: La vicenda dimostra il nervosismo dell’Amministrazione Biden che non riesce a trovare una linea per affrontare quella che definiscono la “minaccia russa” quando in realtà la vera minaccia per la leadership USA proviene dall’interno degli Stati Uniti dove le componenti del Deep State e dell’Apparato Militare Industriale impongono una politica di conflitto e di aggressività che non ha giustificazione razionale.

Fonte: Anti-empire.com

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus