Putin e Xi rilasciano un comunicato in cui condannano l’espansione degli USA e della NATO e annunciano cooperazione fra Russia e Cina senza restrizioni

I due statisti, riunitisi a Pechino in occasione delle Olimpiadi, hanno condannato Usa e Nato e hanno annunciato la loro cooperazione senza restrizioni: Putin e Xi hanno rilasciato oggi la loro dichiarazione. (Primavera russa).
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping hanno rilasciato una dichiarazione congiunta sulle relazioni internazionali che entrano in una nuova era.

La dichiarazione, firmata oggi in un incontro tra i leader dei due Paesi , è stata pubblicata sul sito ufficiale del Cremlino.

Putin e Xi hanno rivolto un appello a tutti gli Stati, chiedendo maggiore dialogo e fiducia reciproca, e la difesa di un sistema internazionale basato sulla centralità dell’Onu.

Si sottolinea che entrambi i paesi resisteranno all’interferenza di forze esterne che vogliano inserirsi con qualsiasi pretesto negli affari interni dei paesi sovrani.

“La Russia e la Cina si oppongono alle azioni delle forze esterne per minare la sicurezza e la stabilità nelle comuni regioni adiacenti, intendono resistere all’interferenza delle forze esterne che vogliono inserirsi con qualsiasi pretesto negli affari interni dei paesi sovrani, si oppongono alle “rivoluzioni colorate” e aumenteranno la cooperazione nelle aree sopra menzionate”, si legge nel documento.

Inoltre, Putin e Xi hanno espresso la loro posizione secondo cui vedono l’obiettivo di alcuni stati e coalizioni come un tentativo di ottenere vantaggi militari a spese di altri stati.

“Le parti si oppongono all’ulteriore espansione della NATO, invitano l’Alleanza del Nord Atlantico ad abbandonare gli approcci ideologici dell’era della Guerra Fredda e a rispettare la sovranità, la sicurezza e gli interessi degli altri paesi”, afferma la dichiarazione.

Allo stesso tempo, la parte cinese ha dichiarato la propria comprensione e sostegno alle proposte avanzate da Russia verso Stati Uniti e NATO sulla formazione di garanzie di sicurezza giuridicamente vincolanti a lungo termine in Europa.

Entrambe le parti hanno espresso seria preoccupazione per la creazione della nuova associazione AUKUS da parte dei tre paesi: Regno Unito, Stati Uniti e Australia.

Putin e Xi chiedono alle potenze nucleari di abbandonare la mentalità della Guerra Fredda e di ridurre il ruolo delle armi nucleari in politica.

Washington è stata esortata ad abbandonare i piani per schierare missili a terra intermedi e a corto raggio sia nella regione dell’Asia-Pacifico che in Europa.

Russia e Cina si sono opposte alla politica della forza, delle molestie, delle sanzioni unilaterali e dell’applicazione extraterritoriale della giurisdizione (degli USA).

Putin con Xi Jinping

La dichiarazione rileva inoltre che “le relazioni interstatali russo-cinesi di nuovo tipo sono superiori alle alleanze politico-militari della Guerra Fredda” e non sono dirette contro paesi terzi.

“L’amicizia tra i due Stati non ha confini, non ci sono zone vietate nella cooperazione, il rafforzamento della cooperazione strategica bilaterale non è diretto contro paesi terzi, non è influenzato dal cambiamento dell’ambiente internazionale e dai cambiamenti situazionali nei paesi terzi”, come il documento pubblicato sottolinea.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM