Putin avverte Netanyahu sulla Siria, niente più bombardamenti

Secondo quanto riferito, Mosca si è mossa per prevenire attacchi aerei israeliani in Siria, con il presidente russo Vladimir Putin che ha avvertito il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu contro possibili nuovi attacchi.

Putin ha messo sull’avviso Netanyahu che, autorizzare gli attacchi israeliani contro i beni militari siriani, minerebbe le relazioni di Mosca con Damasco, secondo quanto riportato venerdì dall’edizione araba del quotidiano indipendente britannico.

Il rapporto arriva dopo che Netanyahu ha incontrato Putin nella città di Sochi giovedì per discutere del “coordinamento della sicurezza” in Siria.

Secondo una fonte russa senza nome citata nel rapporto, Mosca ha anche minacciato di usare i suoi “aerei da combattimento o il sistema di difesa aerea S-400” per contrastare qualsiasi aereo israeliano che colpisce la Siria.

Ad agosto, Mosca ha fermato un attacco aereo nella regione strategica di Qasioun vicino a Damasco, dove si dice che sia collocata una batteria missilistica S-300 siriana, secondo il rapporto.

Mosca avrebbe impedito un altro attacco aereo in seguito su un avamposto siriano nella provincia sud-occidentale di Quneitra e un terzo nella provincia costiera occidentale di Latakia.

Il rapporto arriva mentre la Siria ha intercettato diversi attacchi missilistici israeliani nell’ultimo mese, mettendo in dubbio l’entità dell’impegno russo a contrastare le ambizioni israeliane.
L’esercito siriano intercetta i missili israeliani che sorvolano Damasco, secondo un rapporto dell’agenzia di stampa ufficiale SANA.

Il regime israeliano ha riconosciuto ripetutamente il lancio di attacchi contro la Siria negli ultimi anni, alcuni dei quali sono stati effettuati dallo spazio aereo libanese.

Tali mosse aggressive sono state considerate dagli osservatori come tentativi di indebolire il governo di Damasco mentre si fa sempre più forte combattendo i gruppi terroristici che hanno afflitto il paese dal 2011.

Un incontro fallito”

Il rapporto, di una fonte britannica indipendente, citava anche fonti israeliane senza nome che descrivevano l’incontro di Netanyahu con Putin come “un fallimento”, non riuscendo a ridurre qualsiasi disaccordo politico con la Siria con Mosca.

Fonti israeliane hanno aggiunto che gli attacchi aerei israeliani sulla Siria hanno “imbarazzato” i russi per il fatto di non riuscire a proteggere i loro alleati. Durante l’incontro “fallito”, Netanyahu aveva anche chiesto a Tel Aviv la “libertà di azione” contro l’Iran da parte della Russia.

Il primo ministro israeliano aveva persino cercato di utilizzare l’incontro per “presentare un messaggio positivo della cooperazione tra i due paesi” per la sua campagna elettorale, ma il rapporto ha fallito.

Secondo la fonte russa, le divergenze di Putin con Netanyahu sono arrivate fino al punto in cui Putin ha condannato le recenti azioni di Tel Aviv in Libano, con il presidente russo che ha dichiarato di “respingere l’aggressione alla sovranità del Libano”.

Aviazione russa

Israele ha lanciato numerosi attacchi di droni in Libano il mese scorso.

A seguito delle incursioni dei droni, Sayyed Hassan Nasrallah, segretario generale di Hezbollah, ha promesso in un discorso televisivo che i combattenti del movimento avrebbero contrastato qualsiasi ulteriore violazione dello spazio aereo libanese da parte dei droni israeliani, avvertendo il regime di Tel Aviv di fermare immediatamente tali violazioni.

Hezbollah afferma di aver abbattuto un drone militare israeliano fuori dalla città libanese meridionale di Ramyah.

La scorsa settimana, Hezbollah ha sparato due missili guidati anticarro contro un veicolo corazzato israeliano in movimento alla base di Avivim a nord dei territori occupati, uccidendo e ferendo i suoi occupanti. Il comando israeliano è stato costretto a sgomberare la base a far retrocedere le sue truppe a distanza di sicurezza dal fronte libanese.

Fonte: Press TV

Traduzione: Lisandro Alvarado

3 Commenti

  • atlas
    15 Settembre 2019

    io credo che quest’articolo abbia disturbato molte persone ‘anticomuniste’: max dewa, sed vaste, joey wales, alessandro cattaneo

    quando ci sono di questi articoli non commentano mai

    tutte chiacchiere e tastiera (?)

  • Mardunolbo
    17 Settembre 2019

    Urca ! Io invece ci godo un mondo ! Altrochè f..ghe tunisine a due per volta ! Sentire che Israele mastica amaro e digrigna i denti la notte, mi fa stare molto bene !
    Quando qualche altro aereo giudeo sarà abbattuto dai cieli libanesi fino alla caduta in Giudea, sarà da festeggiare…

    • atlas
      17 Settembre 2019

      appunto. C’è poi chi gode invece a messaggiare sui giudei quì,

      poi va a letto con Trump

      (perchè ha ‘la grana’)

Inserisci un Commento

*

code