Putin accusa Stati Uniti e Regno Unito per il sabotaggio ai gasdotti russi nel Baltico

“Gli anglosassoni non si sono accontentati delle sanzioni. Si sono rivolti al sabotaggio, incredibile, ma vero, organizzando esplosioni sui gasdotti internazionali del Nord Stream, che corrono lungo il fondo del Mar Baltico, hanno effettivamente iniziato a distruggere l’infrastruttura energetica paneuropea”, riporta la TASS nelle parole di Putin .
Venerdì scorso, il direttore del servizio di intelligence estero Sergei Naryshkin ha annunciato che c’erano prove del coinvolgimento dell’Occidente nelle esplosioni del Nord Stream.

In una riunione della NATO mercoledì sera, funzionari danesi hanno affermato che gli oleodotti erano stati danneggiati da due esplosioni , ciascuna con circa 1.100 libbre (498 kg) di tritolo, secondo Kommersant.

Giovedì il quotidiano Svenska Dagbladet, citando un rappresentante della Guardia costiera svedese, ha riportato la scoperta di una quarta fuga di gas dai gasdotti Nord Stream e Nord Stream 2.

Giovedì scorso, l’ambasciata russa negli Stati Uniti ha chiesto un’indagine sugli attacchi al Nord Stream.

Secondo Flightradar24, che tiene traccia dei voli aerei, gli elicotteri militari statunitensi hanno volato regolarmente nell’area dell’incidente nel mese di settembre, girando per ore sull’area dell’acqua. Commentando queste informazioni, il Pentagono ha affermato che il dipartimento non avrebbe speculato sulle cause degli incidenti.

Mercoledì sera l’FSB, basandosi sui materiali della Procura generale, ha avviato un’indagine preliminare sulle esplosioni ai gasdotti. In relazione alla presenza di segni di reato di cui alla parte 1 dell’art. 361 cp (atto di terrorismo internazionale), è stato avviato un procedimento penale .

Inoltre, la Russia ha deciso di convocare il Consiglio di sicurezza dell’ONU in relazione alle provocazioni al Nord Stream.

Ricordiamo che lunedì sera è scesa la pressione nel gasdotto Nord Stream 2 . L’ Autorità marittima danese ha riferito che si è verificata una fuga di gas vicino al Nord Stream 2 . Successivamente, è stata registrata una caduta di pressione su entrambe le corde del Nord Stream 1.

L’ex ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski ha ringraziato gli Stati Uniti per l’incidente sui gasdotti russi.

La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova , ha affermato che la parte americana è obbligata a rispondere alla domanda sul coinvolgimento nel sabotaggio sui gasdotti Nord Stream.

Fonte: https://vz.ru/news/2022/9/30/1180130.htm

Traduzione: Sergei Leonov

4 Commenti
  • Manente
    Inserito alle 17:25h, 30 Settembre Rispondi

    Dopo che per decenni hanno creato, finanziato e protetto bande terroristiche di tutte le risme in Medio ed Estremo Oriente, Africa, Cina, Russia ed Europa, la cabala criminale neo-con, “Stato Canaglia” per antonomasia, alla fine ha gettato la maschera ed è uscito allo scoperto. Le conseguenza non saranno di poco conto e chi commette crimini di questa portata, si deve aspettare di tutto: le piattaforme offshore nel Golfo del Messico o nel Mare del Nord sono solo alcuni dei possibili obiettivi, come il gasdotto dalla Finlandia alla Polonia appena aperto. Una cosa è certa, il Mondo Libero non può e non deve permettere a questi criminali di farla franca !!!

  • Ubaldo Croce
    Inserito alle 18:14h, 30 Settembre Rispondi

    Ma è ovvio che sono stati gli anglo-americani. Lo ha persino detto Bidet (detto biden). Più chiaro di così…

  • Cesare
    Inserito alle 21:00h, 30 Settembre Rispondi

    Questa volta le oligarchie usuraie sioniste naziste e razziste che controllano gli USA e occidente ed il suo popolo oramai ridotto a schiavi hanno “cacato fuori dalla tazza” e lo sanno.Sembra abbiano utilizzato specialisti inglesi e Londra non sarà per niente sicura se i russi vengono ulteriormente provocati..Sarà anche un bel problema per i generali del pentagono strapagati sulle loro comode poltrone che si permettono di non rispondere nemmeno su un atto terroristico cosi’ grave. Questi, coinvolti in centinaia di miliardi di dollari annui di commesse militari spesso inefficaci,forse credono che sarà solo un problema europeo la guerra !!

  • Giorgio
    Inserito alle 12:18h, 01 Ottobre Rispondi

    Il conto da pagare per gli anglo americani, già salato, sta diventando salatissimo ….

Inserisci un Commento