Pushilin: l’offensiva nella DPR procede più veloce dopo la resa degli Azov


25 maggio 2022, 16:50Testo: Alexey Degtyarev
L’operazione nel Donbass sta accelerando, la resa del battaglione nazionale Azov è diventata un fattore decisivo, il nemico ha iniziato ad arrendersi più spesso, lo ha detto il capo della DPR, Denis Pushilin.

“Ulteriori progressi andranno più velocemente. Il nemico comprende anche che se il regime ucraino ha tradito, diciamo, il ben promosso e ben addestrato reggimento “Azov” e coloro che gli erano accanto, allora cosa possiamo dire delle unità ordinarie che non hanno né nomi né cognomi e che non sono pubblicizzate abbastanza seriamente “, – ha detto Pushilin a RIA Novosti .

Pushilin ha aggiunto che le situazioni di ritirata dei militari ucraini e di resa sono diventate più frequenti, in questo senso la resa degli Azov ha giocato un ruolo decisivo.

“Chiunque prende decisioni, intendo dai comandanti, ha già tratto le dovute conclusioni. Questo si può già vedere dalla natura delle ostilità”, ha detto il capo della repubblica.

In precedenza, Pushilin ha dichiarato che i soldati delle forze armate ucraine e i mercenari stranieri che si erano arresi da Azovstal si trovavano nel territorio della DPR, i documenti erano in preparazione per l’esame presso il tribunale.

Ricordiamo che venerdì scorso il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha riferito al presidente Vladimir Putin che il territorio dello stabilimento Azovstal è stato completamente liberato . 2.439 nazisti Azov e militari delle forze armate ucraine si sono arresi. Il comandante del reggimento nazista “Azov” ha dovuto essere portato fuori dallo stabilimento in un’auto blindata per salvarlo dalle rappresaglie dei residenti di Mariupol . Il ministero della Difesa russo ha pubblicato il filmato dell’uscita degli ultimi militanti Azov (banditi in Russia) dallo stabilimento Azovstal di Mariupol.

Donbass, forze speciali russe

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha dichiarato il diritto dei militanti a ” salvare le loro vite”. A Kiev e in Occidente chiamano ciò che sta accadendo non resa, ma “evacuazione”.

La LPR ha annunciato la conquista di Severodonetsk nell’ambiente operativo

La città di Severodonetsk è stata presa in circolo operativo dalla milizia popolare della LPR e dalle forze armate russe, ha affermato Andrei Marochko, ufficiale della milizia popolare della Repubblica.

“Abbiamo chiuso ermeticamente questo accordo da tre lati. Il movimento da Severodonetsk viene effettuato solo lungo un unico ponte, anch’esso sotto il nostro controllo antincendio. Pertanto, al momento possiamo dire che la città di Severodonetsk è in un accerchiamento operativo”, ha detto Marochko su Channel One, riferisce TASS .

Mercoledì scorso, l’ambasciatore dell’LNR a Mosca Rodion Miroshnik ha dichiarato al quotidiano VZGLYAD che l’offensiva a Severodonetsk è stata condotta da tre parti, alcune aree erano già controllate dalle forze alleate.

Fonte: https://vz.ru/news/

Traduzione: Sergei Leonov

11 Commenti
  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 18:10h, 25 Maggio Rispondi

    Si ma dove sono i mercenari e membri della NATO che erano nascosti ad Azovstal???

  • luther
    Inserito alle 18:26h, 25 Maggio Rispondi

    Giusto si era parlato a lungo di questa cosa e adesso? Niente?

    • Stefano
      Inserito alle 19:00h, 25 Maggio Rispondi

      Non sono mai esistiti. Lo stesso successe anche in Siria.
      Il mondo variegato della controinformazione, spiace a dirlo, spesso crea e alimenta miti e leggende.

  • Giovanni
    Inserito alle 19:41h, 25 Maggio Rispondi

    Oppure mercenari e membri nato sono stati oggetto di trattativa segreta fra le parti.

    • maurizio diana
      Inserito alle 11:29h, 26 Maggio Rispondi

      Bravissimo complimenti !!! dopo l’UNICA telefonata di Austin a Shoigu (poco prima della liberazione … ) la nato ha rallentato gli aiuti tanto che il criminale di Kiev sta protestando istericamente …!!! tutto torna e bene …..Proprio x questo NON sentiremo parlare di generali americani, dei canadesi, inglesi, francesi, polacchi ed anche qualche italiano …. dopo quella telefonata è cambiato molto !

  • Giampaolo
    Inserito alle 19:53h, 25 Maggio Rispondi

    Rispondi a Stefano: se non fossero mai esistito non si spiegherebbe la missione divisa sull’isola dei serpenti da un lato e l’elicottero amatori in partenza da azovstal dall’altro. Più probabile che siano stati o siano ancora oggetto di una trattativa ultrariservata

  • Andrea1964
    Inserito alle 20:13h, 25 Maggio Rispondi

    Dove volete che siano finiti i criminali Mercenari e i Soldati NATO dello Stabilimento Azovstal ?
    Sono finiti tutti in un campo di concentramento -prigionia in Russia in attesa del loro processo per i crimini di guerra è contro l” Umanità !
    Perché nessun mass-media Occidentale diffonde ai quattro venti la notizia della Resa incondizionata ai Russi degli “Eroici” Mercenari gruppo AZOV al soldo degli Ucraini e degli Occidentali ?
    La ragione è molto semplice : la propaganda di Guerra Occidentale simile a quella Nazista Tedesca a favore del” Ucraina dal 24 Febbraio 2022 diffonde solo Notizie False oppure distorte a favore del Ucraina !
    Se diffondi in Occidente notizie vere sulle spaventose perdite umane ben 30 mila soldati Ucraini Morti dal 24 Febbraio 2022 ad oggi 25 Maggio 2022 ed inoltre diffondi notizie sulle battagli perse dagli Ucraini contro la Russia e diffondi Notizie Vere sulle perdite ingenti di Armamenti Ucraini in Occidente sapete cosa accadrebbe ?
    Oggi diffondi notizie vere in tutta Europa sulle disfatte militari Ucraine e anche Occidentali dal Fronte di Guerra Ucraino domani di mattina Milioni di cittadini europei che oggi soffrono la Fame sono Disoccupati e vivono in miseria come barboni solo per poter pagare le esose TASSE DI GUERRA A FAVORE DEL INVIO IN UCRAINA DI ALTRE ARMI AFFINCHE VINCANO LA GUERRA NON STAREBBERO PIU ZITTI !
    Milioni di cittadini italiani creduloni ,deficenti e ignoranti anche se sono sommersi di tasse e sono alla FAME oggi sono sicuri è certi che la Russia stia perdendo la guerra contro l ” Ucraina grazie alla montagna di soldi è armi che l ” Italia invia in Ucraina !
    Se questi milioni di italiani deficenti sapessero che l” Ucraina è ormai quasi arrivata alla disfatta totale forse protesterebbero e non sarebbero più disponibili a morir di fame per finanziare la guerra ai criminali Nazisti UCRAINI !

  • Alberto putre
    Inserito alle 23:47h, 25 Maggio Rispondi

    Non credo che il finanziamento delle armi all Ucraina da parte del Italia sia la causa della situazione economica odierna , al momento non credo che sia nemmeno il rincaro del prezzo degli idrocarburi( questa mazzata arriverà a breve …) , decenni di amministrazione mafiosa ci hanno portato alla situazione attuale , questo non giustifica la scelta . E inoltre si è vero si leggono un sacco notizie che sanno di cospirazione e che purtroppo non ci si sofferma mai a smentire, bombe atomiche nei sotterranei, centinaia di mercenari stranieri etc. andrebbero smentite perché, darebbero più validità alle altre ( la maggior parte )di notizie che si trovano su questo interessante blog. Sta’ di fatto che quei 4 assassini che si erano nascosti come topi nei sotterranei del acciaieria sono stati finalmente stanati , e ora il freddo e duro permafrost li aspetta ….

  • natalino
    Inserito alle 01:37h, 26 Maggio Rispondi

    Un signore che scrive su un blog controcorrente dice che la stampa occidentale scrive caz.zate condite con mer.da.
    Io concordo pienamente.

    • andrea1964
      Inserito alle 02:17h, 26 Maggio Rispondi

      Sono molto meravigliato ed esterrefatto che ci siano ancora decine di milioni di cittadini Occidentali cosi tonti stupidi ,ignoranti creduloni che credono ancora alla storiella che le notizie diffuse dai mass-media Occidentali siano vere !

  • Giorgio
    Inserito alle 08:18h, 26 Maggio Rispondi

    Dove volete che siano finiti i mercenari ?
    Alcuni appena hanno fiutato la disfatta devono essere fuggiti camuffati da profughi civili ….
    Altri saranno morti da un pezzo e altri ancora fatti prigionieri …..

Inserisci un Commento