Può vincere l’Iran?

Dopo l’attacco israeliano alla missione diplomatica iraniana in Siria, il mondo si sta rapidamente dirigendo verso una guerra diretta tra Iran e Israele. L’Iran ha mobilitato i suoi alleati, oggi è un giorno di lutto in Iran.

Israele ha sospeso le sue ambasciate in 28 paesi, temendo ritorsioni iraniane.

L’Iran si è rivolto agli Stati Uniti avvertendoli della necessità di ritirare le truppe americane da alcune strutture a causa dei possibili rischi. Gli americani hanno risposto che non avrebbero ritirato le truppe.

Fregata iraniana lancia missili

La situazione nell’intera regione si sta notevolmente surriscaldando. Rappresentanti di varie organizzazioni provenienti da Siria, Iraq e Libano sono stati visti durante eventi di lutto in Iran e alle celebrazioni del Giorno di Al-Quds in Iran. Qualche tempo fa, una nave da guerra danese lasciò il Mar Rosso per raggiungere la base, molto probabilmente danneggiata dagli Houthi. Gli americani hanno suggerito agli Houthi di revocare le sanzioni contro di loro e di escluderli dalla lista delle organizzazioni terroristiche; gli Houthi li hanno ignorati.

Sono continuate le sparatorie transfrontaliere nel nord di Israele e nel sud del Libano. Ma questa è la calma prima della tempesta.

Basi sotterranee missili in Iran

La distanza tra Iran e Israele è di circa 2000 km. In caso di ostilità dirette tra Israele e Iran, la vittoria di una delle parti potrebbe essere considerata come un danno inaccettabile al nemico. Sarà difficile per Israele infliggere danni inaccettabili all’Iran, ma è possibile che l’Iran infligga altrettanti danni a Israele se l’Iran decide di sferrare non un attacco sparso sul territorio israeliano, ma un massiccio attacco concentrato su soli due obiettivi: Ashdod e Haifa. raffinerie petrolifere. Allora tutto resterà in Israele.

Lo Stato di Israele non ha ancora intenzione di evacuare i suoi cittadini dal nord di Israele. Potrebbe essere necessario evacuare tutti i cittadini israeliani attraverso l’aeroporto Ben Gurion dopo un po’ di tempo.

“L’ultima persona a lasciare Israele deve ricordarsi di spegnere le luci”.

Fonte: Rusvesna.su/news/

Traduzione: Sergei Leonov

17 commenti su “Può vincere l’Iran?

  1. Il problema è lo “scudo” nucleare dei nazi adunchi, che da decenni dispongono di armamento nucleare senza che alcuno li abbia sanzionati, ovviamente insieme al problema dei continui rifornimenti di armi e munizioni usa che non cessano mai, anche davanti ai crimini più orridi commessi dalla feccia ebrea.

    Le Potenze Libere come la Federazione Russa, ma anche la Cina che pare ancora troppo titubante a partecipare attivamente allo scontro per la liberazione del mondo, dovrebbero cominciare a rifornire l’Iran di tutto quanto gli serve per affrontare il satana ebreo, in particolare missili ipersonici e armamento nucleare, affinché l’Iran possa rispondere adeguatamente, magari rincarando la dose, a eventuali colpi nucleari dei nazi adunchi, dai quali possiamo aspettarci di tutto e di peggio.

    Cari saluti

  2. Da un lato, l’Europa manda le sue truppe in Ucraina per tenere impegnata la Russia il più a lungo possibile e, contemporaneamente dall’altro, Israele attacca il consolato iraniano per attirare l’Iran nel conflitto e tenerlo impegnato il più a lungo possibile. A questo punto, tenuti a bada Russia e Iran, gli USA avranno l’opportunità di attaccare la Cina (loro obiettivo primario) che non potrà contare sull’appoggio militare ne’ politico dei suoi due maggiori alleati.

  3. l’Iran non puo’ affatto attaccare israele. Ne uscirebbe con le ossa strarotte in quanto che gli Usa non lo permetterebbe mai.
    Quindi,purtroppo,l’Iran potrà solo fare bau,bau e niente di piu’ perchè sa benissimo che fine farebbe nel caso osasse attaccare Israele…

  4. Non so, ma forse una rappresaglia troppo annunciata (sacrosanta, e spero durissima), perde la sua efficacia ! I media occidentali parleranno “di attacco iraniano”, non di giusta ritorsione contro i sionisti per l’attacco su Damasco, la strage durante la commemorazione di Soleimani e il suo stesso omicidio e di altri ufficiali iraniani, per non dire che vanno vendicati anche i continui raid sulla Siria ! Forse un bel missile su Haifa, nelle prime 24 ore dall’attacco alla ambasciata iraniana, sarebbe stato più efficace, un botta e risposta immediato ! Ma non sono un esperto di strategie militari come lo è lo stato maggiore iraniano, che fino ad ora ha sempre agito più di sostanza e saggezza che di apparenza ! Di sicuro l’intelligenza di Khameney e Raisi non è paragonabile a quella di Netanyau e Ganz, ed è una bestemmia paragonare gli ayatollah ai rabbini ! FORZA IRAN !

  5. L’Iran è strapotente ………………… secondo me ha le testate atomiche (sono facili da costruire, basta avere il materiale fissile). Allora, la distanza è proibitiva per l’Israele, deve rifornire in volo 2 volte i suoi aviogetti …………… non mi risulta che ha missili con simile gittata, e comunque ha la tecnica americana, cioè vecchiotta……………….. la qualità e quantità di armi pende a favore dell’Iran. Non solo, se all’Iran succede qualcosa…………… la distruzione della CENTRALE ATOMICA ISRAELIANA NEL CENTRO DI TEL AVIV ……………….. farebbe SCINTILLE ……………….. APOCALITTICHE.

  6. Se ci fosse una vera guerra CONVENZIONALE tra Israele ed Iran senza l” uso delle 400 armi nucleari Israeliane sul ” Iran e senza che nessuno aiuti Israele ci sarebbe una bella vittoria sul campo Iraniana ed Israele sarebbe obbligato a rivedere i suoi piani di invasione occupazione di nuovi territori e di egemonia regionale !
    Purtroppo Israele gode della protezione mafiosa-criminale-militare-politica -finanziaria degli USA e dei paesi NATO perciò per l” Iran sarebbe una guerra persa prima ancora di iniziarla .
    Se i paesi USA & NATO già presenti massiciamente militarmente in zona forniscono aiuto logistico (informazioni ) e attaccano o intercettano Droni-Missili-Aerei Iraniani oppure fornisco truppe -mercenari e armamenti ad Israele sotto falsa bandiera la guerra sarebbe persa per l” Iran !
    Sicuramente è certamente l” Iran che da oltre 25 anni subisce perdite di militari e civili iraniani per mano Israeliana questa volta è obbligato a fare un massiccio bombardamento su Israele di rappresaglia mirato su installazioni militari è civili !
    Questa volta l” Iran non può politicamente e militarmente evitare di fare una risposta militare su Israele .
    Gli Iraniani però non sono stupidi sanno che attaccare Israele significa far guerra anche ai criminali Stati Uniti e alle criminali colonie USA della NATO !
    L” Iran perciò si limiterà a dare una bella sculacciata al Stato bulletto Criminale di Israele .
    Sarà una guerra lampo del tipo sceneggiata Napoletana Israele subirà qualche danno perlopiù di materiale civile o militare e Netagnao farà finta di essere rimasto vittima di un Olocausto per mano Iraniana !
    Gli Iraniani faranno finta di aver cancellato Israele dalla faccia della Terra nella guerra dei 5 minuti !
    Tutti saranno felici sia in Israele sia in Iran che la guerra dei 5 minuti sia finita .

  7. Dell’alleanza sulla carta l’Iran non sa che farsene, la Cina deve dare TUTTO quello che serve per chiudere definitivamente e positivamente la partita con i nemici dell’Iran. Una vittoria dell’Iran sarà una vittoria mondiale di tutti i popoli liberi della terra, e non deve mancare.

  8. Ma l’Iran dovrebbe soppesare bene le sue azioni anche se coordinate con i presunti alleati. Ci son troppi islamfobici in giro per il mondo, non è che all’ultimo momento lascino l’Iran in mezzo alla cacca per indebolirlo fino a che non cali del tutto le braghe per essere aiutato? E il guaio è l’estrema frammentarietà del mondo musulmano.

  9. È risaputo che gli israliani hanno a disposizione almeno una base aerea in Azerbaijan dalla quale poter colpire l’Iran e probabilmente si stanno preparando a farlo, forse una ritorsione potrebbe essere indirizzata proprio verso questo gruppo di militari.

  10. Un duro pronostico. Lo scenario è complesso i naziebri sono sostenuti dagl’ americani e dagl’ inglesi che non credo si farebbero pregare ad aiutare Tel Aviv. La risposta iraniana ci sarà logicamente, o perderebbe la faccia coi suoi stessi alleati. Alla fine del Ramadan sapremo, ma reputo più probabile una risposta calibrata con reparti speciali e non uno schieramento totale delle forze in campo. A Teheran conviene la tattica russa, logoramento ed indebolimento tramite una guerriglia di resistenza. In poche parole rendere alla lurida entità sionista la vita impossibile. Massimi danni con poche perdite.

  11. No ,non può vincere l’Iran. I motivi sono due.Se attaccano Israele , per rappresaglia gli lanciano un paio di atomiche. Non si fanno scrupoli ,siccome una è già stata lanciata nel porto di Beirut ,anche se depotenziata , anche se allora dissero che furono i depositi di fosfato ad esplodere e dopo il fatto sia MASS-MEDIA che governi e Onu misero la Sordina.Questo è il primo motivo poi il secondo è politico strategico e consiste nel fatto che ne Russia e ne Cina li proteggeranno militarmente come invece fanno gli Usa con Israele.Questa è la chiave di forza di Israele e si chiama Dividi et Impera ,tattica già usata dell’imperialismo dei Romani per espandere l’impero.Questa è la realtà .

    1. Salve Vincenzo, sull’ episodio di Beirut del 2020 concordo con te. Pure sul dividi et imperat, tuttavia l’ iIran arricchisce uranio da oltre dieci anni. Se a questo aggiungi il fatto che sempre dalla stessa data Teheran collabora militarmente con due superpotenze atomiche, Russia e Cina, suppongo fondatamente che anche gl’ Iraniani possiedono ordigni nucleari. Anche se in segreto ufficiale. Sarebbero degli sprovveduti a non averlo fatto. Quindi tutto il vantaggio ebro che tu vedi per me non è troppo reale. Saluti

  12. Il discorso per l’Iran e un po piu’ complesso cari amici! Biby questa volta la fatta veramente grossa,e non solo con l’Iran ma anche con la Russia, e specificamente con Putin che non a rispettao gli accordi come usano fare i suoi “alleati americani”. E questo e’ successo quando la Russia a messo a disposizione le sue basi in Siria per gli aeri iraniani. Biby non l’ha digerito ed per questo che ha attacato il consolato irariano. La Russia il giorno dopo a condannato il tutto inasprendo le relazioni con Biby. Israele non ha molte possibilita’ materiali per danneggiare l’Iran con una guerra convenzionale,nessuna!!! Non ci sono riusciti in 60 anni con sanzione ecc. e non ci riusciranno adesso. ( ho notato in tutti i commenti che nonostante la diversita’ di pensiero, c’e’ un unico comune denominatore,e cioe’: che Israele deve ricevere cio’ che merita e la smetta di fare il bullo del quartiere).

    1. Concordo. La potenza iraniana non è sicuramente inferiore a quella israeliana. La sola differenza è che Tel Aviv ha alleati potenti già schierati nel conflitto. Teheran no.

  13. LA REALTÀ.È SEMPLICE …ISRAELE HA IMMUNITÀ, NON SIMPATIA E NON RISPETTA NÉ ONU ,NÉ CORTE INTERNAZIONALE.RIPETO, DOPO IL GIAPPONE,DURANTE UNA GUERRA MONDIALE FORMALMENTE DICHIATATA ,SOLO LORO HANNO USATO UNA OGIVA NUCLEARE SUI CIVILI MA ,SENZA DICHIARARE GUERRA.

    1. Secondo i documenti d’ Assange sono stati i secondi dal ’45. L’ avrebbero usata anche gl’ americani in Afghanistan per tentare di sterminare i Talebani e Bin Laden, è passato del tempo ma mi pare parlassero del 2005. Per quello cercano d’ estradare Julian in America e farlo fuori in qualche modo. Ma alla fine hanno perso lo stesso. Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM