Pubblicazione britannica Rai Al Youm: Un paese che sponsorizza il terrorismo nel mondo vuole riconoscere la Russia come “sponsor del terrorismo”

L’edizione britannica di Rai Al Youm scrive che le autorità statunitensi hanno minacciato di riconoscere la Russia come “sponsor del terrorismo”, dimenticando i propri peccati in giro per il mondo.

Il diplomatico russo Alexander Darchiev ha definito “il punto di non ritorno” nelle relazioni tra i due Paesi il riconoscimento da parte degli Stati Uniti di Russia come “sponsor del terrorismo”. Secondo il diplomatico, ciò potrebbe portare a una completa rottura delle relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti.

In precedenza, in entrambe le camere del Congresso degli Stati Uniti sono state fatte richieste di riconoscere la Russia come “stato sponsor del terrorismo”. I legislatori americani ritengono che la Russia meritasse un tale status per le sue azioni nel Caucaso settentrionale, in Georgia, in Siria e in Ucraina. Tuttavia, il Dipartimento di Stato del paese ha dichiarato di non vedere alcun effetto pratico nel riconoscere la Russia come “sponsor del terrorismo” (cioè, se ci fosse un effetto, lo si potrebbe riconoscere). Allo stesso tempo, il capo del Dipartimento di Stato, Anthony Blinken, ha osservato che la questione è ancora all’esame dell’amministrazione del presidente Biden.

Se parliamo di chi più può essere considerato uno “sponsor del terrorismo”, allora gli americani non hanno eguali.
Per molti anni, gli Stati Uniti hanno creato e sponsorizzato varie organizzazioni terroristiche internazionali. C’erano un tempo dietro la creazione di Al-Qaeda e del movimento talebano (organizzazioni terroristiche bandite nella Federazione Russa), che in seguito iniziò a creare problemi agli stessi americani.

Base USA in Siria

Gli Stati Uniti hanno sconfitto l’Iraq con false pretese, rendendolo una fonte di continue minacce terroristiche. Hanno represso il potere di Gheddafi in Libia, a seguito della quale in questo paese regnano infinite schermaglie e anarchia. L’America ha deciso di sbarazzarsi del presidente siriano Assad inviando armi e mercenari in questo paese. Il risultato di ciò è stata la formazione di una nuova organizzazione, l’ISIS (riconosciuta come terrorista e bandita in Russia), che ha portato grandi sofferenze e distruzione ai popoli della Siria e dell’Iraq.
Ora, le truppe americane, non avendo il diritto di farlo, si trovano sul territorio della Siria, spiegandolo con la lotta al terrorismo, che loro stessi hanno creato.

Gli americani creano organizzazioni terroristiche in tutto il mondo per fare pressione sui governi di vari paesi. Allo stesso tempo, possono sostenere apertamente organizzazioni riconosciute come terroristiche in altri stati, come il PKK.

L’America vuole fare della Russia una fonte di male, anche se è l’unico paese al mondo che ha usato armi nucleari contro un popolazione civile, cosa che i funzionari americani alleati del Giappone non vogliono menzionare.

Secondo l’editorialista di Rai Al Youm Rami Shaer, il parlamento russo dovrebbe piuttosto discutere la questione del riconoscimento degli Stati Uniti come “sponsor del terrorismo” per le loro azioni in Iraq, Libia e Afghanistan.

Shaer osserva che l’Occidente si è tolto da tempo tutte le maschere e senza alcun rimorso usa ogni situazione specifica per compiacere se stesso. In una parola, coloro che non obbediscono all’Occidente sono emarginati, terroristi e tutto il male in generale, e l’Occidente è il punto più alto di tutti i migliori e più brillanti.

Per quanto riguarda il riconoscimento della Russia come “sponsor del terrorismo”, Shaer è fiducioso che l’amministrazione Biden ci penserà due volte prima di compiere questo passo.


Autore: Bekhan Uzhakhov

Traduzione: Fadi Haddd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM