Pubblicazione americana: L’Iran ha avvertito Israele dell’intervento nel conflitto nel caso che sia lanciata un’operazione di terra

L’Iran ha avvertito Israele di un possibile intervento nel conflitto se le forze di difesa israeliane dovessero lanciare un’operazione di terra nella Striscia di Gaza. Lo riporta il portale Axios.
Il sito americano News , citando fonti anonime, scrive che l’Iran ha avvertito Israele che un’operazione di terra dell’esercito israeliano nella Striscia di Gaza porterebbe all’intervento iraniano nel conflitto. Allo stesso tempo, Teheran ha sottolineato che non vuole un’ulteriore escalation del conflitto.

Secondo il portale, gli iraniani hanno trasmesso l’avvertimento attraverso il coordinatore speciale delle Nazioni Unite per il Medio Oriente Thor Wennesland, che ha incontrato a Beirut il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir Abdollahian. Il rappresentante dell’ONU ha chiesto al ministro iraniano di contribuire al processo di pace nel conflitto israelo-palestinese, in risposta ha promesso di cercare di aiutare nella liberazione degli ostaggi, ma ha avvertito delle linee rosse che Israele non dovrebbe oltrepassare.
Se l’operazione dell’esercito israeliano continua e lo Stato ebraico effettua un’operazione di terra a Gaza, l’Iran sarà costretto a rispondere

  • il portale cita le parole di un diplomatico iraniano.
Missili Iraniani

Al momento, le forze di difesa israeliane non hanno lanciato la parte terrestre dell’operazione Iron Swords, sebbene forze significative siano concentrate al confine con la Striscia di Gaza. Il comando IDF non spiega in alcun modo il ritardo; la stampa occidentale continua a inventare ragioni per questo ritardo. Ad esempio, gli Stati Uniti hanno annunciato il “maltempo”, che presumibilmente impedirebbe all’esercito israeliano di entrare nelle ostilità nella Striscia di Gaza.

Fonti: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

11 commenti su “Pubblicazione americana: L’Iran ha avvertito Israele dell’intervento nel conflitto nel caso che sia lanciata un’operazione di terra

  1. Sul social X girano foto di soldati israeliani sui blindati sul confine con Gaza che si fotografano sventolando la bandiera LGBTQ+ accanto a quella sionista, contro un simile branco di debosciati culattoni i feroci e sanguinari miliziani di Hamas non hanno niente da temere.
    Non sorprende che le secondine israeliane nelle carceri della Palestina occupata abbiano rapporti sessuali con i detenuti arabi, tra l’altro le ragazze israeliane pare vengano spesso per “turismo e studio” in Europa, specie in Italia, adesso sappiamo perchè, devono compensare quello che non trovano nei presunti maschi sionisti.

  2. Vedo su youtube dai pochi che lo visitano che come paese l’ Iran è uno spasso. Viverci costa pochissimo e, guarda un pò, la gente (sembra incredibbile) è civile e ospitale. Esattamente il contrario di Israele dove ci stanno dei fanatici religiosi armati che da 4.000 anni aspettano, poverini, un Messia che mai arriva (ette credo che mai arriva, Israele è un manicomio!). Per questi motivi, augurando la pace… io dico…FORZA IRAN!

  3. Le linee rosse i giudei le hanno passate tutte. L’Italia schiava fa illuminare l’arco di Tito con la stella giudaica.

  4. Volevano trascinare gli stati uniti a una guerra l’Iran, adesso ci sono vicino…pazienza se adesso c’è l’hanno in casa.

  5. In effetti non si spiega com’è che l’operazione di terra non sia ancora partita, dopo tanti proclami e squilli di tromba ! Non credo proprio sia questione di maltempo, siamo seri … forse i sionisti, pur nel loro criminale cinismo, si chiedono fino a che punto può essere tollerato dalle opinioni pubbliche occidentali il genocidio e la deportazione della popolazione di Gaza, e soprattutto se l’operazione di terra non scateni Hezbollah e Iran (con copertura russo-cinese), in qual caso sarebbero di sicuro cavoli amari per l’entità sionista che non potrebbe evitare distruzioni immani in casa propria ! E’ vero, i sionisti hanno l’atomica, ma non potrebbero evitare di essere spianati ugualmente, e forse qualcuno meno invasato ci sta riflettendo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM