Provocazione USA contro la base russa in Siria

Due caccia intercettori russi SU-35, armati con missili aria-aria, si sono sollevati in volo dalla base russa di Khmeimin in Siria per intercettare e scortare fuori dallo spazio aereo un aereo spia americano P–8A Poeidon.
Poche ore fa , due caccia russi Su-35 si sono levati in volo dalla base aerea di Khmeim per intercettare l’aereo antisommergibile americano da ricognizione Boening P-8A Poseidon , che ha tentato di acquisire i dati sulla quantità e sulla composizione delle armi nell’aerodromo militare russo nella base che si trova nella Latiaka siriana.

I due caccia russi armati hanno fatto in incontro ravvicinato indimenticabile per il pilota americano, avendo volato questi al di sopra dell’aeromobile della US. Navy a una distanza di pochi metri.

https://twitter.com/LastDef?ref_src=twsrc^tfw|twcamp^tweetembed|twterm^1265521431498166273&ref_url=https%


Nelle foto presentate, si può vedere come gli aerei da combattimento russi Su-35 pressano letteralmente l’americano Poseidon, costringendo il suo equipaggio a lasciare immediatamente lo spazio aereo antistante la base. Inoltre in alcuni punti la distanza tra l’aeromobile delle forze aerospaziali russe e l’aereo della US. Navy era di soli pochi metri, cosa che, secondo gli analisti militari, rappresenta la massima approssimazione di un aereo da combattimento russo a un aereo militare americano.


Negli Stati Uniti già su sono levate accuse contro la Russia su questo incidente, sottolineando che le azioni delgi equipaggi russi sono pericolose e francamente provocatorie.
“Per la terza volta in due mesi i piloti russi hanno volato in modo insicuro e poco professionale, intercettando la pattuglia navale americana e l’aereo da ricognizione P-8A della sesta flotta statunitense”.
L’inercettaziine è stata considerata non sicura e poco professionale per causa del fatto che i piloti russi hanno preso una posizine ravvicinata su ciascuna ala del P-8A allo stesso tempo, limitando la capacità di manovra in sicurezza dell’aereo americano. “Le azioni dei piloti russi dei Su-35, secondo gli americani, non rispettavano le regole professionali e le norme internazionali. Questo incidente segue segue due interazini non sicure avvenute in aprile al di sopra delle stesse acque”. Gli americani sostengono, nel loro rapporto del comando della Marina americana, che l’aereo Poseidon stava volando nello spazio aereo internazionale ma la cosa è contestata dai russi.
Il comando americano non ha chiarito il motivo per cui aerei spia USA, con frequenza, decidano di sorvolare lo spazio aere antistante la base russa e la Russia sta cercando di impedire i voli spia degli aerei USA sulle proprie basi che sono diretti a carpire informazioni e dati delle frequenze delle armi difensive che la Russia ha predisposto sulla propria base aerea in Siria.

Incontro ravvicinato fra Su-35 e aereo spia USA


Nota: L’aviazione USA in Siria fornisce appoggio ai gruppi terroristi che, principalmente nel nord dell Siria, nella zona di Idlib, si sono arroccati e attaccano le forze dell’esercito siriano mediante attacchi di artiglieria che spesso colpiscono le aree civili della provincia mietendo vittime fra la popolazione.

Fonte: Avia Pro

Traduzione: Sergei Leonov

3 Commenti

  • Hannibal7
    27 Maggio 2020

    Le manovre dei caccia russi sarebbero provocatorie??????
    Ma per piacere!!!!!!
    Andate a svolazzare da un’altra parte!
    E poi…io lo so perché i piloti russi si sono avvicinati così tanto al Poseidon….PER MOSTRARE MEGLIO AGLI AMERI-CANI IL DITO MEDIO….

  • Anonimo
    27 Maggio 2020

    Gli Americani se ne devono stare a casa Loro basta con interferenza in altri stati siovrani ci hanno rotto i coglioni sti Americani quelli che comandano chiaro che sono al potere perche ci sono tanti Americani il popolo che si sono rotti i coglioni anche Loro .

  • Teoclimeno
    28 Maggio 2020

    L’aria si sta facendo irrespirabile anche in cielo per gli anglo-sionisti.

Inserisci un Commento

*

code