PROVA CHE GLI STATI UNITI PIANIFICANO UNA TERZA GUERRA MONDIALE CONTRO RUSSIA E CINA

Scritto da Eric Zuesse

Il seguente articolo di notizie (insieme a tutta la sua documentazione collegata in tempo reale in modo da consentire agli editori di notizie di vedere immediatamente qual è la documentazione per qualsiasi affermazione in esso contenuta) è stato presentato il 5 maggio 2023 a 300 mezzi di informazione e pubblicato solo da tre , e viene qui ripresentato (leggermente ampliato e aggiornato) a tutti loro, per riconsiderazione, per l’estrema importanza dei fatti solidamente documentati e sottostimati che contiene:

Il 3 maggio, il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha dichiarato a C-Span in un’intervista che non ci saranno obiezioni da parte del governo degli Stati Uniti se il governo ucraino tenterà o farà assassinare il presidente russo, Vladimir Putin. Ha detto : “Queste sono le decisioni che l’Ucraina deve prendere, come si difenderà, come riprenderà il suo territorio, come ripristinerà la sua integrità territoriale e la sua sovranità”. L’America ha fornito all’Ucraina oltre cento miliardi di dollari per sconfiggere la Russia, e ora dice che se l’Ucraina ne usa una parte per assassinare Putin, va bene. Questo è senza precedenti. (Anche Hitler non era così male.)

Sempre il 3 maggio, il servizio di notizie giapponese Nikkei Asia ha intitolato “La NATO aprirà un ufficio in Giappone” e ha riferito che “la NATO sta progettando di aprire un ufficio di collegamento a Tokyo, in Giappone, il primo del suo genere in Asia”. L’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico mira ora a diventare non solo l’alleanza militare anti-russa dell’America, ma anche l’alleanza militare anti-cinese dell’America, che sosterrà la separazione della provincia cinese di Taiwan (che dal 1972 il governo degli Stati Uniti ha formalmente riconosciuto come Taiwan ) dalla Cina, così come si rifiuta di sostenere la secessione della Crimea e di altre tre province dell’Ucraina dall’Ucraina. (In altre parole: sebbene il regime statunitense sostenga la separazione di Taiwan dalla Cina, nonchè abbia sostenuto a secessione del Kosovo dala Serbia, rifiuta la secessione del Donbass, della Crimea, ecc., dall’Ucraina.)

L’America e la sua NATO negano di essere anti-russi o anti-cinesi e insistono sul fatto che cercano invece semplicemente un cambio di regime in entrambi i paesi in modo che sia la Russia che la Cina arrivino a fornire democrazia e diritti umani come il governo americano (quello che perpetra molte più invasioni e colpi di stato di quanti ne facciano collettivamente tutti gli altri governi del mondo) (che in realtà non fornisce).

Il Congresso degli Stati Uniti sta ora esaminando una legislazione pubblicizzata come “Risoluzione per la vittoria dell’Ucraina”, ma formalmente intitolata H.Res.322 “sulla vittoria dell’Ucraina” , e che afferma che “è politica degli Stati Uniti vedere l’Ucraina vittoriosa contro il invasione e riportarla ai suoi confini del 1991 riconosciuti a livello internazionale”. Questo richiederebbe la completa sconfitta della Russia in Ucraina. Se accadrà, allora quasi certamente il presidente russo Vladimir Putin si dimetterà o verrà rovesciato e sostituito da un leader che il governo americano approverà (di fatto nominerà). Se invece non accadrà, allora il Congresso e il Presidente degli Stati Uniti saranno già obbligati, per mezzo dell’aver convertito in legge questa Risoluzione, ad invadere la Russia per ottenere con la forza militare diretta degli Stati Uniti ciò che l’esercito ucraino non era riuscito a ottenere. Quell’invasione della Russia da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati costituirebbe la Terza Guerra Mondiale,

Quanti mezzi di informazione si preoccupano di prevenire la terza guerra mondiale? Perché non se ne preoccupano? Perché si rifiutano di informare i loro lettori su questo pericolo, e che proviene dagli Stati Uniti e dai suoi alleati, non dalle loro vittime designate, Russia e Cina? Il 24 gennaio 2023, il Bollettino degli scienziati atomici ha emesso il suo “Annuncio dell’orologio dell’apocalisse” più alto di tutti i tempi che, anche peggio che durante la crisi dei missili cubani del 1962, quando c’era un’Unione Sovietica e il suo comunismo e il suo patto militare di Varsavia, “Il L’orologio ora si trova a 90 secondi a mezzanotte, il più vicino alla catastrofe globale che sia mai stato. Chi sta tenendo segreto questo estremo pericolo all’opinione pubblica statunitense e alleata, e perché ? (Chi stanno effettivamente servendo?)

Il governo degli Stati Uniti non si è ancora impegnato irrevocabilmente a revocare il suo precedente riconoscimento che Taiwan fa parte della Cina; ma, se alla fine lo farà, allora, ovviamente, l’America e i suoi alleati saranno in guerra contro la Cina, che sarebbe allo stesso modo la terza guerra mondiale.

Forze cinesi contro Taiwan

C’è anche all’esame del Congresso degli Stati Uniti qualcosa chiamato “The Restrict Act” che istituirebbe la legge marziale su tutti i mezzi di informazione negli Stati Uniti , in preparazione di una dichiarazione formale e onnicomprensiva della legge marziale in America. Per mezzo di quella censura totale, il pubblico statunitense saprà, per quanto riguarda sia la Russia che la Cina (e qualsiasi altra cosa) solo ciò che il governo degli Stati Uniti permetterà agli americani di sapere; e questo faciliterebbe enormemente il Congresso a dichiarare pubblicamente che l’America è in guerra sia contro la Russia che contro la Cina. Quindi: i preparativi legislativi per farlo ‘costituzionalmente’ (salvo violare solo il Primo Emendamento, che per loro non significa nulla) saranno già stati messi in atto.

NOTA: Questo notiziario viene distribuito contemporaneamente e inviato per la pubblicazione senza alcun diritto d’autore a tutti i mezzi di informazione statunitensi e britannici.

PS: A partire dal 15 maggio 2023 (dieci giorni dopo che questo articolo è stato inviato a centinaia di siti di notizie), gli unici due, delle centinaia a cui l’avevo inviato, ad aver pubblicato questo articolo, oltre a The Duran (dove ho pubblicato direttamente) sono stati SouthFront e Dehai News . Tutti gli altri (a partire da questa volta, dieci giorni dopo), compresi tutti i principali media di ‘notizie’, l’hanno rifiutato (oppure non l’hanno ancora pubblicato). Questo è meno dell’1% dei siti di notizie a cui era stato inviato via email il 4 maggio. C’è qualcosa che non va in questo articolo? O c’è qualcosa che non va praticamente in tutti i mezzi di informazione negli Stati Uniti e nei paesi alleati? Quella è censura? Perché tutti quei censori (“redattori”) hanno preso la stessa decisione (di non pubblicare questo articolo)? Perché? La decisione viene effettivamente presa altrove, forse dagli individui che hanno il controllo sul governo degli Stati Uniti?

Il nuovo libro dello storico investigativo Eric Zuesse, AMERICA’S EMPIRE OF EVIL: Hitler’s Posthumous Victory, and Why the Social Sciences Need to Change , parla di come l’America ha conquistato il mondo dopo la seconda guerra mondiale per renderlo schiavo dei miliardari statunitensi e alleati. I loro cartelli estraggono la ricchezza mondiale controllando non solo i loro media di “notizie”, ma anche le “scienze” sociali, ingannando il pubblico.

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM