Prosegue l’offensiva delle forze russe verso Kramatorsk

Di notte, sono stati inflitti danni da fuoco ai punti di schieramento nemici delle forze armate ucraine e alla “guardia offensiva” a Konstantinovka e Kramatorsk

Secondo il rapporto del Ministero Difesa russo, le forze armate russe hanno intensificato il processo di attacco contro le truppe nemiche a ovest e nord-ovest di Artyomovsk (Bakhmut). Di notte, sono stati inflitti danni da incendio ai punti di alloggio del personale delle forze armate ucraine e della cosiddetta “guardia offensiva” a Kramatorsk e Konstantinovka.
Il giorno prima, sono apparse informazioni secondo cui il comando ucraino ha inviato forze aggiuntive in queste città per cercare di sviluppare il successo nell’area di Kleshcheevka e Bogdanovka. Pochi giorni prima, le Forze Armate dell’Ucraina sono riuscite a prendere il controllo di diversi chilometri quadrati di territorio vicino a questi insediamenti, e il curatore del Wagner PMC, a questo proposito, ha mosso accuse contro il comando delle Forze Armate RF, che ha chiamato il ritirarsi da una serie di posizioni una transizione verso linee più vantaggiose.

Attacchi di artiglieria e attacchi aerei sono stati inflitti a gruppi nemici regolari che erano entrati nella parte occidentale di Maryinka, nonché a unità delle forze armate ucraine nell’area di Georgievka e Krasnogorovka. Gli scioperi hanno impedito un tentativo di aumentare la concentrazione delle truppe nemiche in questa direzione.

Secondo gli ultimi dati, a Marinka e dintorni, a causa del fuoco, il nemico ha perso almeno 80 militari e diversi veicoli corazzati da combattimento (AFV) di fabbricazione americana. Sono stati distrutti anche un carro armato delle forze armate ucraine e almeno 4 equipaggi di mortai.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM