Prosegue la Farsa della Crisi Politica in Italia: dietro le quinte comanda l’Elite

di Luciano Lago

La farsa della crisi politica in Italia continua in mezzo a colpi di scena, giravolte improvvise, innalzamento di asticelle, “condizioni inaccettabili” definite da Zingaretti e soci, incontri del premier Conte al Quirinale, appelli alla piattaforma Rousseau da parte dei 5 Stelle, ecc.. tutto scorre come una ceneggiata a puntate ma in realtà, chi osserva quello che accade oltre al palcoscenico, comprende che c’è una regia precisa dietro tutto questo.
Si può capire, ad esempio, dalle ultime dicharazioni fatte da Massimo Giannini, giornalista e opinionista di Repubblica (il quotidiano rappresentativo della casta politica della sinistra globalista), il quale candidamente ha ammesso che “le elite mondiali vogliono questo governo PD-5 Stelle e lo stesso giornale Repubblica parla esplicitamente delle telefonate della Merkel perchè “il governo debba farsi a tutti i costi”.
Quindi oggi accade che, forse per la prima volta, anche la grande stampa ed i media (la confessione di Giannini trasmessa durante la trasmissione “In Onda” sulla 7 ) riconoscono l’esistenza di una elite che domina i fatti della politica e dell’economia imponendo le sue scelte in conformità ai suoi interessi.
Questa era una tesi da sempre considerata “complottista” e che oggi viene fatta propria o riconosciuta dagli autorevoli giornalisti asserviti al sistema e manovrati da quella stessa elite, come testimoniato da alcuni loro colleghi che hanno pagato il prezzo delle loro rivelazioni, da Julian Assange a Udo Ulfkotte.
Quest’ultimo era il giornalista tedesco pentito che , dopo aver lavorato al Frankgfurter Allgemeine Zeitung, rivelò come lui ed altre “firme” fossero al soldo dei servizi americani. Nel suo libro aveva descritto come la Cia imbecca, istruisce, paga giornalisti tedeschi e italiani perché scrivano articoli favorevoli alle politiche americane. Lo stesso è poi morto nel 2017 in uno “strano caso” di suicidio.

Vedi: Udo Ulfkotte, la morte sospetta del giornalista anti-Merkel. http://www.bdtorino.eu/sito/articolo.php?id=28285
Ritornando però alla crisi di governo in Italia, nonostante le telefonate della Merkel ed ella Ursula von der Layen, inizia a manifestarsi un certo “mal di pancia” nella base grillina per la giravolta dei leader del movimento e questo malessere viene espresso da qualche esponente politico che ha un minimo di coscienza e di senso critico per giudicare in modo obiettivo quanto sta accadendo.

Gian Luigi Paragone


Questo è il caso di Gian Luigi Paragone il quale si è schierato apertamene, fin dall’inizio, contro la trattativa in corso PD-5 Stelle ed ha dichiarato: ““IL PD NON È IL MALE MINORE. È LA SCELTA PEGGIORE. LA LEGA HA ROVINATO TUTTO, MA NON PER QUESTO MI LEGO AL PEGGIOR PARTITO”.
“A furia di pensare al male minore questo Paese si è fatto solo male assoluto: i poveri sono raddoppiati, le Pmi sono state fregate da norme assurde filo banche (pignoramento capannoni e case per ultime rate non pagate, per esempio), i risparmiatori traditi e tanto altro. Per realizzare il male minore, l’Europa ha fatto felici multinazionali, ceo e top manager: mai come in questi anni di neoliberismo (sempre sostenuto in Italia dal Pd) la forbice popolo v/s élite si è tanto divaricata”. (La Presse) .
Una voce fortemente critica degli accordi di palazzo realizzati dai 5 Stelle sotto la spinta di qualcuno dall’esterno, come appare evidente e favoriti da quei poteri forti che una volta Grillo, Di Maio ed i suoi dicevano di voler combattere.
Questo un fatto incontrovertibile, da quando i grillini affermavano di voler combattere la casta, si sono di fatto trasformati loro stessi in casta e si accingono a coalizzarsi con un governo che (attraverso il PD) rappresenta i peggiori interessi della elite dominante e della classe dei detentori del grande capitale che ha sfruttato ed impoverito l’Italia in questi ultimi venti anni. Uno dei peggiori esempi di gattopardismo che la Storia politica italiana ricordi.

26 Commenti

  • Alvise
    1 Settembre 2019

    Paragone ha dichiarato che se si fa l’accordo 5* PD se ne va. Ma non ha detto dove!
    Da prendere con le pinze.

    • Monk
      2 Settembre 2019

      Paragone fa bla bla bla bla intanto elogia Grillo e Conte. Personaggio da incenerire come tutti gli altri

    • robyt
      2 Settembre 2019

      ha detto che tornerà a fare il giornalista come è sempre stato. Per un giornalista non è facile spiegare una tale “cambiamento” all’interno del m5s, anche attraverso l’ausilio di concetti astrusi come “uno vale uno e beppe prima di tutti gli altri” o “uno vale l’alt(r)o (o “elevato”)”, contosioni linguistico lessicali, retorica spazzatura, propaganda per fedestremisti fanatizzanti, etc. Quindi Paragone ha dovuto fare una scelta di carriera, o il giornalista, oppure il grullino che si contorce su sé stesso in macchinazioni mentalmente autodestabilizzanti incomprensibili al raziocinio.

  • Alvise
    1 Settembre 2019

    Quello che trovo stranissimo è l’endorsement di Trump a favore del doppio traditore e del governo che si sta per formare in Italy. Qualcosa non torna.

    • robyt
      2 Settembre 2019

      l’unica cosa di cui prendere atto è che nel suo staff non sanno neanche come si scrive quello che è stato il presidente del consiglio per 14 mesi… Trump ha incontrato conte al G7 che è stato l’unico a sostenerlo (o non contrariarlo) sulla riammissione della russia nel club G.

    • Alviise
      2 Settembre 2019

      Vedremo se hai ragione tu. Per me sei troppo ingenuo.

  • Sed Vaste
    1 Settembre 2019

    Una puntualizzazione : Digitate” beppe grillo Udo ulfkotte ” ci sta l’intervista in cui dice di aver fatto 3 infarti e di essere in fin di vita . Gia’ essere pubblicizzati da grillo l’Infame Grillo vuol dire che si fa parte del Sistema ma comunque essendo che il parlare a vanvera va tanto di moda io cerco di fare l’opposto e prima di vibrare un sibilo pondero e m’ informo , sto Udo non ha mai detto una vigliacca parola sul sistema criminale Giudaico Bancario e dei media che avvolge tutto e tutti , segno e’ che anche lui faceva parte Della congiura , Son gli Ebrei che comandano tutto quante volte bisogna ripetervelo , Giannini e’ uno Shabba Goym in gergo un servo del Suo Dio Editore ebreo De Benedetti proprietario del giornale LA REPUBBLICA e del gruppo L’espresso che comprende radio deejay capital ecc ecc ecc ecc

  • nicholas
    1 Settembre 2019

    Mi chiedo perchè si sta perdendo del tempo per creare questo nuovo esecutivo.Ormai l’Italia è condannato in via definitiva.

    • atlas
      1 Settembre 2019

      evitate di litigare con i vs. simili, mettete da parte gli eventuali risentimenti, sia nelle Due Sicilie che in italia, unite le forze popolari in milizie e iniziate a presidiare negli spazi pubblici ognuno il suo quartiere tenendovi in contatto tramite telefonini. Eleggete sempre un responsabile tra voi perché il regime che stanno preparando a Roma farà entrare una massa disomogenea di stranieri che ci odiano a morte perché invidiosi del ns. pseudo-benessere e perché privati per tanto tempo del miraggio dell’occidente. Proteggete le vostre vite, le vostre Famiglie e i vs. beni perché sono pronti a confiscarvi tutto per darli a loro, prima di tutto le seconde case, in quanto devono servirgli come legione straniera contro la Russia

      amate solo i vs. simili, della vs. razza

      • nicholas
        2 Settembre 2019

        Lo so Atlas. Però, sono poche le persone che veramente capiscono cosa sta realmente accadendo e cosa accadrà.
        Ormai ho perso le speranze.Sento gente , anche laureata, che non capisce e non vuol capire.
        Io ho fatto come il maestro Yoda; mi sono ritirato nella mia vita.Penso per me stesso, gli altri decidano per conto loro.

        • atlas
          2 Settembre 2019

          colui che guida la metropolitana tutto il giorno meccanicamente in un cunicolo sarà contento: ha studiato, si è diplomato, ha vinto un concorso, ha superato una selezione, concorre materialmente al benessere della società (quindi anche spiritualmente), gli hanno comprato (o si è venduto) l’anima per 1500€ e poi da ‘onesto’ (ma che vuol dire oggi, forse la persona di ottima condotta politica e morale?) cittadino (cristiano?) paga le tasse. Per sentirsi dire dalla sua guida, il papa, “ero forestiero, sono venuto a spacciare droga ai vostri figli minorenni e mi avete pure accolto”. Per farsi rompere il naso (o vederlo rompere a suo figlio a scuola o in giardino) dal primo che passa, tanto non c’è la legge dell’occhio per occhio, i carabinieri non faranno nulla, nemmeno se gli rubano in casa le cose per le cui di più ha affetto. Però se casualmente gli si fulmina una lampadina dell’auto o dimentica di allacciarsi la cintura in città a 30km all’ora deve pagare anche più di quello che ha guadagnato in una giornata intera di utile lavoro, la legge è legge. I suoi figli saranno educati bene sessualmente a scuola, tanto che non sapranno più se sono maschi o femmine però vedranno normale lo ‘sposare’ 2 uomini. La sanità pubblica collasserà, già ora al pronto soccorso dovrà aspettare giorni a meno che non stia per morire, gli ospedali sono pieni di risorse che come tutti gli esseri umani quando non stanno tutto il giorno al caffè possono anche sentirsi male, magari per il troppo bere alcool. Ma è contento, perchè poi va a votare

      • Mardunolbo
        3 Settembre 2019

        Nonostante lui sia uno sprepuziato apostata islamico, convengo con Atlas in tutto quel che dice qui ! E consiglio di fidarsi quando parla delle “forze dell’ordine” dato che era dentro ed ha provato la prigione per reati d’opinione ! Essi sono solo servi del Potere, non altro ! E Salvini intendeva dare ad essi più potere, non rendendosi conto che se cambia il governo ed il potere le polizie di regime seguono docili il nuovo Potere. E guai a chi “sgarra” !
        Avverto inoltre: se Fiano diventasse sottosegretario degli Interni, dopo alcune sue richieste allucinanti, , tappatevi la bocca e la tastiera perchè sarete investigati e perseguitati. Non aspettatevi di provarlo per crederci ; in Russia non potevano credere ad un odio così letale, eppure con la rivoluzione d’ottobre e la presa del potere , essi manifestarono tutto l’odio di cui erano capaci, anche nel trucidare la famiglia imperiale….

  • atlas
    1 Settembre 2019

    le polizie di regime sono i primi nemici. Vendutesi l’anima per 2000€ vi sfrattano da casa vostra e vi manganellano se solo protestate contro gli stranieri

  • atlas
    1 Settembre 2019

    oggi chi si guarda privatamente video di prestazioni sessuali ‘normali’ cioè di uomo con donne è considerato un pericoloso pervertito maniaco (!)

    non che io li ritenga morali, ma possono concorrere ad una serena gioia dello spirito

    per questo regime che a Roma stanno preparando sono invece gli omosessuali ad essere ‘normali’

  • SEPP
    1 Settembre 2019

    Cosa interessa a trump se al governo ci va un pagliaccio? tanto noi cittadini dobbiamo pagare sempre
    il famoso debito di guerra o piano marshall.
    Non dimenticate che dagli usa hanno appoggiato tutte le rivoluzioni da quella francese fino alla russa,
    agli apolidi che comandano il mondo interessa poco se in italia governa arlecchino o pulcinella.

  • eusebio
    1 Settembre 2019

    Mah, le elites mondiali sono qualche famiglia di grandi banchieri, spesso con la kippah in testa, e qualche grande burocrate di Bruxelles.
    La piccola e media impresa del centronord, pressochè tutti i lavoratori qualificati e le forze dell’ordine sono con la Lega, insomma quelli che pagano le tasse e non vogliono pagarle per tenere in vita le coop parassitarie spesso vaticane che inondano l’Italia e l’Europa di afroislamici che spacciano, stuprano e uccidono.
    Il mondo di queste elites è sempre più ristretto, nella lissta Forbes 500 ormai ci sono più società cinesi che USA controllate da queste elites, siamo rornati come nel 1820 quando la Cina controllava il 35% del PIL mondiale e quindi ogni singolo paese può governarsi come cavolo vuole fregandosene dei corifei delle defunte elites.

    • atlas
      2 Settembre 2019

      dei Nigeriani che spacciano droga non ce n’è uno musulmano, magari senegalesi e gambiani sì

      ma chi commette i crimini da te citati non credo abbia riferimenti valoriali religiosi

      • Monk
        2 Settembre 2019

        Voi musulmani sgozzate direttamente, vero duo siculo?

        • atlas
          2 Settembre 2019

          guardati il collo. Non dai musulmani, ma da come sei fatto

          ti attiri l’antipatia anche del portinaio sotto casa. Fai attenzione anche alle macchine quando esci di casa, in giro c’è tanta gente cattiva, che non ha paura di Dio

  • andrea z.
    2 Settembre 2019

    Il gran numero di voti presi dal M5S al Sud provengono dal voto anti-casta di ampi strati di elettorato formato da giovani precari e disoccupati.
    Il loro voto era una forma di protesta contro il notabilato sudista concentrato nei vecchi partiti come FI e PD.
    Schierarsi con il partito di Zingaretti significa perdere di colpo tutto questo blocco di votanti del Sud e condannare il movimento a percentuali insignificanti alle prossime elezioni.
    E’ vero che le politiche verranno rimandate ad un lontano futuro, ma nei prossimi mesi avremo diverse elezioni regionali e già lì potremo vedere gli effetti di una scelta disastrosa.

  • paolo calvo
    2 Settembre 2019

    L’Usurocrazia domina il mondo ed anche colonia Italia, Salvini una delle facce della stessa medaglia, servo e prono ad Israele!
    LA ELITE DELLA ‘ETNIA’ ELETTA AL DOMINIO MONDIALE…
    TERTIUM NON DATUR!

    • atlas
      3 Settembre 2019

      il consiglio è di stare attenti alla giudeizzazione del cristianesimo. Movimenti come il ‘rinnovamento dello spirito’ (da Pittsburgh …) o ‘comunione e liberazione’ che sono stati accettati (purtroppo) come interni da questa chiesa massone non hanno nulla a che fare col cristianesimo pre-conciliare. Noi Musulmani Sunniti già stiamo attenti a non farci giudeizzare da wahhabismo e salafismo. Perchè l’obiettivo è proprio questo: creare una religione unica che altro non è che massoneria e dal quale il falso messia ne fuoriuscirà. Vorrebbero farvi credere che sono i vostri ‘fratelli maggiori’, loro che avrebbero mandato a morte Il Messia (per noi non è stato crocifisso bensì Il Dio lo elevò a sè) e contestualmente tentano di mettere tutte le persone di buona volontà le une contro le altre fratturando Società e Nazioni.

  • Monk
    2 Settembre 2019

    Paragone, il pagliaccio che recita la parte dell’indignato ed elogia il massone Grillo e la prostituta Conte. Vomitevole.

Inserisci un Commento

*

code