"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Principe saudita abbattuto con il suo elicottero alla frontiera con lo Yemen

Il principe saudita Mansour bin Muqrin bin Abdulaziz, vice governatore della regione di Asir, confininante con lo Yemen, è rimasto ucciso questa Domenica per l’abbattimento del suo elicottero su cui viaggiava con la sua scorta costituita da sette ufficiali di alto rango, ne hanno dato notizia le fonti ufficiali saudite.

Non si conoscono esattamente le circostanze della morte del principe ma si sa che la regione è teatro di scontri tra le truppe saudite e l’Esercito yemenita del movimento popolare Hansarolah. In passato sono stati abbattuti altri elicotteri ed anche due caccia sauditi che erano diretti in missione di bombardamento sul territorio yemenita.

Le forze saudite che stanno attaccando lo Yemen  trovano una accanta resistenza da parte dei reparti yemeniti, nonostante la netta superiorità di armamenti e di mezzi di cui dispone la coalizione di paesi guidati dall’Arabia Saudita. La campagna militare saudita è appoggiata anche dagli USA che forniscono appoggio logistico e di intelligence a Rijad, oltre ad aver fornito la maggior parte degli armamenti.

L’aggressione contro lo Yemen ed i bombardamenti indiscriminati effettuati dalla coalizione saudita hanno prodotto oltre 12.000 vittime ,secondo le stime dell’ONU (per difetto) ed una situazione di grave emergenza umanitaria anche per effetto del blocco aeronavale fatto da Arabia Saudita e USA che impedisce di portare aiuti alla popolazione civile.

Fonte: Hispan TV

*

code

  1. Walter 2 settimane fa

    Quanto mi dispiace, ma quanto mi dispiace, ma quanto sono addolorato: solo uno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Marcenaro 2 settimane fa

      Non sono stati gli Yemeniti…in Arabia Saudita c’é un redde rationem scespiriano in corso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Walter 2 settimane fa

      Probabilmente i sauditi mi uccideranno per questo commento. Conservate una buona memoria di me e ricordatevi che la libertà è più importante della vita stessa. Una vita senza libertà non vale la pena di essere vissuta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Citodacal 2 settimane fa

        Se uccidono te è probabile che vogliano fare altrettanto coi lettori che in questo momento sono tutt’altro che listati a lutto; vorrà dire che, per quanto in nostro singolo e individuale potere, vedremo almeno di rendergliela difficile e poco soddisfacente…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Animaligebbia 2 settimane fa

          Uno di meno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace