Primo schiaffo della magistratura al decreto Green Pass di Draghi

Sentenza Passerini: prima riassunzione al lavoro sprovvisto di Green pass. Il legale Torriero: “Sentenza storica”
di Lorenzo Villanetti

(Roma.it) Da quando è stato istituito, il Green Pass è stato sempre al centro di numerose discussioni, tra chi è favorevole, e chi invece scende addirittura in piazza per combatterlo. In merito alla Certificazione Verde si è così ampiamente conversato, ragionato, anche animatamente, soprattutto sulla sua effettiva efficacia a contenere la diffusione del Covid.

Sentenza Passerini
In Italia, questa mattina (22 novembre 2021, ndr) è uscita la prima sentenza di riassunzione di un sanitario sprovvisto di Green pass. Adele Passerini, dell’Asl Roma H 6, è stata infatti, su ordine del Giudice del Lavoro del Tribunale di Velletri, dott. Giulio Cruciani, immediatamente ricollocata preso la Centrale Sats di Marino. Il Giudice ha considerato la dignità personale e professionale della dipendente, con la sospensione dal lavoro vista esclusivamente come un evento eccezionale.
Provvedimento storico
L’avvocato che ha seguito Adele Passerini, David Torriero, ne ha parlato in esclusiva al nostro giornale rilasciando le seguenti dichiarazioni: “È un provvedimento storico perché è la prima riassunzione di un sanitario sprovvisto di Green Pass. Certamente – afferma – pone la giurisprudenza davanti a una riflessione. Per quanto riguarda gli altri sanitari nelle stesse condizioni della Passerini, è necessario valutare caso per caso”.

“La sospensione al lavoro dovrebbe essere un’extrema ratio”
In merito alla sospensione del lavoro vista come extrema ratio, Torriero dichiara: “L’Italia è una Repubblica che si fonda sul lavoro e pertanto la sospensione dal lavoro dovrebbe essere un evento eccezionale, soprattutto se il diritto alla salute è garantito attraverso l’utilizzo dei cosiddetti tamponi da fare ogni 48 ore, così come prevedono le normative vigenti”.

“Green Pass misura divisoria ma necessaria”
“Credo che il Green Pass – prosegue l’avvocato – sia una misura divisoria però necessaria fino a quando la politica non faccia il suo corso, cioè non proponga delle misure di tipo alternativo. Per quanto riguarda la politica del Governo, ritengo che sia abbastanza confusionaria. Merita una visione programmata e diversa“.

“Obbligo vaccinale? Ecco cosa dico…”
“Ritengo l’obbligo vaccinale un’ipotesi astratta e allo stesso tempo una soluzione ottimale. Dal punto di vista pratico è inapplicabile perché non è possibile vaccinare in maniera coattiva le persone. È una soluzione ottimale dal punto di vista puramente teorico. Poi nel concretizzare questa proposta credo che ci siano dei problemi di tipo attuativo. Questo perché il nostro ordinamento impedisce l’utilizzo coatto dei vaccini. È un problema di tipo applicativo” conclude il legale.

Fonte: https://www.romait.it/green-pass-riassunzione-passerini-lavv-torriero-sentenza-storica.html

22 Commenti
  • nicholas
    Inserito alle 08:20h, 24 Novembre Rispondi

    Speriamo bene. Che questa sentenza sia l’inizio del tracollo de sta situazione di M………

    • atlas
      Inserito alle 18:18h, 24 Novembre Rispondi

      che differenza c’è tra uccidere un’essere umano e vietargli la vita ? (assassini). Io me ne sbatto i koglioni di questo sistema giudiziario democratico di merda, ma rilevo che il buon avvocato non è colui che sbraita e si straccia le vesti, bensì quello che tranquillamente fa opposizione ad ogni atto appellabile e ad ogni organo giudicante. Fondamentali sono le motivazioni

  • Giorgio
    Inserito alle 11:50h, 24 Novembre Rispondi

    Si spera che si aprano tante piccolo “brecce” che faranno crollare il muro …….

    • atlas
      Inserito alle 12:25h, 24 Novembre Rispondi

      attenzione che quest’articolo è solo per i gonzi. Quello che dice l’avvocato del diavolo in pratica è che vi sono resistenze alla coazione solo per difficoltà di tipo attuativo e logistico. Non è vero uno strakazzzo. Può sembrarlo apparentemente visto dalla centralità di Roma a fronte di più di 10milioni di persone, ma quando si demanda a regioni, provincie e comuni si hanno tutti i nomi e gli indirizzi. Non mancano medici penitenziari e militari, infermieri convinti e militanti democratici di governo. Guardare all’Austria, prima tutti in piazza, oggi per strada non c’è nessuno, come hanno fatto … ? Avremo solo qualcuno che farà come rambo e basta, a meno che non intervenga Putin a toglierci da questa situazione. O Gesù

  • atlas
    Inserito alle 12:28h, 24 Novembre Rispondi

    per un antidemocratico affidarsi ai mezzi strumentali (in questo caso QUESTA magistratura borghese) alla democrazia ? Contraddizione/errore imperdonabile

    • Giorgio
      Inserito alle 14:38h, 24 Novembre Rispondi

      E’ vero Atlas …… il nemico però non è un monolite compatto ……
      all’interno del sistema ci sono contraddizioni che sono stridenti …… (odio antipopolare a parte) …….
      i partiti tentano di non scontentare il loro elettorato (quello che gli è rimasto) ……
      se qualche sentenza mette i bastoni tra le ruote ai padroni del vapore …… non è male ……
      se c’è qualche magistrato (pur democratico) che segue la strada del vicequestore Schilirò ……. ben venga ……
      non per questo diventerò democratico ……… ci vuole ben altro ……..
      non se ne uscirà senza che più di uno si faccia “male” …… e che scorra sangue …….

      • atlas
        Inserito alle 14:46h, 24 Novembre Rispondi

        e invece mi sa che dovremo fare la guerra, anche se non ci piace … Chris Hipkins. È stato ministro della salute nel 2020, ma non lo è più. Però si occupa selettivamente della gestione del covid (Minister for COVID-19 Response)

        “ti daremo la caccia e ti troveremo. All’inizio del prossimo anno dovremmo inseguire le persone che non si sono fatte avanti per la VACClNAZlONE. Ci saranno alcune persone che dovremo andare a cercare”

        voci di corridoio dicono che sarà valido solo il tampone anale. Paone sarà in farmacia 24h, a oltranza. Anche Nikita (Vendola)

        P.S.: (bella quella sul “odio antipopolare” da parte giudaica. E’ proprio questo, la massoneria non si occulta più)

        https://twitter.com/i/status/1463086679410020353

  • antonio
    Inserito alle 12:54h, 24 Novembre Rispondi

    affondato il Britannia

  • Pippo
    Inserito alle 12:54h, 24 Novembre Rispondi

    Mi sembra una vittoria di Pirro. Va bene che la donna è rientrata al lavoro, ma non mi è piaciuto quel che ha detto l’avvocato.Per me questi è un emerito imbecille, che è scusato per il solo fatto che alla loro categoria è concesso mentire e giocare impunemente con le parole, la logica e i concetti e ricevono un compenso per farlo, infatti le sue motivazioni alla sentenza, le trovo; demenziali, cervellotiche, strampalate, contorte ed irragionevoli. Ha vinto la causa probabilmente solo per la pietà e la compassione che il giudice ha avuto per lui. Questo idiota di avvocato, in una società sana non esisterebbe, oppure sarebbe finito direttamente in un manicomio.Purtroppo questa nostra società è resa marcia da un potere laido e corrotto, quindi accettiamo senza batter ciglio, tutte le aberrazioni di questa pseudo-giustizia.La donna aveva diritto di rientrare al lavoro, perché solo lei può decidere del suo corpo, punto e basta!! E chi l’ha portata in questa incresciosa e umiliante situazione , andava impiccato in blocco sulla pubblica piazza, ossia tutta la compagine governativa.

  • atlas
    Inserito alle 13:03h, 24 Novembre Rispondi

    Weltanschauung Italia,

    tra le varie amenità e boiate proferite dai pappagalli della banda Kovid ci sono quelli che invocano la negazione delle cure ospedaliere per chi non si sierizza. Così, un tanto al chilo, facendo quasi intendere che a costoro andrebbero negate tutte le cure, non solo quelle per “il covid”.

    Questi sciacalli e iene non spiegano mai però perché a nessuno siano mai state negate delle cure per una patologia presumibilmente generata da quelli. Persino drogati incalliti ricevono cure gratuite per i problemi di salute provocati dai loro comportamenti autolesionistici, pervicacemente reiterati a discapito dei continui avvisi delle autorità sanitarie concernenti i rischi dell’abuso di droghe. Queste sono addirittura illegali, ma lo Stato cura lo stesso anche chi ne fa uso e si rovina la salute.

    Lo Stato, lo stesso Stato che secondo i suddetti sciacalli governativi dovrebbe negare le cure ai non sierizzati, garantisce cure ospedaliere gratuite persino a chi mette a repentaglio la propria incolumità praticando attività scellerate o “sport estremi”. Raccattano uno sbriciolato perché infatuatosi del “parcour” e lo portano in ospedale, senza stare a fargli la predica.

    Ma c’è di più: lo Stato cura anche gli ergastolani e i pluriomicidi.

    Questi schifosi che stanno montando un odio assurdo verso chi sceglie di non sierizzarsi dovrebbero dare conto al loro pubblico di capre come mai lo Stato offre cure ospedaliere gratuite anche a un pedofilo seviziatore di bambini condannato a un pacco d’ergastoli.

    Col che si capisce bene che qui si ha a che fare solo con degli invasati prezzolati e agenti provocatori mestatori di professione

    • Giorgio
      Inserito alle 15:32h, 24 Novembre Rispondi

      Grande Weltanschauung Italia ………. Grande Atlas ……..

      • atlas
        Inserito alle 16:12h, 24 Novembre Rispondi

        ci si ricorda di Scelba ? Ministro dell’Interno DC negli anni ’60 ? Istituì la ‘Celere’. Epurò dal corpo delle guardie di P.S. circa 8000 marxisti pronti a scattare per sovvertire “l’ordinamento democratico” nato dal dopo Mussolini. Oggi impongono ai corpi armati dello stato la sierizzazione per valutare chi gli è fedele e chi no. Chi rifiuterà se ne andrà, non gli servono, hanno i concorsi di vincitori aspiranti fuori graduatoria strapieni, serve solo un pò di tempo per l’addestramento ma si supera, cosa ci vuole a mettere un manganello in mano a un allievo. Io feci persino l’antimeningite prima di andare in Arabia Saudita alla Mecca, e quelli contro l’epatite di mia scelta per viaggiare in Africa. Non sono contro i vaccini che servono, andrei in Russia a farmi lo Sputnik V, ma sono contro i sieri sperimentali a mRna. Questo dirò al poliziotto/militare/medico/infermiere quando si presenteranno alla porta di casa con la siringa nella mano destra e la pistola (o taser) in quella sinistra. Se tenterà d’investire la mia persona fisica mi difenderò. Dio soccorre chi è aggredito ingiustamente

        • Giorgio
          Inserito alle 18:50h, 24 Novembre Rispondi

          Dio soccorre chi è aggredito ingiustamente ……… anche facendo capire alle vittime che devono armarsi ……….

  • Sarmata
    Inserito alle 13:25h, 24 Novembre Rispondi

    Se vogliono negare o far pagare lecite, che rendano tutto quanto versato per sanità pubblica. Si tengano le spese e fuori tutto il resto. Poi vediamo

  • dredd
    Inserito alle 14:40h, 24 Novembre Rispondi

    Il bello e’ che la stessa classe medica che, tranquillamente si autoinocula un veleno , fa pensare che A) Abbiamo medici laureati in Compositori di jingle ( esiste) B) non si sono inoculati un bel niente. Manco hanno visto la siringa ( tanto la fanno fra loro, quindi ….) . Ecco perchè , negli ospedali, vaccinati o meno, si puo entrare SOLO CON IL TAMPONE NEGATIVO.

  • atlas
    Inserito alle 15:14h, 24 Novembre Rispondi

    Holmes: “lei ha capito Watson, perché vogliono istituire il supergreenpass ? Ci pensi bene”.
    Watson: “perché la maggior parte dei vaccinati non vuole fare la terza dose ?”.
    Holmes: “elementare no ?”

  • Marte / Ares
    Inserito alle 16:23h, 24 Novembre Rispondi

    Attenzione, ho fatto una ricerca veloce ma non si tratta di una sentenza ! Il Giudice ha emesso solo un ordinanza in seguito al deposito del ricorso da parte del lavotatore sospeso. L’ordinanza ha lo scopo di ordinare le questioni preliminari che insorgono durante il procedimento e può esserre modificata o anche revocata…. Per farla breve ancora devono tenere la prima udienza, sono solo all’inizio del processo e immagino che si terranno almeno altre tre udienze. Dopo ci sarà la sentenza di I grado nel merito ….
    scusate se sono stato poco chiaro ma vado di fretta……Saluti

    • Marte / Ares
      Inserito alle 17:10h, 24 Novembre Rispondi

      https://agenziastampaitalia.it/politica/politica-nazionale/59328-no-green-pass-il-tribunale-di-velletri-riammette-in-servizio-infermiera-no-vax

      “(ASI) Il giudice del lavoro del Tribunale di Velletri, dottor Giulio Cruciani con una ordinanza datata 22 novembre 2021 (allegata) ha disposto la riammissione al lavoro della signora Adele Passerini, infermiera, dipendente della Asl Roma 6.”

      “Il tribunale con questa ordinanza riafferma con chiarezza il diritto al lavoro a fronte a una sospensione che non può fare riferimento al diritto alla salute – aggiunge l’avvocato David Torriero – se sono state proprio le decisioni del Governo a stabilire che lo stesso è garantito attraverso il ricorso ai tamponi ogni 48 ore”

      … ORDINANZA non SENTENZA !

      P.S. Sennò poi vi accusano di fake news e a noi commentatori ci prendono per complottisti cazzari !

      • atlas
        Inserito alle 17:56h, 24 Novembre Rispondi

        si deve vedere come la vede il redattore capo … a quanto pare ci sta facendo l’abitudine alle giuliate

      • Redazione
        Inserito alle 18:56h, 24 Novembre Rispondi

        Giusta precisazione. In ogni caso è già un passo avanti. Si vedrà poi la sentenza.
        Saluti

        Luciano Lago

        • Marte / Ares
          Inserito alle 19:20h, 24 Novembre Rispondi

          Saluti a Lei e alla Redazione

Inserisci un Commento