Prime notizie di vittime di mercenari siriani in Azerbaigian


BEIRUT, LIBANO (17:35) – Rapporti di vittime tra i ranghi dei mercenari siriani sostenuti dalla Turchia nella regione del Karabakh hanno iniziato ad emergere online, con affermazioni su diversi combattenti uccisi in scontri con le forze armene.

Secondo un rapporto dell’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR), il primo mercenario è stato ucciso dopo essere stato colpito dalle forze armene nella regione del Karabakh.
Nel frattempo, altri rapporti sono emersi sui social media di vittime di numerosi gruppi miliziani siriani sostenuti dall’esercito turco.
Il numero totale di perdite è ancora sconosciuto al momento; tuttavia, nonostante la smentita da parte delle autorità azere sulla presenza di combattenti stranieri, sembra che i miliziani siriani stiano effettivamente combattendo nella regione del Karabakh.

Combattimenti nel Caucaso


I rapporti di mercenari inviati in Azerbaigian sono emersi per la prima volta all’inizio di questo mese, quando gli attivisti dell’opposizione locale nel nord della Siria hanno iniziato a postare sugli sforzi di reclutamento nella regione di Afrin del paese.


I combattenti militanti siriani sono stati ora utilizzati in almeno due guerre straniere, incluso il conflitto in Libia, che è dove hanno iniziato a combattere per la prima volta all’inizio del nuovo anno.

Fonte: Al MasdarNews

IL MINISTERO DELLA DIFESA ARMENO ACCUSA CHE L’AZERBAIGIAN UTILIZZA GLI F-16 TURCHI, LA FRANCIA SI IMPEGNA A SOSTENERE YEREVAN (South Front)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus