Prigionieri dello Stato


di Massimo Mazzucco

Fra le tante misure obbrobriose che il governo sta adottando contro i cittadini che non si vogliono vaccinare, ce n’è una in particolare che è destinata a rimanere negli annali della nostra vergognosa storia: l’impossibilità dei cittadini che vivono sulle isole di raggiungere la terraferma.
Decine di migliaia di persone che vivono sulle piccole isole italiane – da Ponza a Filicudi, dall’Elba a Pantelleria, da Capri all’isola del Giglio – sono letteralmente impossibilitate a raggiungere la penisola italiana, a meno di farsi le vaccinazioni.
Eppure non hanno violato nessuna legge, e non rappresentano alcun pericolo per gli altri, almeno fino a prova contraria.

Visto che i traghetti sono utilizzabili solo con il greenpass rafforzato (che, salvo guarigione, equivale a vaccinazione obbligatoria), chi non possegga un motoscafo o una barca privata è letteralmente prigioniero dell’isola in cui vive.

Questo comporta non solo una ingiustizia macroscopica rispetto agli altri italiani non vaccinati, che possono comunque muoversi su tutto il territorio italiano con i mezzi propri, ma comporta anche una limitazione che mette a rischio la loro salute: un cittadino che viva su una piccola isola non ha la possibilità di raggiungere gli ospedali sulla terraferma per fare eventuali visite e seguire cure di cui abbia bisogno. Una donna che stia per partorire sarà obbligata a vaccinarsi – mettendo a rischio la propria salute e quella del proprio figlio – a meno di rassegnarsi a partorire nel bagno di casa propria.

Isola di Ponza

A questo arriva la ferocia di chi vuole imporre a tutti i costi il ricatto vaccinale.
Come sia stato possibile tutto questo lo decideranno i libri di storia, quando analizzeranno gli anni in cui in Italia è stato sospeso lo stato di diritto. Ma già noi i colpevoli li possiamo individuare: sono tutti quei concittadini silenziosi, che solo per aver fatto la vaccinazione se ne fottono della sospensione del diritto altrui. Tutti i vaccinati che oggi tacciono (oppure che addirittura godono segretamente per il loro presunto “privilegio”) non si rendono conto che stanno sdoganando un concetto pericolosissimo per le nostre libertà future: da domani lo stato potrà imporre un QUALUNQUE trattamento sanitario a QUALUNQUE cittadino – loro compresi – grazie all’arma del ricatto.
Tutti quelli che oggi tacciono di fronte a questo scempio si stanno rendendo complici di una futura vita in schiavitù, che riguarderà tutti noi indistintamente. Il problema è riuscire a farglielo capire, prima che sia troppo tardi per tutti.

Fonte: Massimo Mazzucco

10 Commenti
  • Nicholas
    Inserito alle 22:50h, 12 Gennaio Rispondi

    Mi chiedo,spesse volte, come e quando usciremo da questo incubo???
    Dovremmo chiedere aiuto a qualche altro stato, così come abbiamo fatto nei secoli precedenti???
    Oppure pregare?????

    • mondo falso
      Inserito alle 10:12h, 13 Gennaio Rispondi

      ne usciamo con la guerra alla russia , finira’ tutta sta farsa dall oggi al domani , l’ occidente e’ il male del mondo

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 01:53h, 13 Gennaio Rispondi

    l’unica soluzione e’ andare a roma e prenderli uno ad uno e punirli come si meritano a cominciare da conte, speranza, il rettiliano, il nano brunetto poi si passa agli altri
    ed a ottobre fanno giusto 100 anni…

    • atlas
      Inserito alle 08:09h, 13 Gennaio Rispondi

      lo vedi che non capisci un kazzo ? Non sono Conte, Speranza, Draghi e Brunetta che t’impongono con la forza regole democratiche di merda e ti rapinano delle tue cose. Sono l’Ambrogio che fa parte della polizia locale a Milano, Gabibbu che fa il carabiniere a Sassari, Romolo che fa il finanziere a Rieti. E anche Ammaturo che fa il poliziotto a Napoli. Tutti armati di pistola, M-12 dall’italia, sfollagente e altri strumenti di coazione fisica. Tutta gentaglia che abita nel tuo quartiere, che è tuo vicino di casa, le cui mogli sono amiche della tua, i cui figli giocano con i tuoi, gente che saluti, gente di cui hai paura, serpenti con cui devi stare attento a come parli e a come ti muovi. E come se non bastasse c’è altra gentaglia che li informa. Che anche se sa che oggi sono in inferiorità numerica o sotto organico perchè anche molti di loro sono sospesi per non aver voluto il siero sperimentale a mRna americ ano/nato Pfizer, nel pubblico ti aggredisce verbalmente prima e fisicamente poi se non ti mascheri. Questo perchè sono radianti di democrazia. Questo perchè non c’è un sistema socialista dotato di milizia popolare. Questo perchè gli usa trovarono migliaia di adepti per le br e i nar, li armarono e li addestrarono contro la politica sociale e cristiana di Moro ma oggi non ci saranno mai perchè la Russia, anche se volesse, non troverebbe nessuno. L’italia NON è la mia nazione. Io sono siciliano, delle Due Sicilie. Fino alla morte.

      • Giorgio
        Inserito alle 09:38h, 13 Gennaio Rispondi

        Totalmente d’accordo Atlas …..
        Non solo il nemico “marcia alla nostra testa” …….
        ma è anche, soprattutto, tra noi …….
        Però sarebbe una soddisfazione impagabile appendere ai lampioni Conti, Nani, Rettili e compagnia ……

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 04:50h, 14 Gennaio Rispondi

        meno male che c’e’ lei che capisce tutto
        .
        poi la Redazione si chieda perche’ a commentare sono sempre i soliti 4 gatti, grazie a sto individuo che fa il boss camorristico che o la penso come lui o ti lancio valanghe di insulti.
        .
        un blog per aver successo ha bisogno di commenti, intelligenti, e di buona educazione.
        cose che latitano entrambe al duosicilianogaleottorimbambito

        • atlas
          Inserito alle 08:43h, 14 Gennaio Rispondi

          l’educazione me la riservo per chi lo merita, persone in linea col le visioni del sito. Con gli asini democratici ci vuole il bastone. E la carota ficcatela lì

  • atlas
    Inserito alle 08:19h, 13 Gennaio Rispondi

    la morte di Domenico Biscardi https://www.youtube.com/watch?v=8jLSUGHBjUI

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 10:21h, 13 Gennaio Rispondi

    Pensare che delinquenti al governo sono gli stessi che ci hanno triturato zebedei per anni con… meno muri e più ponti!… abbattiamo ogni frontiera!… inclusione a tutta birra!… disgustosamente ripugnanti!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • antonio
    Inserito alle 17:10h, 13 Gennaio Rispondi

    Ro ckfelly Ro tschy il male del mondo ?

Inserisci un Commento