Prigionieri della caverna mediatica

di Laura Ruggeri

Da più di un anno la popolazione occidentale è costretta a vivere sotto ad un regime autoritario che sfrutta la pandemia per abolire i diritti umani più elementari, impoverire le masse per asservirle ulteriormente, concentrare il potere politico-finanziario in circoli sempre più ristretti per sostenere il costo di un’escalation del conflitto con Cina e Russia.
L’asservimento dei media è pressoché totale, chiunque osi mettere in discussione la loro narrazione viene imbavagliato o messo alla gogna. I cittadini europei devono restare prigionieri nella caverna platonica mediatica che ormai ha sostituito la loro esperienza della realtà.


In un rovesciamento che ha tutte le caratteristiche di una proiezione, Cina e Russia vengono dipinti come Paesi autoritari che violano i diritti umani, quando in Europa i diritti costituzionali sono stati di fatto aboliti con la scusa della pandemia.
Quello che i cittadini europei non devono sapere è che la vita in Cina e Russia (come in gran parte del mondo) è tornata alla normalità da mesi, e non certo a causa dei vaccini, visto che solo una percentuale minima della popolazione è stata vaccinata.
Mentre i democratici nostrani si riempiono la bocca di libertà, democrazia e diritti umani, questi stessi “valori” sono calpestati quotidianamente in Europa.

Tratto da: Bye Bye Uncle Sam

29 Commenti
  • La soluzione
    Inserito alle 18:42h, 14 Aprile Rispondi

    I criminali saranno messi alla gogna. La corda penso che si stia spezzando. È ora di finirla con questa pagliacciata. Che poi alla fine un governo cosa se ne fa di un paese sul’astriccoco???

  • Manente
    Inserito alle 19:46h, 14 Aprile Rispondi

    Al minuto 5,35 del video il giornalista di Report pone ad Alexander Gintsburg, Direttore dell’Istituto Gamaleya, la seguente domanda: “Noi in Europa siamo abituati ad avere molti dati e molte informazioni pubbliche, possiamo sperare che il vostro istituto renda pubblica una più ampia quantità di dati e informazioni sul vostro vaccino?” (sic…). Andare a fare gli sbruffoni con i russi che ci hanno aperto i loro laboratori senza problemi, quando “noi in Italia” (sic…) non sappiamo nulla dei vaccini in quanto Speranza ed i suoi sodali hanno secretato tutto, dai contratti con Big-pharma alle controindicazioni fornite dalle stesse case farmaceutiche che producono i vaccini, non è solo ridicolo, è grottesco !!!

  • Teoclimeno
    Inserito alle 19:46h, 14 Aprile Rispondi

    Le guerre più feroci sono sempre state combattute nel nome di una religione, e questa non è diversa dalle altre. Una guerra spietata, forse in assoluto la più crudele e disumana di sempre. Il giudaismo massonico mondialista, sta muovendo guerra al mondo. Ma i bradi pensatori, la stragrande maggioranza della popolazione, si crogiolano nelle loro tranquillizzanti credenze para religiose. Sperando in un prossimo ritorno alla normalità, che non ci sarà mai più.

    • Kaius
      Inserito alle 20:39h, 14 Aprile Rispondi

      A me risulta che le guerre siano sempre state fatte per meri scopi politici ed economici e da grandissimi anti religiosi…..
      Le religioni insegnano la perseguitazione e la messa a morte del malvagio,cosa sacrosanta.
      Non mi sembra che ci siano religioni che ordinino di avvelenare milioni e milioni di persone innocenti…
      Quindi….che cazzo stai scrivendo?
      Ma tu qui che ci stai a fare?
      Questo morboso odio anti religioso è preoccupante,dovresti visitare uno bravo.
      P.s Anche l ateismo è una religione!

      • Kaius
        Inserito alle 20:41h, 14 Aprile Rispondi

        Poi oh magari ci fossero i religiosi,i vaccini glieli facevano vedere tramite via rettale.
        Ma invece no,abbiamo tanti teoclimeni fieri delle loro pseudo origini scimmiesche parafiliache….

        • IMAM
          Inserito alle 12:05h, 15 Aprile Rispondi

          IL Javhe (Dio) dell’ antico testamento ordinava a Mose di uccidere e stuprare sgozzare i loro cugini popoli semitici .
          Oggi l’occupante vestito di bianco del Vatic Ano promuove i vaccini che sono fatti di feti abortiti (l’aborto e’ un peccato mortale)

          • Kaius
            Inserito alle 13:05h, 15 Aprile

            Il Dio dell antico testamento è lo stesso del nuovo.
            Stupri?Omicidi?Da dove è uscita questa?
            Ordinava di sterminare i popoli pagani e i giorni nostri ci dimostrano che era cosa buona e giusta.
            Trovo risibile che qualcuno possa ancora avere dubbi….

      • Sandro
        Inserito alle 21:57h, 14 Aprile Rispondi

        “Le religioni insegnano la perseguitazione e la messa a morte del malvagio,cosa sacrosanta.”

        Come essere umano creato ad immagine e somiglianza di Dio ti capisco (!?). Come credente, no.

        Luca 6,27-38
         “Ma a voi che ascoltate, io dico: amate i vostri nemici; fate del bene a quelli che vi odiano” “………. pregate per quelli che vi oltraggiano.” “Se amate quelli che vi amano, quale grazia ve ne viene?……..”

        • Kaius
          Inserito alle 23:03h, 14 Aprile Rispondi

          X Sandro
          Spiacente ma sei in errore.
          Prima di tutto quei versi riguardo solo la comunità cristiana,di conseguenza sono versi di cristiani fatti per per i cristiani.
          “Amare i nemici” non significa prenderselo in culo….ma porgere il perdono dopo una giusta punizione e dopo un SINCERO pentimento.
          E ancora “fate del bene a quelli che vi odiano”non vuol dire abbraccia ma chi ti ospita in faccia ma porta la Fede a chi non crede….se rifiuta portagli la morte.
          Stesso discorso per il pregare per chi porta offesa….1 deve essere cristiano,2 deve aver ricevuto la giusta risposta e 3 si deve essere pentito.
          A maggior dimostrazione riposto uno dei miei passi preferiti:
          Deuteronomio 13,6-10
          6 Quanto a quel profeta o a quel sognatore, egli dovrà essere messo a morte, perché ha proposto l’apostasia dal Signore, dal vostro Dio, che vi ha fatti uscire dal paese di Egitto e vi ha riscattati dalla condizione servile, per trascinarti fuori della via per la quale il Signore tuo Dio ti ha ordinato di camminare. Così estirperai il male da te.
          7 Qualora il tuo fratello, figlio di tuo padre o figlio di tua madre, o il figlio o la figlia o la moglie che riposa sul tuo petto o l’amico che è come te stesso, t’istighi in segreto, dicendo: Andiamo, serviamo altri dèi, dèi che né tu né i tuoi padri avete conosciuti, 8 divinità dei popoli che vi circondano, vicini a te o da te lontani da una estremità all’altra della terra, 9 tu non dargli retta, non ascoltarlo; il tuo occhio non lo compianga; non risparmiarlo, non coprire la sua colpa. 10 Anzi devi ucciderlo: la tua mano sia la prima contro di lui per metterlo a morte; poi la mano di tutto il popolo;

          Nuova Riveduta:
          Deuteronomio 13,6-10
          De 17:2-7; Mt 10:34-37
          6 Se tuo fratello, figlio di tua madre, o tuo figlio o tua figlia o tua moglie, che riposa sul tuo seno, o l’amico, che è come un altro te stesso, vorranno ingannarti in segreto, dicendo: «Andiamo, serviamo altri dèi», quelli che né tu né i tuoi padri avete mai conosciuto, 7 dèi adorati dai popoli che vi circondano, vicini a te o da te lontani, da un’estremità all’altra della terra, 8 tu non acconsentirai, non gli darai retta; l’occhio tuo non abbia pietà per lui; non risparmiarlo, non giustificarlo; 9 anzi uccidilo senz’altro; la tua mano sia la prima a levarsi su di lui, per metterlo a morte; poi venga la mano di tutto il popolo; 10 lapidalo e muoia, perché ha cercato di spingerti lontano dal SIGNORE tuo Dio, che vi ha fatti uscire dal paese d’Egitto, dalla casa di schiavitù.

          Nuova Diodati:
          Deuteronomio 13,6-10
          6 Se tuo fratello, figlio di tua madre, tuo figlio, tua figlia, la moglie che riposa sul tuo seno o l’amico che ti è caro come la tua stessa anima ti incita in segreto, dicendo: “Andiamo a servire altri dèi”, che né tu né i tuoi padri avete mai conosciuto, 7 divinità dei popoli che vi circondano, vicini a te o da te lontani, da una estremità della terra all’altra estremità della terra, 8 non cedere a lui e non dargli ascolto; l’occhio tuo non abbia pietà per lui; non risparmiarlo, non nasconderlo. 9 Ma tu lo dovrai uccidere; la tua mano sia la prima a levarsi contro di lui, per metterlo a morte; poi venga la mano di tutto il popolo. 10 Tu lo lapiderai con pietre ed egli morirà, perché ha cercato di farti allontanare dall’Eterno, il tuo DIO, che ti fece uscire dal paese d’Egitto, dalla casa di schiavitù.
          E ancora:
          Quando alcuni uomini rissano e urtano una donna incinta, così da farla abortire, se non vi è altra disgrazia, si esigerà un’ammenda, secondo quanto imporrà il marito della donna, e il colpevole pagherà attraverso un arbitrato. 23 Ma se segue una disgrazia, allora pagherai vita per vita: 24 occhio per occhio, dente per dente, mano per mano, piede per piede, 25 bruciatura per bruciatura, ferita per ferita, livido per livido.
          Poi ce ne sarebbero molti altri ma credo di essere stato chiaro.
          Insisto.
          Prima di parlare di una Religione,se ne dovrebbe avere almeno la conoscenza basilare.
          E adesso…
          Passiamo al soggettone lecchino….
          teoclimeno…….
          Il tuo problema è che probabilmente non hai mai letto neanche un solo libro in vita tua…..e la tua caprese ignoranza in materia religiosa ne è la prova schiacciante.
          Sei una capra che nasconde il fetore della sua cretinezza con del becero citazionismo.
          Vatti a nascondere.

  • Teoclimeno
    Inserito alle 21:30h, 14 Aprile Rispondi

    “Timeo hominem unius libri”: Diffido di chi ha letto un solo libro. San Tommaso d’Acquino, ipse dixit.

    • atlas
      Inserito alle 21:58h, 14 Aprile Rispondi

      io che non so il latino (e nemmeno me ne frega un cazzo) ti posto questa: più semplice, meno imbrogliapopolo

      il filosofo armeno Gurdjieff una volta disse:

      «una percentuale considerevole della gente che incontriamo per la via è vuota, cioè in realtà è già morta. È una fortuna per noi che non lo vediamo e non lo sappiamo. Se sapessimo quante di queste persone sono in realtà morte e quante di queste persone morte governano le nostre vite impazziremmo dall’orrore»

      • alessandro parenti
        Inserito alle 22:29h, 14 Aprile Rispondi

        Interessante. Ma l’ha detto così, in Italiano?

        • atlas
          Inserito alle 23:50h, 14 Aprile Rispondi

          ‘uuufff’ disse il Conte asciugandosi la fronte

          ‘uffaaa’ disse la Contessa asciugandosi la fessa

          interessati a questo ‘Alessandro Parenti’. Cerca di analizzare bene questo. Dopo potrai anche intervenire con costrutto. Se vuoi. E sempre secondo le tue possibilità; il che vuol dire che è meglio se vai su porntube

          senza offesa, sei il peggio dell’umanità (l’italiano non esiste, è stato inventato dai massoni nel 1861: noi Siciliani e Napolitani delle Due Sicilie, per comunicare con i fessi come te, scriviamo nella lingua che proviene dal fiorentino, di Dante Alighieri)

          e ora puoi pure toglierti dalle palle

      • Kaius
        Inserito alle 23:06h, 14 Aprile Rispondi

        Il nostro teoclimeno è vuoto in testa ma pieno li dietro.
        Ok si sono fatti suoi ma il problema è che vuole farci diventare come lui…

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 22:30h, 14 Aprile Rispondi

    Non parlerei di diritti umani perché questa è un espressione della loro propaganda (nella “caverna” mediatica e negli spazi virtuali che occupano).
    Parlerei,piuttosto, di diritti naturali dell’uomo che stanno allo stesso livello dei diritti dei popoli.
    Ho sempre sostenuto che le prostitute mediatiche occidentaloidi (fra le più spregevoli e asservite quelle italiote) hanno giocato un grande ruolo nell’inganno della demokrazia complementare al mercato.
    Si tratta di criminali forse peggiori di quelli dell’isis (con lo stesso padrone!) per i danni che hanno prodotto.

    Cari saluti

  • atlas
    Inserito alle 23:39h, 14 Aprile Rispondi

    Weltanschauung
    “non esistono più”: cure, medicina territoriale, rapporto di “fiducia” col medico di base, prevenzione, diagnosi precoce della malattia, anticorpi, rafforzamento del sistema immunitario, “portatori sani”. Tutto ciò è stato sostituito da: vaccinazione di massa, protocolli, tamponi, ospedalizzazione (da sempre terreno fertile per “infezioni nosocomiali”), che da extrema ratio diventa prassi, “asintomatici untori”, vigile attesa sullo sviluppo della malattia nel soggetto sintomatico, chiusure e restrizioni. Non ci vuole un plurititolato per comprendere come queste “sostituzioni” abbiano fatto degenerare la situazione in poco tempo provocando lo tsunami che ha travolto la nostra società.

    Tutto ciò fa da apripista ad un modo tutto nuovo, fino ad oggi sconosciuto, di approccio alla malattia. Se tutti siamo potenzialmente malati, se tutti siamo in pericolo, tutti dobbiamo essere trattati come tali. Ergo, tale nuova condizione in cui versa l’essere umano giustifica le misure drastiche in atto. Legittima la reclusione e l’isolamento anche del soggetto sano. Rende lecite le misure liberticide che ci stanno attanagliando. Si trasforma, de facto, in metodo di governo.

    È quindi inquietante constatare come l’uomo moderno abbia ceduto con facilità disarmante a questa nuova visione, dimenticando il suo vissuto e rinunciando totalmente all’esperienza ed al conosciuto.

    È qui il “grande reset”, il vero azzeramento: far credere all’individuo di trovarsi di fronte ad un fenomeno completamente nuovo, sconosciuto, da trattare con metodologie rivoluzionarie rispetto al recente passato

    • Kaius
      Inserito alle 23:49h, 14 Aprile Rispondi

      Se qualche annetto fa qualcuno mi avesse detto che le masse avrebbero creduto a uno pseudo virus zombie killer solo perché glielo diceva la tv gli avrei riso in faccia e invece…..

      • atlas
        Inserito alle 00:18h, 15 Aprile Rispondi

        tanti se lo meritano. Tantissimi. In italia e nelle Due Sicilie. E io ci godo. Non mi fanno andare più in Tunisia ? CHISSENEFREGA. Era diventata una merda democratica. Faccio lo stesso una buona vita, il mare di Gallipoli è per me il più bello del mondo. Ognuno deve stare nella sua terra, dove ha le radici, inutile andare avanti e indietro come un vagabondo, sempre provvisorio, basta, fra gente che ti odierà sempre, o perchè invidiosa del tuo benessere o perchè ti disprezza per motivi diversamente razziali

        la ricetta è stare alla larga dai futili ignoranti tipo ‘Alessandro Parenti’ o come cazzo si chiama. Oppure trasferirsi in un’altra Nazione sì, definitivamente però, vivere sempre lì. Ma anche lì, in Thailandia ad es., ci sono i pro e i contro. E poi non sei mai fra la tua gente, sei sempre uno straniero. E poi io ho una missione che non abbandonerò mai: liberare le Due Sicilie. Tornerò alla vita di prima, solo con qualche anno in più…se mi metto a girare Milano come prima di ‘fissarmi’ con Tunisi, donne a cui volere bene ne trovo, che ne avevo sempre 4 o 5. Milano è piena delle straniere che piacciono a me. Io sono abituato alla galera, all’isolamento, sono altri quelli che impazziranno. E come ci godrò…e poi io sono forte nella mia Religione e nelle mie convinzioni politiche ed ideologiche, altri crolleranno alla prima manganellata, hanno troppa paura di morire. Se ne faranno 6 di vaccini alla fine, anche quelli che dicono di essere i più resistenti

        Ramadhan ad esempio, è una disciplina spirituale e fisica di tipo militare, che può solo rinforzare. E la forza viene da Dio, da nessun altro

  • Teoclimeno
    Inserito alle 06:21h, 15 Aprile Rispondi

    Io non voglio convincere proprio nessuno. Mi limito ad esprimere delle libere opinioni in libero sito.

    • giorgio
      Inserito alle 08:19h, 15 Aprile Rispondi

      Teoclimeno le motivazioni religiose (e anche etniche) per condurre guerre sono fabbricate ad arte per coprire i veri motivi …… i soliti motivi di predominio economico politico … poi si utilizza la religione per buttare fumo negli occhi della gente e farla scannare a uso e consumo dei poteri finanziari liberisti mondialisti e globalisti …… cattolici contro protestanti, islam contro cristianità, sunniti contro sciiti, buddisti contro induisti, etnia contro etnia ecc. ecc. …… e questo è utile anche a screditare e distruggere nella coscienza dei popoli ogni sentimento religioso e identitario presentati come causa di guerre e nazionalismi pericolosi per la “pace e la democrazia” ….. ogni resistenza (religiosa, politica, comunitaria) deve essere piegata perchè il potere liberal democratico possa trionfare ……

      • Kaius
        Inserito alle 13:12h, 15 Aprile Rispondi

        Questo si chiama strumentalizzare un Credo sputando su quest ultimo.
        È una tattica che non può essere utilizzata da un credente.
        Inoltre alcune religioni ordinano la persecuzione dei non credenti.

      • Teoclimeno
        Inserito alle 19:25h, 15 Aprile Rispondi

        Egregio Signor Giorgio, tutto vero. Solo che nel frattempo, La Chiesa Cattolica è diventata la più grande multinazionale del mondo, ed è appunto a questa Chiesa, che sono rivolti i miei strali. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

        • Kaius
          Inserito alle 20:47h, 15 Aprile Rispondi

          HAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
          Ma se la Chiesa è attaccata da ogni fronte come dimostrano le tue scemenze!
          Mamma mia questo sta proprio fuori

  • Kaius
    Inserito alle 11:13h, 15 Aprile Rispondi

    Traduzione: Io voglio sputare e fare disinformazione sulla vostra religione e voi non dovete contraddirmi perché mi date fastidio.

    • giorgio
      Inserito alle 19:01h, 15 Aprile Rispondi

      Kaius, non comprendo se approvi o disapprovi il mio commento qua sopra sulle vere motivazioni dei conflitti e sulla strategia delle èlite di mettere le confessioni una contro l’altra per meglio dominare ….. mi interessa conoscere la tua opinione …..

      • Kaius
        Inserito alle 19:17h, 15 Aprile Rispondi

        C è chi strumentalizza le religioni (spesso atei e massoni)per scatenare guerre ma è anche vero che sono molte religioni stesse ad ordinare la morte dei miscredenti.
        Volevo chiarire questo.
        Ovviamente il Cristianesimo è la Religione e non una religione.

  • Teoclimeno
    Inserito alle 19:31h, 15 Aprile Rispondi

    Molti anni fa mi trovavo nel Chiapas. Mi recai a San Cristobal de Las Casas, così successivamente chiamata in onore di Bartolomè de Las Casas, primo Vescovo di quella città, e difensore dei diritti degli indios. Naturalmente il nostro “simpaticone” prima si fece costruire la canonica dagli schiavi indios, ed una volta terminata la sua costruzione, si mise a difenderli. Classico esempio della doppia morale cristiana.

    • Kaius
      Inserito alle 20:52h, 15 Aprile Rispondi

      La morale è una sola e si è dettata dalle Leggi Cristiane.
      Cerchiamo di ragionare,dove doveva abitare questo povero cristo?
      Perché schiavi?Perché non lavoratori?Come fai a sapere che erano schiavi?
      La Chiesa è sempre stata contro la schiavitù.
      Piuttosto è cosa risaputa che la massoneria oltre a venerare satana propaganda anche la pedofilia.
      Come giustifichi ciò?
      Ah giusto infiltrano massoni simili a loro nella Chiesa per poi dire “guardate quelli sono pedofili”.
      Ecco questa mi sembra una tattica molto simile.
      Non trovi teo?

  • giorgio
    Inserito alle 09:32h, 16 Aprile Rispondi

    Bartolomè de Las Casas denunciò i crimini dei conquistadores ……. il che convinse Carlo V a legiferare in senso favorevole ai nativi …..
    Non sono riuscito invece ad appurare se è vero, o è una diceria non confermata, che Las Casas discendesse da una famiglia di Ebrei costretti a convertirsi al Cristianesimo …….