Preti e Parrucchieri contro la dittatura pseudo sanitaria

Conte ed i suoi esperti consulenti tecnico scientifici non lo avevano previsto ma si sta verificando una rivolta delle categorie più colpite dalle misure varate dal governo. La protesta esplode e inizia a manifestarsi come una spina nel fianco per il governo che si arroga il diritto di affossare il mondo del lavoro e persino il sentimento religioso dei credenti in nome della scienza (quella interpretata da loro).
La rivolta di preti, vescovi, parrucchieri, titolari di centri estetici e i loro collaboratori inizia a mettere in difficoltà il governo che pretendeva di rinviare a Giugno l’inizio delle attività, quando molti di questi esercenti saranno già chiusi per fallimento.
Da Padova a Barletta monta la rivolta: I titolari di un negozio di parrucchiere a Padova si sono incatenati in segno di protesta contro le misure anti-contagio che – anche nell’ultimo Dpcm – impediscono la riapertura di queste attività commerciali. I titolari del salone Dolce Vita, in corso Milano, si sono legati ai polsi e al corpo una catenella di quelle usate per le delimitazioni nelle file, e hanno spiegato in una conferenza stampa improvvisata i motivi della protesta. “Non possiamo rimanere chiusi ancora – hanno detto Agostino Da Villi e Stefano Torresin – siamo pronti per aprire, rispetteremo le norme, ma non possiamo rimanere fermi”.

Proteste dei parrucchieri a Sanremo

Esplode la rabbia di 50 mila imprese rappresentanti il settori degli acconciatori e degli estetisti: il settore rischia il tracollo con 90 giorni di chiusura, mentre gli abusivi lavorano in casa.
L’Associazione nazionale delle imprese cosmetiche, “Cosmetica Italia”, per voce del suo presidente Renato Ancorotti , manifesta tutta la sua insoddisfazione per il Dpcm 26 aprile 2020 che di fatto ha stabilito la riapertura dei centri estetici e di parrucchieri a partire dal primo giugno (tra l’altro un lunedì).
Secondo l’associazione ci sono a rischio 50mila imprese che si vedono portare via il lavoro dagli abusivi che lavorano a nero a domicilio, si legge nel comunicato stampa dell’associazione di categoria.
“Tale provvedimento – riferendosi al Dpcm – avrà insostenibili conseguenze su un settore economico grande e frammentato, costituito in gran parte da piccole imprese già in difficoltà a causa del lungo periodo di chiusura obbligatoria per l’emergenza Coronavirus”.

Parrucchieri incatenati per protesta a Padova


Ancora più seria la protesta dei vescovi italiani che hanno denunciato quella che si manifesta come una vera e propria violazione della libertà di culto, stabilita dalla costituzione come uno dei diritti fondamentali.
I vescovi italiani hanno duramente condannato il prolungamento dello stop alle funzioni religiose, fatta eccezione per i funerali che potranno svolgersi con la partecipazione di massimo 15 persone e parenti. Per la Cei la decisione di palazzo Chigi compromette «l’esercizio della libertà di culto». E si aggiunge all’attacco anche il quotidiano dei vescovi, Avvenire, con un editoriale del direttore Marco Tarquinio che parla di «ferita incomprensibile e ingiustificabile» con il mondo cattolico, al quale sarà «difficile far capire perché, ovviamente in modo saggio e appropriato, si potrà tornare in fabbriche e in un uffici, entrare in negozi piccoli e grandi di ogni tipo, andare nei parchi e giardini, mentre invece non si potrà partecipare alla Messa domenicale. Una scelta miope e ingiusta».
Il premier Conte, intimidito dal comunicato della CEI, ha cercato di fare una inelegante e opportunistica dietro marcia e ha comunicato di aver aperto a una ulteriore valutazione per provare a sviluppare un protocollo di sicurezza anche per le messe, così come già previsto oggi per i posti di lavoro.
Consulterà il suo Comitato tecnico scientifico, quello dei super esperti che gli diranno se possibile fare uno strappo alle regole stabilite per le funzioni in Chiesa, visto il peso che la Chiesa riveste nel paese.
Conte teme di perdere il favore che fino ad ora aveva ricevuto dalle gerarchie cattoliche, le stesse che, in passato, dietro le prediche del Papa Bergoglio, avevano condannato i “populismi”.


Non è un caso che i “soloni” della scienza che siedono nei comitati di esperti creati da Conte e dai suoi ministri, siano contrari a tenere aperte le chiese visto il carattere anticristiano che questi pseudo scienziati manifestano nella loro visione neopositivista e globalista che è antitetica rispetto alla Religione Cristiana. Si tratta della stessa visione delle oligarchie europeee che sono permeate da tale visione materialista e pseudo scientifica che si caratterizza per la sua contiguità con i circoli radical-massonici.
Come spesso capita nella Storia, il peggio della visione radicale e materialista dei governi viene fuori nei periodi di crisi.
Se dietro ogni progetto economico c’è una meta politica, dietro ogni progetto politico c’è a sua volta un’idea religiosa. L’europeismo è in questo senso un progetto funzionale a una visione politica e ideologica strutturalmente anticristiana, una sorta di “Repubblica universale” nella quale si amalgamerebbero tutti i paesi della terra, attuando il sogno sincretistico e ugualitario di fondere tutte le razze, tutti i popoli e tutte le religioni.
Nulla di strano quindi che si colga l’occasione per una chiusura prolungata delle Chiese e per cancellare le funzioni religiose. Naturalemte per motivi di sicurezza e “ce lo chiede l’Europa”, diranno glio scienziati.
La strada scelta per attuare questo piano è quella “funzionalista”, dei “piccoli passi”, di Jean Monnet. Una serie di passaggi obbligati porterebbero dal mercato unico alla moneta unica, dalla moneta unica alla fiscalità unica e dalla fiscalità unica all’azienda unica europea, controllata da poteri forti quali la Banca Centrale, la Commissione, la Corte di Giustizia e il Parlamento Europeo.
Non hanno però fatto i conti con la gente comune, quella che vuole andare in Chiesa per avere il conforto di una funzione religiosa. Sarà forse quello il momento in cui la gente prenderà i forconi e caccerà via in nuovi despoti che vogliono imporre la loro dittatura pseudo sanitaria in nome della scienza.

.

24 Commenti

  • Blackcrow
    28 Aprile 2020

    Non potrei schifare di più gentaglia che per aver ottenuto una laurea chissà come e ad un’età in cui medici e scienziati VERI già lavorano e pubblicano da anni, si permette di dettar legge su qualcosa di cui non solo non capisce nulla, ossia salute e virus, ma ha pure le mani in pasta nei brevetti dei vaccini e pensa davvero di rinchiuderci tutti fino a quando non saremo stati tutti inutilmente e criminosamente marchiati come bestie.

    Ma chi cazzo sono questi Burioni, Ricciardi, Arcuri? Hanno dei CV che fanno ridere i polli, di loro si sa solo che non sono adatti a dare lezioni su virus e tantomeno sul contenimento, insomma finiamola con questa pagliacciata nazicomunista di matrice sionista e leviamoci dalle palle questo governo di abusivi leccaculo della massoneria vaticana e inglese e torniamo a vivere!

    • atlas
      28 Aprile 2020

      ” è evidente che un’Italia forte e fiorente, come l’avevo fatta io, era un organismo politicamente, strategicamente ed economicamente contrario agl’interessi politici dell’Inghilterra. Sarà quindi proprio l’Inghilterra ad aver cura che l’Italia torni ad essere quella che era nel 1914.

      Tutto sarà fatto nel nome della democrazia, della giustizia e della libertà: un paravento dietro il quale si nascondono gli interessi del più sudicio capitalismo, venga questo da Londra, da New York o da Mosca.

      Il popolo vivrà un periodo amarissimo, che vedrà scardinati tutti i principi dell’onestà e della morale ”

      Benito Mussolini

  • Sandro
    28 Aprile 2020

    “………….visto il peso che la Chiesa riveste nel paese.”
    Risulta circa un miliardo di euro al contribuente.

    “…….visto il carattere anticristiano che questi pseudo scienziati manifestano….”
    Non sapevo che impedire un’azione pericolosa fosse contro la garanzia alla sicurezza. Non essendomi mai interessato di religioni, e, dunque, mai da me ostacolate, sarei anticristiano se chiedo di preservare la mia vita e degli altri dal contagio di un credente assembratosi con chi non sa che Dio e dappertutto? Persino, anzi, anche nella T.V. di Stato?

    “…….è antitetica rispetto alla Religione Cristiana.”
    Chiederei maggiore precisione: Di quale religione si sta trattando? Di quella Cristiana o Cattolica?

    “Naturalmente per motivi di sicurezza e “ce lo chiede l’Europa”,………”
    E’ sufficiente uscirne..

  • SESTO
    28 Aprile 2020

    Penso, non siano tanto stupidi da non prevedere il disagio, oltre il limite della sopportazione, di molte categorie. Forse a questo si voleva arrivare, Perché?…

  • prowall
    28 Aprile 2020

    Alsangue, ben cotto o brasato?

  • Sed Vaste
    28 Aprile 2020

    Digitate”in Germania tutti in strada…. ” e voi tutti in casa per il NULLA, quando prendete coraggio e uscite siete conciati come sbirulino

    • Sandro
      28 Aprile 2020

      Risulta che in Germania stanno riprendendo i lavori e anche in grande stile, si, ma negli ospedali.
      Il fatto è che sembra che non si sia ancora compreso con chi abbiamo a che fare.

      • Sandro
        28 Aprile 2020

        Ho dimenticato di aggiungere che da un’intervista ad una persona alla quale hanno rifiutato il ricovero, ad un parente, per corona-viru, il personale medico e non di una ambulanza ha risposto, all’incirca in tal modo: “Non possiamo ricoverarlo, data l’età ( più di 70 anni) non potrebbe essere comunque intubato“ Spero solo che le cose non siano andate così, ma se lo fossero e per casi non unici, allora ai superstiti di questi anziani deceduti l’I.N.P.S. non dovrebbe sottrarre la quota pensione spettante al deceduto almeno fino all’età presunta di vita che è ,ora, di 81 anni per gli uomini e 85 per le donne.

  • Hannibal7
    28 Aprile 2020

    Infatti la curva dei contagi in Germania sembra che si sia alzata di nuovo
    Ho scritto ad un mio caro amico che abita vicino Monaco di Baviera per avere notizie più chiare…
    Intanto la Francia, così dicono i nostri media,visto l’andamento in Germania,ha deciso di frenare sull’apertura….vedremo….

    • ouralphe
      29 Aprile 2020

      Ma tu nutri ancora una qualche forma di fiducia in questi estensori di dati e di curve? Siamo entrati in un giochetto in cui possono fare il ca.zo che vogliono alzando e abbassando la “curva dei contagi”. Un po’ come le agenzie di rating.

  • Sed Vaste
    28 Aprile 2020

    Il giochino è cosi semplice esempio :una vecchietta cade si fa male si rompe il femore va all’ospedale covid 19 una donna con probabile infarto va in ospedale covid 19 ecc ecc tutti i pazienti di una certa eta’ vengono smistati e mandati nel reparto covid 19 l’anticamera della morte entri dritto esci orizzontale ma e’tanto semplice ora che c’e’ l a frenesia del governo di sodomiti di riuscire a impennare di nuovo l’indice dei morti da capravirus danno delle gran rastrellate di morti tra i vari decessi per varie patologie e li trasformano in morti da capravirus, ormai ci sono dentro tutti i giuseppi i medici la protezione animale (voi) sono tutti collusi sanno di finire impiccati se si scopre la truffa

  • Idea3online
    29 Aprile 2020

    E’ più facile che la Chiesa Cattolica dialoghi con la Chiesa Ortodossa quasi volesse dimenticare il Grande Scisma del 1054. Che decidere di capitolare e perdere il contatto con le masse e consegnare le stesse al Potere della Ragione. Parliamo di potere. Controllo. E’ sotto i nostri occhi che le masse sono marmellata. Che la Chiesa con un avviamento millenario, decida di consegnare i clienti o fedeli, al Potere della Ragione, è solo illusione. Il Vaticano bussa, Kirill risponderà.
    Questo spettacolo che stiamo osservando, è sempre parte, di un quadro, che ha per cornice, una competizione globale, è un altro pezzo della Terza Guerra Mondiale, non dimenticatelo. Il Passato è Presente, ed il Futuro è legato al Passato, è sempre dinamismo militare eventi concatenati nello spazio e nel tempo, certo a volte con la diplomazia, a volte con altri strumenti, per intenderci è Geopolitica.

    • ouralphe
      29 Aprile 2020

      Intanto el pampero si è beccato un po’ di anatemi ed è stato scomunicato dagli ortodossi. Lo scisma nel mondo cattolico è nei fatti. Il gregge non segue più il falso pastore “imbroglio”.

    • Kaius
      29 Aprile 2020

      Ma ragione e religione vanno a stretto braccetto.

  • Sed Vaste
    29 Aprile 2020

    Digitate”il blocco e’per sempre”al minuto 26:06 più chiaro di cosi… Pero’nel l’ultimo minuto vi dice anche chi può risolvere tutto!

  • Sed Vaste
    29 Aprile 2020

    Digitate”smettetela di cagarvi sotto “ormai avete infestato tutta l’Europa e oltre

  • Mardunolbo
    29 Aprile 2020

    Un bell’articolo per tenere presente alcune cose collegate:
    https://www.maurizioblondet.it/dovere-di-memoria/

  • Teoclimeno
    29 Aprile 2020

    Nel primo trimestre, sono state chiuse 9000 imprese in più del 2019. Conte dalle braghe onte, col pretesto di una pandemia inesistente, ha attuato un vero e proprio Colpo di Stato, nel silenzio generale di tutte le forze politiche e religiose. Ha trasformato il Parlamento in “un’aula sorda e grigia”. Rendendolo un bivacco di venduti. La storia a quanto pare si è ripetuta, ma questa volta in peggio. Il popolo italiano è un orfano alla costante ricerca di una guida, che possa dare voce alle sue legittime aspirazioni.

  • Huma
    29 Aprile 2020

    Le Chiese chiuse sono solo un bene per questo paese corrotto mentalmente dai preti dal loro falso dio e dai sensi di colpa. che questa setta ha instillato nel dna dell’uomo da 2000 anni. Per il resto solidarietà con i professionisti che protestano.

  • Max
    29 Aprile 2020

    Teoclimeno devo dire che pero’una punizione ve la meritavate tutta, per 10 anni ve ne siete strati come le tre scimmiette vi siete’isolati e imbalsamati nelle vostre abitazioni, comodo! mentre fuori i negri e i musulmani dilagavano ne combina vano di tutti i colori, una punizione ora e’strameritatatatatatata mi dispiace ma tutto ciò ‘che vi sta accadendo ve lo siete stramaledettamente meritato 10 anni di silenzio assenso prima o poi si pagano

    • Teoclimeno
      29 Aprile 2020

      Egregio Signor MAX, sono decine di milioni gli italiani desiderosi di ribaltare questa penosa situazione. Tuttavia, dobbiamo essere realisti e capire che, le rivoluzioni, prima ancora che nelle piazze, si fanno a tavolino. Non esistono rivoluzioni spontanee. Serve un Capo, un partito, un Comitato, o lo chiami come vuole lei, che rediga un programma. Detti le linee guida, e che sia in grado di catalizzare tutte queste voci, ora sparpagliate su tutto il territorio nazionale. Naturalmente, non esistono rivoluzioni gratuite, ci vogliono quindi soldi e tanti. Da reperire sul territorio nazionale o all’esterno. Come vede una cosa sono i desideri. Un’altra cosa è la realtà. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • atlas
    29 Aprile 2020

    Weltanschauung Italia

    La degenerazione dell’uomo moderno non è misurabile tramite le sue perversioni sessuali, come una certa morale protestante o bigotta ha introdotto in occidente da secoli, ma dalla sua tendenza agli stati inferiori dell’essere, ad uno stato che lo priva di ogni parvenza umana ed in particolare di quella qualità che caratterizza principalmente l’essere umano, ossia la ragione, o logos nella sua accezione individuale.

    Negli ultimi decenni vi è stata un’accelerazione in questa “caduta”, accelerazione dovuta alla persistenza dei media di dis-informazione (in particolare la TV), a tecnologie invasive come gli smartphone e i social media, ad un Bispensiero, che rende vano ogni tipo di ragionamento sensato per i più, ed altri fattori che creano una dissociazione cognitiva. Fenomeni che hanno generato una massa di lobotomizzati che a mala pena riesce a formulare un pensiero proprio o a fare un semplice calcolo aritmetico senza provocarsi un’emicrania.

    Ora, in relazione al momento che stiamo vivendo, il lobotomizzato medio (non solo italico, dato che anche negli altri paesi c’è una larga fetta della popolazione che sta vivendo in questo modo anche se non gli è stato imposto come qui in Italia) segue dei precetti che gli sono stati inculcati psichicamente dai media con tecniche elementari di PNL e spot che contengono elementi di controllo mentale MK-Ultra o Monarch (tecniche a cui è ormai già assoggettato da tempo), all’interno di un’eggregora (nella declinazione di psichismo collettivo, quindi privo di qualsivoglia elemento superiore) del terrore ben congegnata.

    Di conseguenza il soggetto viene letteralmente programmato a compiere delle azioni che in uno stato psichico “normale” rigetterebbe nella maggior parte dei casi:

    1) Si reclude in casa, evitando il moto e la luce del sole…indebolendo il proprio sistema immunitario.

    2) Indossa mascherine che non filtrano alcun virus, ma, anzi, diventano dopo solo qualche decina di minuti un ricettacolo di batteri e virus, sia emessi dal proprio organismo che provenienti dall’esterno.

    3) Indossa mascherine per periodi prolungati andando prima in ipercapnia (ossia, respirando la propria anidride carbonica di scarto, quindi aumentandone la concentrazione nel sangue) e poi in dispnea (ossia una respirazione alterata che provoca fatica ed affanno, guarda caso uno dei sintomi del ceppavirus)

    4) Indossa guanti in lattice che da un lato diventano un ricettacolo di virus e batteri e dall’altro alterano il microbiota della pelle, abbassando le proprie difese immunitarie.

    5) Si lava le mani continuamente con amuchina e disinfettanti, alterando ulteriormente il microbiota della pelle, abbassando le proprie difese immunitarie.

    6) Passa le giornate a farsi terrorizzare da soubrette e pseudo-virologi in TV, aumentando il panico e lo stress e quindi pure le proprie difese immunitarie.

    7) Accetta supino ogni nuovo decreto che limita le proprie libertà e uccide la propria attività lavorativa, aumentando il panico e lo stress e quindi indebolendo il proprio sistema immunitario.

    Sta recluso in casa con i familiari, sfogando lo stress accumulato a vicenda…non scopando con il “congiunto/a” e / o non giocando coi figli, perché pensa che potrebbe infettarsi, ma probabilmente litigando e quindi creando altro stress che abbasserà ulteriormente le sue difese immunitarie.

    Facendo tutto questo pensa che il terribile raffreddore lo risparmierà, scrivendo slogan come “andrà tutto bene” sul proprio profilo social o su un lenzuolo appeso alla finestra.

    Il suo fine è ormai quello di sterilizzarsi…ed inconsciamente lo fa seguendo ogni tipo di significato che si può dare al termine “sterilizzare”.

    In conseguenza di tutto ciò, ed allo stato psico-fisico in cui si è ridotto, accetterà ogni compromesso che gli metteranno sul piatto facendogli credere falsamente che questo gli potrà restituire la vita che aveva precedentemente.

    Ecco quindi come il lobotomizzato accetterà vaccini, app e microchip…e rinuncerà completamente alla propria libertà, se non a quel poco che rimane della propria umanità, ma alla fine pure alla propria vita che sperava di salvare.

    Sarà l’ultima sterilizzazione.

  • Monk
    29 Aprile 2020

    Eccoli i discendenti di quelli che infierirono a piazzale Loreto sui cadaveri dei reduci di quello che fu: gente senza palle buona solo buona a frignare. Voglio l’ebola per questa italia del cazzo

    • atlas
      30 Aprile 2020

      meglio il bombardamento nucleare russo, non lascia scampo. Il diffondersi del virus l’italiano lo fa semplicemente procreando altri bastardi democratici

Inserisci un Commento

*

code