Presidente della Croazia: USA e NATO intraprendono “una guerra per procura” contro la Russia


Zoran Milanovic ha avvertito che se Washington e l’Alleanza Atlantica adotteranno “il piano” per rimuovere dal potere il presidente russo Vladimir Putin e con l’imposizione di sanzioni, non otterranno “nulla”.
Il presidente della Croazia, Zoran Milanovic, ha affermato questa domenica che gli Stati Uniti e la NATO conducono ” una guerra per procura ” (guerra sussidiaria o indiretta) contro la Russia nel conflitto in Ucraina.

“Washington e la Nato stanno conducendo una guerra ‘per procura’ contro la Russia attraverso l’Ucraina. E viceversa. Tuttavia, se non hai un obiettivo finale, se non hai un piano, finisce come l’Afghanistan “, il presidente detto in conferenza stampa…

Sulla stessa linea, il presidente croato ha sostenuto che la Casa Bianca e l’Alleanza atlantica non dovrebbero optare per “il piano” per “rimuovere [il presidente russo] Vladimir Putin”, mettendo in discussione l’imposizione di sanzioni contro Mosca. ” Questa è una sciocchezza . Non otterremo nulla. Inoltre non hanno infranto [l’ex presidente serbo Slobodan Milosevic] con le sanzioni. Passano di guerra in guerra. Cosa dovremmo essere? Schiavi degli americani? “, ha sottolineato.

Si è invece scagliato contro il primo ministro croato, Andrej Plenkovic, per i suoi commenti alla stampa francese sull’addestramento dei soldati ucraini. ” Sputi sui rappresentanti croati e sui cittadini croati nei media francesi. Non insultare mai i rappresentanti democratici dei tuoi cittadini e i tuoi cittadini nei media stranieri. Questa è l’etichetta minima”, ha criticato Milanovic.

Esercito Croato

Inoltre, il presidente croato ha sottolineato che la decisione se addestrare o meno i militari di Kiev o l’eventuale coinvolgimento di Zagabria — che ha rifiutato di addestrare gli ucraini — nel conflitto dovrebbe essere una scelta croata che non dovrebbe risentire delle pressioni delle grandi potenze .

In un’intervista recentemente pubblicata al canale francese France 24, il primo ministro croato ha sottolineato che la decisione di non addestrare i soldati di Kiev è stata presa dalla maggioranza del parlamento del paese, sebbene il suo governo fosse favorevole a fornire tale assistenza all’Ucraina.

Alcuni dei nostri rappresentanti, soprattutto dell’opposizione, e il presidente erano contrari. Penso che sia una pessima scelta, molto negativa”, si è lamentato Plenkovic.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago




4 Commenti
  • antonio
    Inserito alle 22:51h, 16 Gennaio Rispondi

    Popoli Slavi unitevi la vostra grandezza ritornerà esempio in Europa

  • Aplu
    Inserito alle 12:27h, 17 Gennaio Rispondi

    Mi pare che dall’anno prossimo la Croazia dovrà adottare l’Euro….Ma non potevano pensarci prima, questi idioti? La risposta sta anche in quei capi che si ritrovano, pronti a tradire anche loro il proprio paese……

  • Aplu
    Inserito alle 12:27h, 17 Gennaio Rispondi

    Pardon, da quest’anno….?

  • Sarabanda 82
    Inserito alle 12:46h, 17 Gennaio Rispondi

    mA I CROATI SE NE SONO ACCORTI ORA CHE HANNO ADOTTATO L’ EURO CHE L’UNIONE EUROPEA PRIMA O POI LI DISSANGUERA’ COME HA FATTO CON LA GRECIA E TUTTE LE NAZIONI DEL MEDITERRANEO? UN PO’ TARDI PER PORCI RIMEDIO.

Inserisci un Commento