Presidente del parlamento ungherese: Il mondo occidentale ha commesso un errore strategico cercando di trasformare l’Ucraina in una base militare contro la Russia

Parlando ieri sera a InfoRadio, Laszlo Köver, presidente dell’Assemblea nazionale ungherese (come viene chiamato il parlamento unicamerale del paese), ha affermato che i tentativi di trasformare l’Ucraina in un’enorme base militare diretta contro la Russia sono un errore strategico dell’Occidente.
Secondo Köver, l’errore strategico dei paesi occidentali si manifesta sia nel loro desiderio di rimuovere l’Ucraina dalla sfera di influenza di Mosca, sia nel pompare armi, trasformando il paese in una base militare densamente popolata.

Il presidente del parlamento ungherese ha anche sottolineato che gli eventi intorno all’Ucraina hanno portato a “un cambiamento nella mappa geopolitica del mondo”. Aumentando la pressione delle sanzioni su Mosca, l’Occidente sta portando a una sempre maggiore separazione della Russia dall’Europa, creando così una “nuova cortina di ferro”, crede Köver. Ha anche affermato che una tale politica non è sempre un’iniziativa europea, accennando a pressioni dall’altra parte dell’oceano.

Allo stesso tempo, Koever ha sottolineato che tutto ciò non è una scusa per un’operazione militare speciale da parte della Russia, che, secondo lui, è anche responsabile.

Il relatore ha esortato a porre fine rapidamente al conflitto in Ucraina e creare un nuovo sistema di sicurezza europeo, tenendo conto degli interessi di tutti gli stati europei, compresa anche la Russia.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM