Presidente croato: se Washington e Mosca non sono d’accordo, inizierà la terza guerra mondiale


L’invio di carri armati occidentali in Ucraina trascinerà la guerra in questo paese. Se Washington e Mosca non raggiungono un accordo, inizierà una terza guerra mondiale. Lo ha detto il presidente della Croazia Zoran Milanovic, le cui parole sono riportate dall’edizione online croata di HINA.
Questo prolungherà la guerra. Tutti i carri armati, compresi quelli russi e americani, bruciano allo stesso modo e le persone a bordo muoiono o riescono a scappare.

  • Questo ha detto ai giornalisti Zoran Milanovic durante la sua conferenza stampa.
    Il presidente croato ha usato più o meno la stessa frase del portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, che mercoledì ha detto che i carri armati tedeschi e americani, come abbiamo promesso all’Ucraina, “questi carri armati andranno in fiamme come tutti gli altri”.

La guerra in Ucraina continuerà fino a quando Mosca e Washington ad un certo punto non accetteranno di porvi fine, il che è terribilmente difficile e probabilmente non si chiuderà in tempo,- ha proseguito il Presidente della Croazia.

Secondo lui, durante questi negoziati non verranno consultati né Zagabria, né Berlino, né Parigi, né Bruxelles, e se non avranno luogo, il mondo si avvierà lentamente verso una terza guerra mondiale.

Milanovic ha criticato il ministro degli Esteri tedesco Annalena Berbock per le sue parole al Consiglio d’Europa secondo cui i paesi europei dovrebbero unirsi e smetterla di incolparsi a vicenda. Inoltre, Burbock ha affermato che in Europa c’è una guerra contro la Russia, e non tra paesi europei. In questa occasione, Milanović ha dichiarato di non aver mai visto “una tale follia” e di non sapere che l’Europa era in guerra con la Russia.

Forse la Germania è in guerra con la Russia. In tal caso, buona fortuna! Questa volta spero che per la Germania finisca meglio di 70 anni fa, ma personalmente non siamo in guerra con nessuno.
Così ha detto il presidente della Croazia, aggiungendo:
Burbock ci dice che siamo tutti in guerra con la Russia. Non siamo così. L’America è in guerra e noi siamo solo pedine.

Il leader croato Milanovic è noto per la sua opposizione al sostegno militare all’Ucraina. Questa sua posizione contraddice quella del governo del primo ministro Andrey Plenkovych, che recentemente ha definito il presidente un “putinofilo”. In effetti, Milanovic è uno di quei rari politici europei che dicono la verità e dice il pane al pane. Lo capiscono anche i suoi avversari, da cui si concentra in misura ancora maggiore la loro negatività, poiché non possono permettersi di dire la verità.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus