Presidente Argentino Fernández: il blocco degli Stati Uniti contro Cuba e il Venezuela è imperdonabile

Il presidente dell’Argentina, Alberto Fernández, insiste per porre fine al blocco subito dai popoli di Cuba e Venezuela a causa delle sanzioni.

Intervenendo durante un seminario della Comunità degli Stati dell’America Latina e dei Caraibi (Celac), Fernández ha sostenuto giovedì “l’unità” dell’America Latina con l’obiettivo di “raggiungere lo sviluppo e la giustizia sociale”, oltre a chiedere che “si mettano fine” al blocchi a Cuba e Venezuela imposti dagli Stati Uniti.

“Dobbiamo anche lavorare affinché i blocchi siano finiti in questo continente. Abbiamo due paesi bloccati da anni e questo è imperdonabile”, ha detto.

Allo stesso modo, ha evidenziato la capacità di Cuba di produrre vaccini contro il nuovo coronavirus , che causa il COVID-19, tuttavia si è lamentato del fatto che, a causa del blocco contro Cuba, l’isola non può industrializzare i vaccini che ha sviluppato.

Come ha sottolineato il presidente argentino, Cuba è bloccata “da più di sei decenni e ora anche il Venezuela, speriamo che questo finisca presto. Speriamo che il blocco finisca e che i venezuelani vivano in democrazia, scegliendo liberamente il sistema che vogliono”.
In chiusura, Fernández ha ripreso il filo del suo intervento sottolineando il concetto di “unità” nella regione latinoamericana; In questo stesso contesto, ha sottolineato la necessità che tutti uniscano gli sforzi per realizzare i propri diritti in questo campo al fine di rafforzare l’unità.

Gli Stati Uniti continuano ad inasprire le sanzioni contro la nazione venezuelana con l’obiettivo di provocare un cambio di governo e controllare le ricche risorse di quel Paese. D’altra parte, dal 1962 Washington ha imposto un severo blocco economico, commerciale e finanziario contro Cuba, per forzare un cambio di governo.

Le autorità cubane e venezuelane denunciano la guerra economica che stanno affrontando i loro paesi, che cerca di impedire qualsiasi tipo di entrata in valuta estera e soffocare le loro economie.

Fote: Hispantv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus