Premier slovacco: l’Ucraina è sotto il controllo assoluto degli Stati Uniti

“Il primo passo verso una terza guerra mondiale”: il primo ministro slovacco Fico si è espresso contro la possibile adesione dell’Ucraina alla NATO

Robert Fico accusa inoltre l’Ucraina di essere uno dei paesi più corrotti al mondo e afferma che il suo paese si oppone all’adesione di Kiev alla NATO.

Il primo ministro slovacco Robert Fico ha affermato che la vicina Ucraina non è un paese sovrano ma è sotto il controllo assoluto degli Stati Uniti.

Il politico populista, che rifiuta di fornire aiuti militari a Kiev o di imporre sanzioni alla Russia, ha sottolineato la sua opposizione all’adesione dell’Ucraina alla NATO.

“L’Ucraina non è uno stato indipendente e sovrano”, ha detto Fico alla radio pubblica RTVS, aggiungendo: “L’Ucraina è sotto l’assoluta influenza e controllo degli Stati Uniti”.

Vale la pena notare che la Slovacchia è membro della NATO e dell’Unione Europea.

Mercoledì Fico incontrerà il suo omologo ucraino, Denis Shmyhal, nella città di Uzhhorod, nell’Ucraina occidentale, al confine con la Slovacchia.

Gli dirò che sono contrario all’adesione dell’Ucraina alla NATO e porrò il veto”, ha detto Fico.

Fico e Orban contestano l’adesione dell’Ucraina alla Nato

Questa (adesione Ucraina alla Nato) sarà solo la base per una terza guerra mondiale, nient’altro”, ha aggiunto, assicurandogli che “non riceverà armi dalle forniture dello Stato slovacco e del suo esercito”.

Fico ha anche accusato l’Ucraina di essere “uno dei paesi più corrotti al mondo”, aggiungendo: “Solo Dio sa quanti aiuti ti vengono inviati e scompaiono da qualche parte”.

Egli ritiene che non esista una soluzione militare all’attuale guerra, iniziata due anni fa con l’operazione militare russa, e sottolinea la necessità che l’Ucraina faccia delle concessioni a Mosca.

Ha chiesto: “Cosa stanno aspettando? Che i russi se ne vadano? Questo non è realistico”.

In una precedente dichiarazione, il Primo Ministro slovacco aveva affermato: “ Potete inviare tutte le armi del mondo all’Ucraina, ma questo non la aiuterà a sconfiggere militarmente la Russia”.

Credeva che entro la fine del 2023 e l’inizio del 2024 “la Russia inizierà a dettare le condizioni per risolvere questo conflitto”.

Fico aveva detto che “la maggior parte dei paesi europei sono ossessionati dall’odio per la Russia”, sottolineando che sono “pronti a combattere fino all’ultimo soldato ucraino per indebolirla”.

La Slovacchia è uno dei paesi più filo-russi dell’Unione europea, secondo un rapporto del centro di ricerca Globesec di Bratislava pubblicato nel 2023.

Nonostante le critiche di Fico all’Ucraina, solo l’Ungheria ha posto il veto alla fornitura di 50 miliardi di euro di aiuti a Kiev lo scorso dicembre.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

6 commenti su “Premier slovacco: l’Ucraina è sotto il controllo assoluto degli Stati Uniti

  1. Ovviamente Fico ha ragione da vendere, ma son cose che noi sapevamo da lunga pezza, quindi è come “la scoperta dell’acqua calda” … che dire di più? Meglio tardi che mai, ma ora è effettivamente tardi, siamo “fuori tempo massimo”, un rapporto positivo con la Russia non sembra recuperabile e, soprattutto, in Europa – colonia usa-nato-gb-ebrei – non ci sono forze sufficienti per fermare gli eventi e “deviare” i rischi da noi.

    Cari saluti

  2. Mai visto “élite” così scarse e scadenti come nell’occidente odierno. Si vede che sono di origini MOLTO POVERE, dato che gli fanno vedere un po’ di soldi e costoro vendono l’anima e la madre. Sono miserabili.

  3. Più Fico di così! Dire cose di tutta evidenza e di evidente assoluto buonsenso. Ci fosse qualcuno in Italia che aggiungesse: anche l’Italia è sotto il tallone americano, oltre che surto ricatto Ue e della finanza internazionale, nelle cui mani Ciampi e Draghi hanno messo il nostro debito pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus