Praga – Migliaia di manifestanti contro le misure anti-Covid, scontri con la polizia


Praga è stata teatro di scontri tra polizia e manifestanti durante una manifestazione di protesta contro le misure adottate dal governo per contrastare la pandemia di Covid-19. La polizia ha usato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua.
Diverse migliaia di manifestanti, compresi i tifosi di calcio, si sono riuniti a Praga il 18 ottobre per chiedere le dimissioni del ministro della Salute Roman Prymula, project manager delle misure restrittive anti-Covid-19, contro il quale stanno protestando.
La manifestazione è stata organizzata dall’associazione HON, ma i tifosi di calcio costituivano una parte significativa della folla, secondo AFP. “[Il ministro della Salute] non ammette opposizione alle su emisure. Come osa? Con chi pensa di parlare? Non siamo pecore, siamo persone normali ”, ha detto all’AFP Vlasta Ciencialova, una manifestante arrivata a Praga dall’est del paese. Noi siamo per la libertà e manifestiamo conro la dittatura sanitaria.

https://twitter.com/AnonymeCitoyen/status/1317854091868053504?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1317854091868053504%7Ctwgr%5Eshare_3%2Ccontainerclick_1&ref_url=https%3A%2F%2Freseauinternational.net%2Fprague-des-milliers-de-manifestants-contre-les-mesures-anti-covid-heurts-avec-la-police%2F


La manifestazione ha preso una svolta violenta quando la polizia ha iniziato a disperdere la folla, il numero dei partecipanti era ben al di sopra di quello consentito per le manifestazioni.
I partecipanti hanno attaccato la polizia senza motivo”, ha detto ai giornalisti il ​​capo della polizia di Praga Tomas Lerch, mentre un altro funzionario di polizia ha incolpato i “sostenitori radicali”. “Abbiamo usato cannoni ad acqua, gas lacrimogeni e petardi”, ha detto Tomas Lerch, aggiungendo che circa 20 agenti di polizia sono rimasti feriti. I servizi di emergenza hanno detto in un tweet di aver curato nove persone e di aver ricoverato quattro feriti in ospedale.
Il motivo della manifestazione era quello della protesta contro le misure prese dal governo che vengono giudicate arbitrarie e lesive delle libertà ondividuali.
Il 16 ottobre, il paese ha registrato un record di 11.105 nuovi casi in un giorno, hanno detto le autorità. Il 18 ottobre, il bilancio delle vittime ammontava a un totale di 170.000 casi e oltre 1.400 decessi.

Fonte: https://francais.rt.com/international

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM