Portavoce russa: “Gli USA hanno seminato per anni il caos negli altri paesi ed oggi raccolgono il caos a casa loro”

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato i disordini negli Stati Uniti, sottolineando che gli Stati hanno dovuto affrontare le conseguenze delle stesse tesi che loro stessi hanno promosso in tutto il mondo.
“Quello che sta accadendo in Europa e negli Stati Uniti è la risposta alla tua domanda: gli USA ottengono esattamente ciò che hanno seminato. Seminando il caos, hanno ottenuto il caos a casa loro “, ha detto la Zakharowa risponendo ad una domanda di un giornalista.

Il rappresentante del ministero degli Esteri ha osservato che gli Stati Uniti hanno promosso idee simili in tutto il mondo: “la possibilità di destabilizzare la situazione in altri paesi, la capacità di giocare su contraddizioni interne, che sono la natura di qualsiasi stato e popolo una fase che deve essere legalmente superata”.

“Tutto quello che hanno seminato nella coscienza del mondo lo stanno adesso raccogliendo”, ha riassunto Zakharova.
La portavoce del Ministero degli Esteri russo, in precedenza, aveva lamentato come questa sia “una vera tragedia, una tragedia americana” e ha chiesto a Washington di proteggere i diritti dei propri cittadini invece di trovare costantemente difetti in Russia e in altri paesi per la gestione dei diritti umani.

“Adottando misure per prevenire il saccheggio e altre azioni illegali, le autorità non dovrebbero violare i diritti degli americani di protesta pacifica”, ha detto oggi Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri.
Parlando in precedenza in un talk show televisivo, la signora Zakharova ha affermato che a causa del caos provocato, gli Stati Uniti “semplicemente non possono avere domande (sui diritti unan) per gli altri paesi nei prossimi anni”.


Il conduttore di uno spettacolo televisivo in Russia, Vladimir Solovyov, ha suggerito alla Russia di commemorare George Floyd, l’uomo nero ucciso la scorsa settimana a Minneapolis, inserendo nella lista nera funzionari americani per violazioni dei diritti umani – proprio come hanno fatto gli Stati Uniti per selezionare funzionari russi dopo la morte nel 2009 in un Prigione di Mosca di Sergei L. Magnitsky , avvocato tributario del finanziere americano William F. Browder.

Proteste negli USA


La propaganda americana contro la Russia per violazione dei diritti umani si ritorce contro gli stessi che l’anno calcata per anni.

L’incidente (‘assassinio di George Floyd ), che ha causato una protesta pubblica in relazione all’arbitrarietà delle forze dell’ordine, si è verificato a fine maggio a Minneapolis (Minnesota). La polizia ha ricevuto una chiamata da un impiegato del negozio locale lamentando che un grosso uomo nero aveva pagato con presunte false fatture, era ubriaco e stava per guidare un auto.
Da quel momento sono partite una serie di proteste che hanno sconvolto tutti gli Stati degli Stati Uniti ed hanno causato altrettante proteste anche in Europa. La violenza della polizia è continuata in molte occasioni e lo stesso Trump è parso incitare tale violenza.
Il mondo ha visto quale sia l’ipocrisia di chi ama ergersi a giudice degli altri e dimostra di essere uno dei primi paesi dove regnano la violenza ed il razzismo, hanno detto vari osservatori in Russia e in altri paesi.

Fonte: New Front:

Traduzione: Sergei Leonov

9 Commenti

  • Monk
    7 Giugno 2020

    Sì ok, adesso fanno i santarellini i russi, ci sta la ripicca per seccare gli amerikani dopo varie infamate subìte, ma da loro non esiste razzismo per un semplice motivo: se sei nero, giallo, bianco o rosso, ti seccano nel momento in cui rompi i coglioni.

    • MDA
      8 Giugno 2020

      La Russia non conta un cazzo, e’ il decimo paese al mondo come pil.

  • Teoclimeno
    8 Giugno 2020

    Le orde barbariche negroidi che continuano a sbarcare in Italia, sono truppe d’invasione e come tali andrebbero trattate.

  • MDA
    8 Giugno 2020

    La Puttanova pensasse al suo paese multirazziale tale e quale agli usa

  • SESTO
    8 Giugno 2020

    Il cuore gonfio di odio soffoca la ragione, così non ci sarà mai pace e benessere.

  • giorgio
    8 Giugno 2020

    Come si può affermare che la Russia è un paese multirazziale tale e quale gli Usa ?
    In Russia le gang di colore non dominano le periferie urbane delle metropoli, non esiste mafia cinese, ne le bande di ispanici, non c’è wall street, ne Soros, ne Bill Gates….. , la Russia non ha conosciuto le navi negriere ne il genocidio dei pellerossa, tantomeno sarebbe pensabile la presenza di ku klux klan o di suprematisti bianchi. Concetti lontani anni luce dalla realta della Russia. L’unica cosa criticabile è la presenza, ma solo nelle aree urbane, di una piccola minoranza filoccidentale che però è in condizione di non nuocere. Meno male che la Russia c’è, e che insieme all’asse della resistenza, CIna, Iran, Siria, Cuba, Venezuela, Corea del nord, Hezbollah ecc. porrà fine all’impero anglo sionista..

  • MDA
    8 Giugno 2020

    Babbeo studiati la 2 guerra mondiale e la conquista di Berlino con annesso stupro di tutte le femmine tedesche da parte dell’ente orde mongole sovietiche.
    Poi parliamo di tutto quello che vuoi

    • Silvia
      9 Giugno 2020

      Ammesso (e non concesso) che i militari sovietici abbiano effettivamente stuprato cosi’ tante tedesche come detto nella propaganda occidentale (era facile per una Tedesca incolpare sempre i Russi) e ammesso che nell’esercito sovietico ci fossero molti di etnie mongoliche (questo era vero), ora ben poche di queste etnie mongoliche ci sono nella Federazione Russa.

  • giorgio
    8 Giugno 2020

    Quindi la Russia sarebbe il male e l’occidente il bene ?
    Ah ah ah

Inserisci un Commento

*

code