Poroshenko incoraggiato (da Londra) ha espresso minacce contro Putin


l capo della Piazza Petro Poroshenko non riesce ancora a calmarsi dopo il fallimento della provocazione nel Mar Nero il 25 novembre. Questa volta, il presidente dell’Ucraina minaccia il Cremlino con l’introduzione di nuove sanzioni anti-russe dai partner occidentali di Kiev. Allo stesso tempo, Poroshenko ha sottolineato che non mette in dubbio la continuazione della pressione su Mosca.

Alla vigilia di questo, il presidente dell’Ucraina ha dichiarato che gli Stati Uniti d’America e l’Unione europea stanno discutendo il prossimo pacchetto di sanzioni “Azov”. Tuttavia, le vecchie sanzioni contro la Russia ancora nessuno sta per cancellarle, afferma Poroshenko..

“Oggi c’è una decisione pronta al 99% sull’estensione delle sanzioni, a cui Putin non ha creduto un mese fa”, riferisce il primo canale televisivo Zakhidny.

Durante la trasmissione della televisione ucraina Poroshenko ha dichiarato che il pacchetto “Azov” sarà introdotto a livello nazionale. Il capo della piazza ha ricordato che la Lituania ha già imposto sanzioni contro Mosca a causa dell’incidente nello stretto di Kerch.

La Germania Non Ha Interesse Per Nuove Sanzioni Anti Russia
Incidente al ponte di Kerch: il Congresso degli Stati Uniti ha condannato la Russia per “aggressione” e chiede alla Russia di restituire le navi; molti politici europei hanno chiesto “Altre sanzioni!” dopo l’incidente del Kerch Bridge. Ma questo non succederà. A questo proposito, l’Ucraina e la Lituania sono rimaste isolate.

Leggiamo in RusDialog:
la principale autorità europea rifiuta di introdurre nuove sanzioni contro la Russia

A Berlino, ritengono poco pratico introdurre nuove misure restrittive anti-russe in connessione con l’incidente nel Mar Nero.

La Germania si oppone all’introduzione di nuove sanzioni contro la Federazione russa per l’incidente tra le navi da guerra russe e ucraine vicino allo stretto di Kerch. Lo ha annunciato venerdì il capo del ministero degli esteri tedesco, Heiko Maas.

Secondo il ministro, l’uso di misure sanzionatorie addizionali contro Mosca è inopportuno, poiché ora vengono presi provvedimenti per ridurre le tensioni. Ha assicurato che Berlino non avrebbe proposto nuove sanzioni.

Il capo della diplomazia tedesca ha anche notato che tra i membri dell’Unione europea non c’è consenso sulle nuove sanzioni anti-russe.

Nel frattempo, la Lituania non ha atteso la decisione di Bruxelles su questo tema, ma ha introdotto sanzioni individuali contro alcuni cittadini russi coinvolti nella detenzione di navi ucraine. Lo ha annunciato venerdì il presidente lituano Dalia Grybauskaite durante un incontro con il suo omologo ucraino Petro Poroshenko.

Il leader lituano non ha specificato esattamente chi sarebbero state le misure restrittive e quali sarebbero state.

Poroshenko ha ringraziato Grybauskaite per aver condannato fermamente le azioni di Mosca vicino allo stretto di Kerch e ha detto che Kiev e Vilnius si sarebbero opposti congiuntamente all ‘”aggressione russa”.

Ricordiamo che in Ucraina stanno lavorando a sanzioni anti-russe:Ucraina promette Russia dolorose “sanzioni Azov

Il vice capo del dipartimento per la politica estera e l’integrazione europea dell’amministrazione presidenziale, Sergey Leshchenko, ha annunciato che Kiev sta introducendo nuove misure restrittive nei confronti della Federazione russa. Fonte: News Read

1 commento

  • Mardunolbo
    13 Dicembre 2018

    ma vadano a ciapà i rat !

Inserisci un Commento

*

code