POROSHENKO HA PRESUMIBILMENTE RUBATO 8 MILIARDI DI DOLLARI DALL’UCRAINA E ALTRE NOTIZIE SULLA “GIOVANE DEMOCRAZIA EUROPEA”

Le indagini sull’ex presidente ucraino Petro Poroshenko sembrano rivelare alcuni “dettagli interessanti”.

Sam Kislin, un uomo d’affari americano di origine ucraina ed ex consigliere di Rudy Giuliani (sindaco di New York tra il 1994 e il 2001), ha visitato l’Ucraina il 13 agosto ° . Secondo i media ucraini , è tornato in relazione alle indagini su Poroshenko.

Nel marzo 2019, Kislin ha accusato Poroshenko di genocidio del popolo ucraino e ha predetto che avrebbe perso le elezioni presidenziali.

Nella sua ultima visita, ha detto che Poroshenko aveva “sottratto almeno $ 8 miliardi dal paese”.

“Sono venuto per incontrare la nuova leadership del Paese. Nel caso di Poroshenko, incluso. Ora è in corso un’indagine contro di lui, ma allo stesso tempo il procuratore [Yuri Lutsenko] non ci sarà alcun risultato “, ha detto in un’intervista a Strana.UA.

Ha inoltre affermato di avere “fatti” che potrebbero dimostrare una grande quantità di furti.

“Solo da fatti a me noti, tra $ 700 e $ 800 milioni sono stati ritirati attraverso la società statale Centrenergo “, ha affermato Kislin.

Ha osservato che Poroshenko è stato indagato anche negli Stati Uniti, per il caso della “tranche di prestiti dell’ultimo miliardo di dollari del FMI”.

In precedenza, ex membri del “Battaglione Volontario” di Azov hanno dichiarato di voler cercare il tempo per sbattere Poroshenko in prigione per appropriazione indebita, per la occupazione illegale dello stato di Ukroboronprom.

Inoltre, l’avvocato Andriy Portnov nel suo canale di Telegram ha affermato che l’Ufficio d’inchiesta dell’Ucraina ha aperto un nuovo caso contro Poroshenko a proposito di furti di materiale militare destinato all’esercito.

A Kislin è stato, fino a poco tempo fa, vietato l’ingresso in Ucraina, ma a quanto pare, dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è stato eletto, questi ha fatto revocare il divieto.

Non è tornato specificamente perché vuole aiutare il suo paese di origine, ma piuttosto per vedere se può riavere i suoi soldi. Nel 2014 Kislin ha acquistato e ha acquistato la società cipriota Opalcore Ltd attraverso un broker inglese per $ 8 milioni con uno sconto.

Le obbligazioni del valore di circa $ 20 milioni sono state collocate nei conti della società nelle banche ucraine e sono state congelate. Con interesse, la somma ammonta a circa $ 23 milioni ed è stata sequestrata dopo un verdetto dal tribunale di Kramatorsky nel caso contro l’ex presidente ucraino Viktor Yanukovich.

Ora Kislin è tornato e spera di riavere indietro i suoi soldi.

Kislin ha detto che non era stato ancora chiamato a testimoniare nelle indagini, ma sarebbe andato se lo avessero chiamato. Parlava solo con il nuovo procuratore generale e ciò che aveva da dire avrebbe facilmente dimostrato la colpa di Poroshenko, Kononenko, Granovsky e altri.

“Ad esempio, in relazione a Centrenergo, la vittima ufficiale è la mia amica e partner commerciale Dima Kryuchkov. Conosciamo Dmitry da più di 20 anni, ma la nostra attività congiunta non è in Ucraina. Più di $ 700 milioni sono stati prelevati dal solo Centrenergo, che è stato depositato nei conti delle società offshore controllate da Poroshenko. “

Lo stesso ha riferito che il denaro potrebbe potenzialmente essere riportato.

“È vero, Poroshenko ha già prelevato quasi tutto il denaro da qui a conti esteri, rimangono solo fabbriche di caramelle. Ma sono soldi veri che possono essere trovati e restituiti. Per fare ciò, è necessario attirare l’FBI, che può controllare i conti corrispondenti in valuta estera. E posso anche contribuire a questo, che è stato discusso durante l’incontro con Ivan Bakanov. ”

Separatamente, l’Ufficio nazionale anticorruzione dell’Ucraina (NABU) ha avviato un procedimento penale contro Vasyl Hrytsak, che ha rassegnato le dimissioni dalla sua carica di capo della SBU. È stato capo del servizio di sicurezza ucraino da luglio 2015.

Secondo i media ucraini, Gritsak è sospettato di essere coinvolto negli arresti di cittadini ovviamente innocenti.

Netanyahu a Kiev

Il 18 agosto ° , il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e sua moglie Sara Netanyahu sono arrivati in Ucraina per un viaggio di due giorni. E sono riusciti a formare uno scandalo non appena sono arrivati , soprattutto Sara Netanyahu.

Inizialmente, secondo i media israeliani , la Sara era “furiosa” dopo non essere stata accolta in vivavoce su un aereo dal capitano di un volo El Al in Ucraina.

Netanyahu si era alzato dal suo posto e chiese con rabbia di entrare nella cabina di pilotaggio, ma le guardie di sicurezza le impedirono di farlo. Dopo un po ‘, il capitano dell’aereo parlò di nuovo sull’altoparlante e la accolse con favore.
Quando il Primo Ministro e il suo coniuge sono scesi dall’aereo a Kiev, sono stati accolti da tre ragazze in abiti tradizionali ucraini e con una pagnotta di pane e sale. Il capo del governo, già a conoscenza di questo rituale, spezzò un pezzo di pane, lo immerse nel sale e lo morse. Successivamente, ha consegnato la fetta alla moglie di Sarah, ma lei l’ha gettata a terra.

Questa è la prima visita di Benjamin Netanyahu a Kiev negli ultimi 20 anni.

Su 19 agosto ° , una cerimonia di firma dei documenti ucraino-israeliani è previsto per 00:45, dopo di che alle 13:00 Vladimir Zelensky e Benjamin Netanyahu farà dichiarazioni ai media. Saranno quindi rendere omaggio alle vittime dell’Olocausto e la mattina del 20 agosto ° , Netanyahu e la moglie avrebbero tornare in Israele.

Secondo fonti ucraine e israeliane, la leadership israeliana non è contenta dell’attuale ideologia ucraina ufficiale di onorare i collaboratori nazisti (come Bandera) e utilizzerà la sua influenza su Zelensky (attraverso l’oligarca ebreo Kolomisky) per fare pressione su questo argomento in aggiunta a una vasta gamma di questioni economiche.

Fonte: South Front

Traduzione: Sergei Leonov

Inserisci un Commento

*

code