Pompeo spaventato dalla vendetta dell’Iran per il sangue del martire Soleimani (Video)


L’ex segretario di Stato americano, uno dei principali responsabili dell’assassinio del generale martire Qassem Soleimani ha espresso preoccupazione per la sua sicurezza e quella dell’ex-presidente Usa Donald Trump.

Mike Pompeo poche ore dopo la fine della cerimonia tenutasi lunedì in memoria del generale martire Soleimani, in una intervista rialsciata a Fax News difendendo la decisione dell’Amministrazione americana per assassinare l’alto generale iraniano l’ha definita una buona decisione:” è stata una buona decisione e noi avevamo questa responsabilità”.

Pompeo reagendo poi al discorso tenuto dal presidente iraniano Ebrahim Raisi in occasione del secondo anniversario dell’assassinaio del comandante della Forza Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC) in cui aveva chiesto un processo a Donald Trump e al suo segretario di Stato dell’epoca Pompeo per il generale iraniano ha chiesto la protezione contro le presunte minacce dell’Iran:”
Purtroppo, ci sono molte minacce in diverse parti del mondo (contro gli Stati Uniti)”, ha detto Pompeo rispondendo a Sean Hannity. “Avevi ragione sulle minacce che provengono dall’Iran, queste minacce sono senza precedenti, è un paese che è il più grande sostenitore del terrorismo nel mondo (sic!) e un paese molto potente. Dicono di voler incitare ogni musulmano nel mondo ad assassinare il presidente Trump e me. Questo è qualcosa che non è stato fatto prima ed è davvero un rischio per la sicurezza”.

Trump con Pompeo

Lunedì il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha chiesto un processo a Donald Trump e a Pompeo, come i responsabili dell’assassinio del generale Qassem Soleimani e Abu Mahdi al-Mohandes, vice comandante delle Forze di Mobilitazione Popolare irachene, Hashd al-Shaabi insieme ad altri otto loro compagni che sono stati martirizzati il 3 gennaio 2020, in un raid vile del regime terroristico di Washington nei pressi dell’aeroporto di Baghdad.

Il presidente iraniano rivolgendosi agli esponenti dell’Amministrazione Trump, ha aggiunto: “Non solo avete violato la sovranità dell’Iraq, ma avete anche assassinato una Nazione, non solo un individuo”.

L’Iran ha chiesto, inoltre, al Consiglio di Sicurezza dell’Onu di chiarire le responsabilità di Stati Uniti e il regime sionista per il martirio del genrale Soleimani. In una lettera inviata dall’ambasciatore iraniano presso le Nazioni Unite, Majid Takht-Ravanchi, si evidenzia che “date le terribili conseguenze di questo atto terroristico sulla pace e la sicurezza internazionale”, il Consiglio di Sicurezza deve “chiamare a rispondere gli Stati Uniti e il regime israeliano della pianificazione, del sostegno e di aver commissionato tale atto terroristico”.

https://en.mehrnews.com/news/182562/VIDEO-Pompeo-fears-Iran-s-revenge

Fonti: Pars Today – https://en.mehrnews.com/news/182562/VIDEO-Pompeo-fears-Iran-s-revenge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus