Pompeo: la Cina, ” crea e diffonde disordine” così come la Russia in America Latina. Lavrov: collaboriamo per difendere la legge internazionale


Questo venerdì il segretario di stato americano Mike Pompeo ha accusato la Cina e la Russia di trasferirsi in America Latina per “diffondere disordini”:

Pompeo, parlando venerdì in Cile all’inizio di un tour di tre giorni in Sud America, ha detto che Pechino e Mosca hanno alimentato la corruzione e hanno cercato di indebolire la democrazia in tutta la regione. Ha citato un progetto di diga in fallimento in Ecuador, prestiti cinesi ai regimi di Maduro e Chavez in Venezuela e sostegno a programmi di addestramento della polizia in Nicaragua.

Quando la Cina fa affari in America Latina, ha detto Pompeo, “spesso inietta capitale corrosivo nel flusso economico, dando vita alla corruzione ed erodendo il buon governo”. Insieme alla Russia, i due paesi vengono nella regione per “diffondere il disordine” Ha aggiunto.

Ieri il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha ritenuto importante sottolineare che la Russia e la Cina non erano solo partner impegnati nelle classiche relazioni bilaterali reciprocamente benefiche: erano una squadra che mette in questione le azioni di coloro che portano avanti metodi illegali sulla scena internazionale:

“La nostra partnership con Pechino non è solo un esempio di una relazione reciprocamente vantaggiosa e completa. La cooperazione russo-cinese ha un effetto di moderazione su coloro che portano avanti metodi illegali per risolvere problemi internazionali “, ha detto Lavrov.

Il cancelliere russo Lavrov

“È successo al Consiglio di sicurezza dell’ONU durante la discussione sullo scenario siriano quando sono state presentate risoluzioni unilaterali e illegittime. È successo di recente quando i nostri paesi hanno entrambi posto il veto alla risoluzione redatta dagli Stati Uniti sul Venezuela, che andava al di là di tutte le norme immaginabili e inimmaginabili del diritto internazionale e dell’etica diplomatica di base ” , ha aggiunto.

AGGIORNAMENTO: La Cina nel frattempo ha risposto dicendo che Pompeo stava “perdendo la testa” e che l’America Latina “ha un buon giudizio su chi è un vero amico”.

Fonte: Checkpoint Asia

289

3 Commenti

  • eusebio
    22 Aprile 2019

    Il mondo aspetta trepidamente che gli USA facciano seguire alle parole i fatti, andando militarmente in modo diretto a solleticare le forze russo-cinesi…

  • namelda
    22 Aprile 2019

    pompeo non può perdere la testa
    per il semplice fatto che non ce l’ha;
    pertanto non può avere nessun concetto di diritto internazionale
    nè un concetto di giustizia.
    e non è neanche detto che usi la bocca per mangiare (viene alimentato a supposte tossiche):,la usa per espellere deiezioni
    che i liberi giornali democratici trasformano in “linee politiche”

  • atlas
    22 Aprile 2019

    Kissinger era un po’ meno barbaro nel comunicare, questi sono più direttamente suinocrati, il peggio del peggio, ma il risultato non cambia

    uno come Lavrov non dovrebbe nemmeno rispondere né dare importanza, solo agire. Spiace un pò, ancora mi sto godendo le bellezze di questo mondo, ma ciò che prospetta Eusebio credo si avvererà presto

Inserisci un Commento

*

code