Pompeo: gli Stati Uniti non conoscono nulla ma accusano come pretesto


Di Finian Cunningham (*)

Information Clearing House ” – Tutta la spacconeria americana che incolpa la Cina per la pandemia di Covid-19 è una postura vuota. Come lo sappiamo? Il segretario di Stato Mike Pompeo lo ha appena ammesso in TV pubblica questa settimana.

A Pompeo è stato chiesto dell’origine del virus e, in particolare, delle affermazioni statunitensi sulla sua perdita da un laboratorio. Ecco cosa ha detto a Fox News : “Questo virus è nato a Wuhan, in Cina. Non conosciamo la posizione precisa. “
Questo è il meglio che Pompeo può fare. Praticamente dicendo ciò che il resto del mondo già sa, che il nuovo coronavirus è emerso nella città di Wuhan. Ulteriori dettagli su un presunto rilascio di laboratorio e Pompeo non ha informazioni. E lo dice apertamente a se stesso.

Ha fatto un sacco di insinuazioni e sciocchezze, ma le informazioni germogliose da raccogliere sono Pompeo che ammette che gli Stati Uniti non conoscono “il luogo preciso” da dove proviene il virus.

Questa è un’osservazione dannosa. Perché Pompeo e il suo capo, il presidente Trump, tra gli altri, sostengono che l’intelligence statunitense indica che il virus è trapelato in qualche modo da un laboratorio di Wuhan, l’Istituto di virologia di Wuhan.

Mentre Pompeo si stava inavvertitamente chiarendo l’ignoranza degli Stati Uniti, Trump ha affermato che l’intelligence sta arrivando e “non siamo felici”, il che implica che gli americani avevano qualcosa di incriminante sulla Cina.

Tuttavia, la professa mancanza di conoscenza di Pompeo sull’origine del virus non gli ha impedito di affermare che la Cina stia conducendo incautamente altri laboratori creando agenti patogeni pericolosi. Minacciosamente, ha promesso che gli Stati Uniti convinceranno altre nazioni che la Cina è responsabile dell’epidemia globale e che Pechino sarà ritenuta responsabile per un risarcimento finanziario. Ciò suggerisce che gli Stati Uniti stanno lavorando intensamente per trovare “prove” adeguate di una conclusione predeterminata che incolpa la Cina.
L’accusa del virus che fuoriesce da un laboratorio è stata respinta in modo completo dalla valutazione scientifica internazionale . Il consenso scientifico è schiacciante che il virus abbia avuto origine in natura, probabilmente nei pipistrelli da dove è passato nell’uomo. Un incidente biologico, per così dire, per il quale la Cina non è e non dovrebbe essere ritenuta responsabile.

La valutazione scientifica concorda con la posizione del governo cinese . La Cina ha denunciato le accuse avanzate dall’amministrazione Trump come “disinformazione assurda”.
L’Organizzazione mondiale della sanità ha anche concluso che il virus ha avuto origine nella fauna selvatica e non era dovuto a un rilascio di laboratorio o alla bioingegneria. Ma, con la politica tossica che vola negli Stati Uniti, l’OMS è stata denigrata come “Organizzazione della salute di Wuhan” che lavora in combutta con il Partito Comunista Cinese. Quindi ci sono poche possibilità di ragione o obiettività prevalenti nelle discussioni negli Stati Uniti.

Quella politicizzazione tossica della pandemia consente a persone come Pompeo di propagare la sua storia cinese da bogeyman e di provare a incolpare tutti i guai americani sui “Commies” cinesi.

Dato che il numero di americani infettati da Covid-19 rappresenta circa un terzo del totale globale, è comprensibile che l’amministrazione Trump sia alla disperata ricerca di un capro espiatorio per i suoi abissali fallimenti. Questa settimana ha visto il bilancio delle vittime negli Stati Uniti superare i 60.000 – più di tutte le morti militari americane subite durante la guerra del Vietnam.

Le prossime elezioni presidenziali tra sei mesi si stanno preparando per essere un referendum sulla pasticciata di Trump – alcuni direbbero “criminale” – cattiva gestione della pandemia di Covid-19.

L’unico modo per Trump di salvare la sua offerta di rielezione è reindirizzare la rabbia verso la Cina. Quindi, la Cina viene accusata di rilasciare il virus da un laboratorio o di “coprire” la gravità dell’epidemia. Nessuna di queste affermazioni ha alcuna sostanza. È una bufala o “notizia falsa”, come piace a Trump quando si adatta al suo ego offeso.

Ma a parte una bufala, Trump e odiosi scagnozzi come Pompeo continueranno a spingere la propaganda che spalma la Cina anche a rischio di iniziare una guerra. Ne trarrà una campagna elettorale, in cui il rivale democratico Joe Biden è interpretato come “Beijing Biden” e “soft on China”.

Pompeo contro la Cina

Il futuro politico di Trump si scommette sulla tossicità di qualsiasi discussione su Covid-19 e sulla Cina, non importa quanto folle e sconsiderato. Perché l’obiettivo è di radunare gli elettori americani dietro la bandiera e dipingere la Cina come nemico della nazione.
Vale la pena ricordare prima di percorrere la strada della perdizione che Pompeo ci ha appena detto che le informazioni americane sull’origine del virus sono inesistenti.

Nessuna sorpresa lì. L’intelligence americana è troppo spesso mostrata nella storia per inventare bugie per le guerre, inclusa l’attualità della guerra del Vietnam (come rivelò in seguito l’incidente del Golfo del Tonchino del 1964).

Lo stesso Pompeo, come ex capo della CIA, si è apertamente vantato di mentire e imbrogliare come attributo professionale.

Il cosiddetto diplomatico americano ha zero credibilità, proprio come il suo capo che prescrive la candeggina alla Casa Bianca.

*Finian Cunningham ha scritto molto sugli affari internazionali, con articoli pubblicati in diverse lingue. Si è laureato in Chimica agraria e ha lavorato come redattore scientifico per la Royal Society of Chemistry, Cambridge, Inghilterra, prima di intraprendere una carriera nel giornalismo di analisi. È anche musicista e cantautore. Per quasi 20 anni, ha lavorato come montatore e scrittore nelle principali organizzazioni dei media, tra cui The Mirror, Irish Times e Independent. – “

Fonte: The New Eastern Outlook

Traduzione: L.Lago

8 Commenti

  • atlas
    4 Maggio 2020

    sarà un mondo diviso in 2. Interessante questo video di un’italiano. Altro che pappa lardo

    https://www.youtube.com/watch?v=ESAzFBr-se0

    • Mardunolbo
      5 Maggio 2020

      che pena il lambrettaro ! Anche lui ad idolatrare Putin senza sapere che la banca centrale russa è al 30% Rotschild ! Tanto per dirne una… Ah,ah,ah ! Ma sì, giochiamo un po’ ed eleggiamo il lambrettaro come duce per gli italiani….così facciamo Atlas contento come un islamico con tre mogli…

      • atlas
        5 Maggio 2020

        non esagerare

        anche se a farmi pena sei tu. Sei un pover’uomo, l’ho già scritto. Ma non sei nè tu nè pappa lardo il male del mondo. Voi siete un pò come il covid 19, meglio se non venivate al mondo … tanto … donne nisba, valli di lacrime, gementi e piangenti, croci, madonne che piangono … che campate a fare

        un pò come quelle razze dell’est Europa: mi sono sempre chiesto come fa a campare quella gente … in Brasile o a Santo Domingo saranno poveri, ma almeno si divertono, balli musica, caldo, mare, birra, sorrisi SESSO

  • Teoclimeno
    4 Maggio 2020

    Gli anglo-sionisti ameri-cani sono alla frutta, e la Cina rappresenta il comodo capro espiatorio su cui addossare tutti i loro fallimenti.

  • Sed Vaste
    4 Maggio 2020

    Digitate”la corte penale internazionale accusa israele” presto pure Conte e Il Suo governo Fuorilegge di Pederasti e comunisti dovra’rispondere a crimini contro il proprio popolo all ‘ Aia sede del tribunale contro i crimini e i Criminali più grandi del secolo stanno già indagando sul governo Conte fossi in lui mi prenderei casalino e Grillo e me ne andrei in un bell*atollo

  • Cristina Cappugi
    4 Maggio 2020

    Insomma ha stato Trump

  • Teoclimeno
    4 Maggio 2020

    Gentile Signora CRISTINA CAPPUGI, sarebbe più corretto dire, che “ha stato Xi Jinping”. Gli anglo-sionisti sono buoni per definizione, sono la personificazione del bene. Insomma…quasi. Anzi, non lo sono affatto, ma questo no si può dire altrimenti scattano le manette per istigazione all’odio verso i giudei.

  • Mardunolbo
    5 Maggio 2020

    Beh, scrivere di Trump che prescrive la candeggina come antivirale è una battuta tipica dei democratici e significa far scadere una tematica importante nel cazzeggio portinaresco!
    Trump, tanto per dire la verità sul personaggio strano e certamente legato ad una frangia di sionisti, non disse mai di iniettarsi ipoclorito sodico ma chiese se non fosse possibile usare la clorochina ,tanto per dare contro al Fauci divora-malati.
    Il fatto che una coppia di americojons sia morta dopo aver ingerito un composto di clorochina solfato usato nelle vernici, ha scatenato ilarità acida contro il biondino presidente.
    Questo successe e modificare per screditare è uguale al sistema del ciccion-Pompeo di dare addosso alla Cina per coagulare le menti degli americani confusi dalla situazione mondiale.
    Del resto, pare (pare) che sia stata una virologa cinese a diffondere deliberatamente. E se fosse vero, sappiamo per certo che fu fatto perchè profumatamente pagata dalla OMS o dalla fondazione benefica che sovvenziona OMS e vaccini. Si sa che i cinesi, atei hanno come miraggio la ricchezza sfrenata per compensare la povertà che li ha afflitti per secoli nella maggioranza della popolazione. Ora il connubio capitale-comunismo-stato poliziesco è il meglio per dei milionari tesi ad arricchirsi sempre di più.
    Se la notizia sparata da hacker è falsa , comunque è vero che il laboratorio di Wuhan era gestito da vari enti e non solo dal governo cinese, che non aveva nessun interesse specifico a creare un disastro economico mondiale.

Inserisci un Commento

*

code