“Polpetta avvelenata” per la Lega di Salvini

di Luciano Lago

Puntuale come un orologio svizzero è arrivata in questi giorni la “polpetta avvelenata” per Salvini, l’accusa di un presunto finanziamento russo alla Lega che si basa su una informazione pubblicata dal sito americano americano “BuzzFeed” (notoriamente conosciuto per le sue bufale) , che riferisce in forma scandalistica i rapporti della Lega con la Russia di Vladimir Putin.
“Secondo BuzzFeed , personaggi collegati con la Lega di Salvini, in un Hotel di Mosca, sarebbero stati registrati mentre cercavano un accordo per far arrivare fino a 65 milioni di dollari di intermediazione su una fornitura di petrolio all’ENI. Naturalmente i due personaggi (uno dei due è Gianluca Savoini) sarebbero “faccendieri” della Lega.


L’ENI smentisce tutto e non si capisce come un organismo serio e importante come l’ENI potrebbe affidare le sue forniture dalla Russia a una coppia di personaggi tipo Totò e Peppino. Forse gli stessi due hanno proposto a Mosca di acquistare la Fontana di Trevi ?
Sarebbe una bufala senza alcun seguito, visto chi la propone (Buzz Feed) e la mancanza assoluta di prove, se non millanterie di qualcuno registrate al telefono. Tuttavia in Italia non è così, dato che che tutta la stampa “progressista” si è buttata a pesce sulla questione ed oggi stesso il maggiore organo della sinistra “liberal progressista”, Repubblica, chiede a Salvini di rispondere alle illazioni mentre altri esponenti della sinistra richiedono a gran voce una commissione parlamentare d’inchiesta.


Risulta noto che, nella ridente penisola, una esponente politica ed ex ministro, la Emma Bonino, può dichiarare apertamente di essere finanziata dallo speculatore finanziario internazionale, George Soros, vantarsene anche e non essere nè sotto accusa nè tanto meno richiesta di comparire davanti ad una commissione parlamentare d’inchiesta. Per Salvini della Lega non è così e d’altra parte lui doveva aspettarselo.
La sinistra deve assolutamente trovare un modo di fermare la forte crescita della Lega sovranista e destabilizzare il governo giallo/verde. Come sempre il sistema migliore è quello della via giudiziaria, contando sulla parte politicizzata della magistratura, chiaramente dimostrata anche dall’ultimo scandalo del CSM di Palamara e soci, immediatamente occultato dai grandi media.
Non per nulla la Procura di Milano ha immediatamente aperto una inchiesta per “corruzione internazionale” e questo fascicolo è caduto nelle mani dello stesso team di magistrati che accusarono Giuseppe Orsi (nel 2013 ) di corruzione, rovinando la sua posizione e carriera, con forti danni procurati a Finmeccanica (azienda di Stato), salvo poi l”assoluzione totale per non aver commesso il fatto, dopo anni di calvario giudiziario e di carcerazione preventiva.

Proteste in Russia


La “polpetta avvelenata” lanciata contro la Lega di Salvini proviene dagli ambienti liberal del Partito democratico USA che non perdonano a Salvini le sue dichiarazioni contro le sanzioni alla Russia, nonostante che Salvini, nei suoi ultimi viaggi, abbia fatto una svolta nettamente filo atlantista e filo israeliana. L’interesse dei democratici e liberal di oltre oceano e favorire la caduta del governo della Lega e il ritorno del PD di Renzi e Gentiloni al governo, sicuramente più affidabile per gli interessi della elite di potere statunitense.
Così accade che gli interessi geopolitici atlantisti ed elitari, quelli delle sanzioni alla Russia, ancora una volta, prevalgano sulle meschine faide della politica italiana e tutti i media iniziano a parlare dell'”ombra russa” sul governo e sulla Lega di Salvini.
Salvini e soci se lo dovevano aspettare, mentre ingenuamente credevano che, professarsi filo atlantisti, filo israeliani e indicare nell’Iran il “pericolo mondiale” fosse sufficiente per ottenere il “gradimento” oltre oceano.

16 Commenti

  • Monk
    12 Luglio 2019

    Salvini con le sue simpatie sioniste – da appurare fino a che livello, la cupola punisce chi non omaggia gli ebrei – non è il massimo ma queste infamate della magistratura meriterebbero il popolo leghista in piazza a fare bordello, questi vogliono toglierlo dalle palle, non raccontiamoci cazzate, ma il popolino rivoluziona sulle tastiere, ergo, fanno bene a destabilizzarlo, massacrarlo, fare cadere il governo per uno tecnico negriero globalista e tutti muti quando i negher sfonderanno le porte delle nostre case.

    • atlas
      12 Luglio 2019

      faranno di meglio, la milizia non popolare, ma quella di regime democratico, in divisa o con solo una placca sul taschino, confischerà ‘legalmente’ tutte le seconde case e quindi entreranno lì ‘legalmente’ come sono entrati qui in Europa. E tu fuori. Hai due possibilità alle quali ti portano : o piuttosto le bruci e cmq vai in galera o fai una strage e vai lo stesso in galera. La terza possibilità in realtà esiste : morire combattendo contro tutto e tutti sperando di portare con te il più possibile di anime, ma farai piangere i tuoi figli. La quarta in realtà non esiste che sarebbe lo stare zitti e prenderselo in culo (legalmente), ma di fatto sarà così

      quando anche solo parli di queste cose al tuo prossimo vicino senti dire: ‘non m’interesso di politica’, ‘i nazisti hanno messo nelle camere a gas 20 milioni di giudei’, ‘la democrazia avrà i suoi difetti, ma è il sistema migliore che c’è’, ‘Bashar Al Asad è un dittatore’, ‘Maduro è comunista’, ‘ammiro Berlusconi come imprenditore e uomo di successo’ … e altre amenità sistemiche del genere. Capisci bene che in un’altra ipotesi informano i carabinieri che hai idee ‘estremiste’

      così funziona, così è

  • nicholas
    12 Luglio 2019

    Ciò dimostra che non abbiamo speranze.

  • Max Dewa
    12 Luglio 2019

    Ma cosi non funziona non e’ I’ll modo non e’ LA maniera non si puo pretendere di cambiare I’ll pensiero alle persone cosi di botto, ma e’ imposaibile! Bisogna portare degli Esempi sulle tremende Ebraiche bugie prove incontrovertibili del tipo” dichiarazione ebraica di guerra alla Germania” oppure ” Si noi ebrei controlliamo Hollywood wall street I media e il governo” queste sono prove , anch’io LA prima Volta Che Lessi Celine “bagatelle” credevo di aver trovato uno scrittore pazzo e invece … Ma poi LA massa non ha mai Capito un cazzo da sempre ha solo pensato alle cibarie e a fottere al proprio ventre e basso ventre sono solo poche migliaiate di Persons coscienti decise pronte a tutto che hanno fatto LA storia

  • Salvatore Penzone
    12 Luglio 2019

    Il Russiagate ha avuto la funzione di fare di Trump il cavallo di Troia per delle relazioni diplomatiche che avevano lo scopo di dividere l’alleanza sino-russa accreditando il Presidente americano come sincero sostenitore di una politica di distensione e per questo presuntivamente ostacolato dal deep state. Se ricordiamo le dichiarazioni di Salvini a proposito della necessità di allontanare la Russia dalla Cina per portarla nel campo occidentale, allora capiamo che si tratta della stessa manovra: far passare Salvini come sincero sostenitore del riavvicinamento alla Russia fingendo che il suddetto, per questa sua posizione, trovi nel campo occidentale dei nemici pronti a falsificare notizie atte a demolirne la figura.

  • Eugenio Orso
    12 Luglio 2019

    Mi pare un po’ strano, anche se non del tutto.
    In fondo, salvini è un falso rivoluzionario che ha baciato il culo sia a trump sia (addirittura) a netanyahu, che ha mantenuto, in solido con di maio, l’italia nella nato (e saldamente nell’euro, ma questo è un altro discorso), che si prostra davanti alle “stelle e strisce” , eccetera.
    Il filo-putinismo di salvini è solo elettoralistico e di facciata, come lo è il sovranismo.
    L’Italia parteciperà all’interno della nato a manovre militari minacciose, proprio contro la Russia …
    Ma forse, l’attacco di questi giorni, volto ad alimentare la fobia anti-russa, è anche un segnale che l’élite ha deciso di chiudere, probabilmente il prossimo anno, con il governicchio giallo-verde, che sarà sostituito da un governicchio più affidabile, per l’èlite stessa.
    Oppure, nella migliore ipotesi, è un forte segnale a salvini, perché “marchi bene” e non si allarghi troppo.
    Un po’ come lo scandalo mondiale della pedofilia, alimentato dai media, nei confronti della chiesa cattolica.

    Cari saluti

    • Silvia
      13 Luglio 2019

      E’ ridicolo criticare Salvini per questo. L’Italia NON PUO’ uscire dalla NATO.

      • atlas
        13 Luglio 2019

        le Due Sicilie POSSONO uscire dall’italia ? Ve la lascio tutta, tenetevela tutta

        • Eugenio Orso
          13 Luglio 2019

          Questa risposta è anche per SILVIA.
          Sappiamo che l’italia, nelle condizioni di debolezza in cui si trova, essendo un paese occupato con governicchi collaborazionisti, non può uscire dalla nato, pena gravissime conseguenze per tutti noi.
          Ne andrebbe della nostra stessa esistenza in vita, probabilmente.
          Salvini avrebbe potuto, almeno, fare resistenza, limitare la partecipazione italiana, non far partecipare forze armate italiane a manovre contro la Russia … non credo che lo stia facendo.
          La stretta dell’organizzazione criminale armata più forte del mondo (o presunta tale) continuerà.

          Ad ATLAS dico che la scelta della frantumazione regionalista – ad esempio il ritorno, a sud, alle Due Sicilie, o a qualcosa di simile ma non uguale – è una scelta solo illusoriamente salvifica, perché noi italiani o ci salveremo tutti, da nord a sud, o moriremo tutti …
          Più probabile la seconda ipotesi, purtroppo.

          Cari saluti

          • atlas
            13 Luglio 2019

            in poche parole spiace contraddirti Eugenio perché leggo che non scrivi a vanvera su questo sito, ma io sono Nazionalista, non regionalista. E la mia Nazione, le Due Sicilie, sono unite dal 1130. E da allora sono le uniche in Europa a non aver MAI modificato i confini territoriali; magari modificato i sistemi di governo politici, ma mai i confini. Se quindi vuoi scrivere di regionalismo, scrivi pure ai veneti, ai lombardi, non a me. Che facciano pure la padania, l’italia, quello che più gli pare, per me sono stati e saranno sempre stranieri. Ma devi convenire che l’italia è un paese inventato, sin dal nome, la padania non è mai esistita, le Due Sicilie sì. E’ falso che noi Napolitani e Siciliani si parli ‘italiano’ per comprenderci con altri popoli, in realtà parliamo la lingua di Firenze, il fiorentino, o il Toscano. Non esiste quindi nemmeno il popolo ‘italiano’.

            ” Il nome proprio “Italia” nasce come toponimo. La sua origine, oggetto di studi sia da parte di linguisti sia di storici, è controversa. Non sempre, tuttavia, sono suggerite etimologie in senso stretto, bensì ipotesi che poggiano su considerazioni estranee alla specifica ricostruzione linguistica del nome oppure che sono riferite a tradizioni non dimostrate (come l’esistenza del re Italo) o poco verosimili come la correlazione del nome con la vite). ” fonte wikipedia

            leggo tuoi commenti che implicitano continue provocazioni di fratture sociali da parte giudaica: vero. E la prima per noi, come quella all’aristocrazia francese, russa etc., fu proprio il preteso ANNULLAMENTO delle Due Sicilie annesse con la forza militare, il genocidio, le deportazioni, le stragi e le rapine, al Piemonte dei Savoia. Le Due Sicilie era l’unico Stato in Europa a non avere costituzione liberale, quindi di estrazione massonica, e il più cattolico pure dello Stato Pontificio. Ora, se a te piace identificarti in un qualcosa che popolarmente non esiste, (e si vede giorno per giorno), sei libero, io no. Io so benissimo cosa vogliono dire i diversi vincoli razziali e so benissimo che una grande riforma avviene solo dall’unione di un popolo. Unione che non ci sarà mai finchè si resta in queste condizioni. Posso aggiungere solo una cosa: a Napoli Capitale si è MOLTO forti, ma cresciamo sempre più su tutto il territorio, si sta cambiando sempre più. Non so se sono riuscito a spiegarmi bene, ma sono sicuro che mi hai capito

          • atlas
            13 Luglio 2019

          • atlas
            14 Luglio 2019

            tanti dimenticano che nel 1860 c’è stata una guerra: tanti dalla lombardia, dal veneto, dalla liguria, vennero sul Volturno a combattere le forze armate Duo Siciliane

            oggi pretenderebbero non solo l’annullamento delle Due Sicilie, ma anche del ricordo del genocidio, dell’invasione e delle rapine

            oggi pretenderebbero che tutti si sia fratelli di un paese inventato, con una lingua inventata, facenti parte di un popolo inventato. Tutto falso. Chi ama la Verità non lo accetterà mai.

  • PESCE ERNESTO
    12 Luglio 2019

    UN DETTO ARABO DICE: “chi cavalca 2 Cavalli, si trova col cu..rotto a pezzi”. SALvini si comports da kamaleonte da 2 soldi. SE VUOI CHE TI FIDANO GLI AMERICANI E I SIONISTI ISRAELIANI, DEVI LECCARE PIU’ DI EI FU PREMIER RENZI.

    • Gaetano
      13 Luglio 2019

      Che non faccia le “Fusa” a Putin allora.
      Il gattone deve decidersi una volta per tutte chi sia il suo padrone e chi no.

Inserisci un Commento

*

code