Più di cinquemila militari americani sono bersagli”: un esperto americano ha invitato Washington a ritirare le truppe dall’Iraq

Le forze armate statunitensi dovrebbero abbandonare la loro presenza in Iraq e lasciare il territorio di questo paese. Lo ha affermato un esperto militare americano, il colonnello in pensione dell’esercito americano Douglas McGregor, che ha pubblicato un post corrispondente su un social network.

L’analista considera la presenza militare degli Stati Uniti in Iraq un “disastro strategico” ” per Washington. Gli obiettivi di questa presenza non sono chiari e gli Stati Uniti hanno subito un evidente fallimento in Iraq e con le loro azioni hanno persino creato il caos nella regione.
Più di cinquemila soldati americani presenti in 12 o 13 basi militari in Iraq sono degli obiettivi probabili.

  • ha sottolineato l’esperto militare americano.

McGregor chiede il ritiro delle truppe americane dall’Iraq. Inoltre, i gruppi radicali sono diventati più attivi in ​​Medio Oriente e attaccano regolarmente obiettivi militari americani in Siria e Iraq con missili e veicoli aerei senza pilota. Se l’esercito americano riesce a contrastare questi attacchi, è difficile.

Base USA in Iraq colpita dalla resistenza

Ricordiamo che la presenza militare americana in Iraq dura da vent’anni. Il 20 marzo 2003 gli Stati Uniti lanciarono l’Operazione Iraqi Freedom per rovesciare il presidente Saddam Hussein. Di conseguenza, Saddam Hussein fu effettivamente rovesciato, ma in seguito il paese precipitò nel caos più completo, milioni di iracheni divennero rifugiati e sorsero numerose organizzazioni terroristiche.

Due decenni dopo, non si è verificato alcun cambiamento nella situazione, il che dimostra l’insensatezza della presenza militare americana, a meno che non si tenga conto delle entrate dell’industria della difesa e dei vari schemi di corruzione dei generali e alti funzionari dell’amministrazione americana.

Fonte: To War

Traduzione: Luciano Lago

2 commenti su “Più di cinquemila militari americani sono bersagli”: un esperto americano ha invitato Washington a ritirare le truppe dall’Iraq

  1. insensato? Il senso dell’ordine con le regole USA è che la destabilizzazione è il modo migliore per fare quello che si vuole, con le proprie regole. I 5000 non contano, magari una provocazione può essere utile quando si decidesse di allargare gli interventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM