Petro a Israele: il “mostro” è il “genocidio” di Netanyahu a Gaza

In risposta al ministro degli Esteri israeliano, il presidente della Colombia assicura che il “mostro” è il “genocidio” perpetrato dal primo ministro israeliano a Gaza.

“Il mostro è il genocidio e Yetanhau [riferendosi al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu] produce il genocidio del popolo palestinese”, ha ribadito mercoledì Gustavo Petro sul suo account della rete sociale X, in riferimento a una notizia che riecheggiava le affermazioni del Ministero degli Esteri Il ministro del regime israeliano, Yisrael Katz, che ha paragonato il presidente colombiano a un mostro per aver rotto i legami con Israele.

Mercoledì Petro ha annunciato che il Paese romperà le relazioni diplomatiche con Israele a partire da giovedì e ha definito “genocida” il governo israeliano, presieduto da Benjamin Netanyahu, per la sua offensiva contro la Striscia di Gaza che ha già causato la morte di oltre 34.500 palestinesi dal 7 ottobre.

Il ministro degli Esteri israeliano ha poi criticato la decisione del presidente colombiano, accusandolo di “stare dalla parte dei mostri più spregevoli”, riferendosi al Movimento di Resistenza Islamica Palestinese (HAMAS).

Dallo scoppio degli attacchi israeliani sulla Striscia di Gaza, Petro ha ripetutamente denunciato le atrocità israeliane nell’enclave costiera, convocando il suo ambasciatore da Tel Aviv per un consulto in segno di protesta.

Netanyahu con il capo del Pentagono Austin

A marzo, il presidente colombiano ha minacciato di interrompere le relazioni con Israele se il regime non si fosse conformato alla risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) che chiedeva un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza.

Petro chiede di rompere i legami con Israele se non rispetterà il cessate il fuoco a Gaza
Dall’inizio della guerra genocida di Israele, diversi paesi hanno modificato e alcuni hanno interrotto direttamente le loro relazioni diplomatiche con il regime israeliano a causa del genocidio di Gaza.

Nel mese di novembre, la Bolivia ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche con Israele , ritenendo che quest’ultimo commetta crimini di guerra contro il popolo palestinese.

In America Latina, Cile e Honduras, da parte loro, hanno richiamato i loro ambasciatori presso il regime israeliano per protestare contro i crimini di guerra.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Petro a Israele: il “mostro” è il “genocidio” di Netanyahu a Gaza

  1. Il povero Petro un mostro perché ha preso la giusta decisione? I mostri sono chiaramente gli ebrei, che non fanno parte della specie umana.

    Cari saluti

  2. Un inizio simbolico, che porterà all’isolamento di Israele e, non escludo in futuro, anche di chi lo sostiene

  3. Gesti, per il livello della diplomazia internazionale, forti. Il duplice fatto da notare è che, nonostante la propaganda atlantista, la comunità mondiale isola è condanna Israele per crimini contro l’ umanità. Per la progenie degenere di Sion e compagni americani si fa’ sempre più incresciosa la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM