Perchè il Regime insiste tanto nel negare la pericolosità dei vaccini?


di Luciano Lago

Sono in molti ormai a chiedersi quale possa essere il motivo che spinge le autorità governative in Italia, come in pochi altri paesi, ad insistere in una narrazione sulla pandemia del tutto avulsa dalla realtà e sostenuta con una propaganda manipolatoria che ormai ha superato tutti i limiti della plausibilità.
Non basta più censurare e denigrare tutti i pareri discordi di scienziati e specialisti autonomi, oltre a manipolare i dati delle statistiche e nascondere il numero, sempre più elevato, di effetti avversi ai vaccini e decessi collegati.
Il divario tra il discorso ufficiale e la realtà della vaccinazione contro il Covid-19 può essere spiegato dall’emergere di un regime totalitario che pretende di utilizzare l’emergenza della pandemia come pretesto per un cambiamento di sistema e di soppressione delle libertà individuali ?

Se analizziamo quali siano i passi graduali che caratterizzano l’emergere di un regime totalitario, fra questi al primo posto c’è il tentativo di trasformare la realtà in modo da ottenere il consenso della popolazione Ad esempio riscrivere la storia cancellando fatti e persone inquietanti; propaganda ossessiva; azioni di psicosi di massa per influenzare le masse, diffondere paura di un pericolo sconosciuto, ecc..
Questo sistema fa presa sulle menti delle persone e le sospinge cercare conforto e protezione nei rimedi e nelle misure che le Istituzioni propongono, acompagnate da un coro conforme dei grandi media (megamedia), fra i quali le TV rivestono un ruolo di primo piano con spot continui inseriti in ogni trasmissione.
In realtà sappiamo da tempo che le istituzioni sono controllate da fiduciari del vero potere e rispondono a quelle centrali sovranazionali che trasmettono le loro direttive ai governi ed alle istituzioni. Quindi le istituzioni di fatto sono fittizie: svuotate di un reale potere decisorio sono una facciata della cosiddetta “democrazia”, impersonata da una casta politica che riceve ordini dall’esterno.

Questo sistema è cosa diversa dai dittatori vecchio stile che prendono il potere usurpando le istituzioni e poi lo mantengono principalmente con la forza. Il sistema è molto più sottile e subdolo nelle forme con cui si arroga tutti i poteri scavalcando e bypassando le norme costituzionali.
Esemplare la forma di ricatto adottata con l’adozione del lasciapassare sanitario: se ce l’hai eserciti i tuoi diritti, se non ce l’hai sei fuori dal consesso sociale e rimani isolato, senza lavoro e senza libertà di movimento. Tuttavia non sei formalmente obbligato, apparentemente puoi scegliere.
Ovviamente questa ricerca del consenso non funziona con tutti. C’è sempre una frazione della popolazione da sottomettere che è restia ad accettare le prevaricazioni imposte dal regime e che, pur essendo minoritaria, cerca di far sentire la sua voce dissidente in vari modi. La censura su questi dissidenti è un primo modo per mettere a tacere gli avversari ma, quando questa non basta, si ricorre alla denigrazione dell’avversario (è un complottista, un estremista, un no-vax, un sovvertitore dell’ordine democratico, un fascista, ecc..). Un modo indiretto per mettere all’angolo i dissidenti ed additarli come capro espiatorio (loro sono un pericolo per gli altri).

Esemplare in proposito tutto lo sforzo da parte del governo Draghi/Speranza e della corte di servitori dei falsi media di far credere alla gente che la vaccinazione sia una panacea contro ogni male, ma questo si spiega anche così: l‘ideologia vaccinista, divenuta una sorta di religione, ha la precedenza sulla realtà.
Un regime totalitario non si preoccupa della realtà, la cambia e la travisa a suo piacimento. Tale deriva però alla lunga può portare questo tipo di regimi, apparentemente, ad un pensiero totalmente assurdo e a un ragionamento fuori dalla logica: del tipo, “se vacciniamo tutti poi dovremo procedere alla terza dose ed in autunno potremmo richiudere tutto”, ministro Speranza. In pratica questi personaggi arrivano ad una ” logica dell’assurdo ” e la fanno propria.

Questo divario tra il discorso ufficiale destinato al grande pubblico e la narrazione fittizia della vaccinazione mira a trasformare la realtà in modo da ottenere il consenso della popolazione alla vaccinazione oggi ed a altre forme di controllo sociale domani. Non può mancare in questo caso il supporto di una ideologia di riferimento che può esssere definita l’ideologia dello scientismo dogmatico a cui tutti devono sottomettersi, come una sorta di religione che prevede l’omologazione degli individui verso una credenza generalizzata e superiore, concepita come infallibile a cui si inchina anche il Papa Francesco.

Una forma di condizionamento che investe ogni aspetto della vita sociale e che rende gli individui privi di un propria coscienza critica e di una visione alternativa. Un primo passo verso il transumanesimo della società dei robot, l’ultima frontiera degli ideatori del nuovo sistema, il cui motto oggi è quello del: “il vaccino vi renderà liberi”.

18 Commenti
  • Manente
    Inserito alle 22:33h, 08 Settembre Rispondi

    “Il vaccino vi renderà liberi” … come quelle migliaia di ospiti delle case di riposo della bergamasca le cui povere salme sono state prelevate di notte dai camion del generale Figliuolo e sono finite nei forni crematori per evitare che con le autopsie, si scoprissero le vere cause della loro morte.

    • Annibal61
      Inserito alle 22:57h, 08 Settembre Rispondi

      Fai bene a ricordare i poveri morti della prima ora della Bergamasca, secondo me deliberatamente assassinati. E, probabilmente, con il consenso di Roma.

      • Manente
        Inserito alle 00:16h, 09 Settembre Rispondi

        @Annibal61 Il ministro “tachipirina e vigile attesa” aveva bisogno di mandare in onda uno spettacolo terrorizzante su cui fondare la narrativa dei “vaccini miracolosi”, un crimine pianificato a tavolino che avrebbe fatto molte più vittime se alcuni medici coraggiosi, fra i quali il grande De Donno, non avessero disubbidito ai “protocolli” di speranza, scoprendo la vera natura della malattia e le vere cause dei decessi. Se a questo si aggiunge la diabolica ostinazione di speranza nel non voler cambiare il “protocollo” criminale imposto agli ospedali ed ai medici di base, ci sono prove sufficienti per una condanna all’ergastolo.

      • Giorgio
        Inserito alle 10:26h, 09 Settembre Rispondi

        Sacrosanto …… nelle case di riposo è stato commesso un genocidio ….. e non si è ancora fermato ……

  • CC
    Inserito alle 22:46h, 08 Settembre Rispondi

    “Arbeit macht frei” – Il lavoro vi rendera liberi la scritta all’entrata dei Lager nazisti

    molto simile a

    Il vaccino vi rendera liberi

    Ahnenpass – il passaporto genealogico istituito nel 33 dai nazisti per l’accesso a musei ristoranti ecc

    molto simile a

    Green Pass

    Ma possibile che nessuno ci veda un pericolo ENORME?

  • Farouq
    Inserito alle 23:07h, 08 Settembre Rispondi

    Non parlano mai dei guariti, nella sola giornata di oggi sono guariti dalla “forte influenza” ottomila persone e questo tutti i giorni

    • Hannibal7
      Inserito alle 06:20h, 09 Settembre Rispondi

      Giusta osservazione
      Ogni giorno ci sono notevoli numeri di guariti
      Spesso sono più i guariti che i nuovi contagiati
      È una farsa….

  • Mario
    Inserito alle 07:26h, 09 Settembre Rispondi

    TUTTI I MEDICI ITALIANI E NON. HANNO PAURA DI RITORSIONI DA PARTE DELLE MULTINAZIONALI DEL FARMACO EBREE……….
    NON DIRANNO MAI LA VERITÀ……SONO DEI VENDUTI

    • atlas
      Inserito alle 16:40h, 09 Settembre Rispondi

      il padrino Mattarella, il siciliano, ti ha fatto un’offerta che non puoi rifiutare. Siero americ ano o campo di concentramento

  • Teoclimeno
    Inserito alle 09:40h, 09 Settembre Rispondi

    Prima di tutto bisogna capire, che la pandemia fasulla non ha come fine ultimo la soppressione delle libertà individuali, ma lo sfoltimento della popolazione. Mi sembra così evidente, che ormai sta diventando noioso anche parlarne. Coloro che non l’hanno ancora capito sono vite perse, e anzi, quando l’inganno si manifesterà in tutta la sua evidenza, saranno degli acerrimi nemici da temere. Poiché more solito, non si rivolteranno contro il potere che li ha ingannati, ma contro coloro che non si sono bevuti la farsa della pandemia.

    • Edoxxx
      Inserito alle 09:52h, 09 Settembre Rispondi

      Si faranno proprio così

    • Viv
      Inserito alle 11:00h, 09 Settembre Rispondi

      Verissimo, hai centrato il punto. Mi aspetto a breve reazioni aggressive da parte di parenti, conoscenti, e vicinato. ( amici praticamente spariti) Non risponderò non ne vale la pena, fingerò di non capire per aumentare il loro astio.

  • Teoclimeno
    Inserito alle 09:56h, 09 Settembre Rispondi

    Non credo proprio che nel breve e medio termine riusciremo a rovesciare l’attuale dittatura. Siamo comunque in tanti, ma divisi. La stragrande maggioranza della popolazione, non ha la minima percezione della realtà, che stiamo vivendo quotidianamente sulla nostra pelle. La proteina Spike contenuta nei “vaccini”, lavora costantemente per disarticolare il sistema immunitario. Con l’arrivo della stagione fredda, il sistema immunitario inizierà a deprimersi, e prenderà avvio la grande ecatombe dei “covidioti”. Nella storia non si è mai visto regimi totalitari cadere spontaneamente, sono sempre caduti ricorrendo all’uso della forza. Come prima cosa, tutti i siti che fanno informazione alternativa dovrebbero essere una sola voce. Subito dopo dovrebbero formare un consiglio, un comitato, chiamatelo come vi pare, il quale dovrebbe stabilire quale percorso intraprendere per risolvere l’attuale situazione, formando dei gruppi di specializzati nei vari settori, compresa ovviamente quella militare, che all’occorrenza faccia “il necessario”. Diversamente se continueremo ad agire divisi l’epilogo non potrà che essere una rovina per tutti su tutti i fronti.

    • Giorgio
      Inserito alle 10:29h, 09 Settembre Rispondi

      Totalmente d’accordo Teoclimeno …..
      coordinamento politico – militare …… il cui obiettivo principale non può essere riportare “tutto ad un presunto paradiso pre 2019” …..
      ma la instaurazione di un modello di società totalmente alternativo alla attuale ……

  • giovanni
    Inserito alle 15:01h, 09 Settembre Rispondi

    Certamente bisogna aspettarsi reazioni scomposte da parte degli indottrinati ( e sono tanti ) che davanti al televisore bevono tutte le frottole che propinano a reti unificate. Il lavaggio del cervello per molti e’ ad un livello tale che si puo’ tranquillamente parlare di irreversibilita’. Anzi, se cerchi di svegliarli per rappresentare la realta’ oggettiva, rischi fisicamente. Faccio un esempio / non sono poche le persone che in macchina, da soli, indossano la mascherina, chissa’ perche ? magari pensano che se aprono il finestrino, il virus sia in agguato per sorprenderli. Mah …… Non e’ facile uscirne fra legioni di utili idioti e frotte di fiancheggiatori in odore di zolfo .

  • Capitano AQUILANTE
    Inserito alle 15:29h, 09 Settembre Rispondi

    Non c’è speranza per il popolo italiano ridotto a MENDICAREun po di verità abbiamo portato le leggi e laCIVILTA al mondo e ora siamo schiavi di pochi delinquenti che ci fanno ballare alla loro venefica musica occorrerebbe qualcuno che organizzasse una CROCIATA contro questi delinquenti e contro la loro socia la CHIESA presto perché sono vecchio e vorrei partecipare

    • Mardunolbo
      Inserito alle 22:30h, 09 Settembre Rispondi

      Mons Carlo Maria Viganò ha iniziato, come prelato, a parlare con verità ! Per iniziare una crociata contro i servi dei servi, bisogna anzitutto aprire bocca e comunicare la verità evidentissima, ma nascosta. Poi organizzare squadre di resistenza che sappiano anche usare la forza. Tutto ciò, prima che il web sia bloccato (presto, molto presto…) definitivamente.. ma, bisogna essere come i soldati siriani: pronti a morire, ma in questo caso, non per la patria italiana(che non esiste più da decenni) ma per la Verità e per la Libertà.

Inserisci un Commento