Perché è necessario porre fine alla NATO adesso


di Eric Zuesse

In un precedente articolo ho sostenuto “Perché è necessario porre fine alla NATO” . Tuttavia, gli eventi recenti stanno chiarendo come l’urgenza di questa decisione di necessità sia in aumento, invece di diminuire.

Nel 2011, il governo degli Stati Uniti ha iniziato a pianificare una conquista dell’Ucraina, che, a quel tempo, era un paese neutrale che ha un confine di 1.625 miglia con la Russia. Nel punto più vicino a Mosca, quel confine è a soli 5 minuti di volo da Mosca, tramite i missili più veloci. Ovviamente, è troppo poco tempo per il governo russo per essere in grado di evacuare se stesso da Mosca e lanciare una rappresaglia contro un blitz americano.
L’obiettivo degli Stati Uniti è portare l’Ucraina nella NATO, in modo che l’America possa posizionare i suoi missili lì e raggiungere davvero il “primato nucleare” (che ho discusso in quell’articolo precedente come meta-strategia americana almeno dal 2006 – in modo sicuro per distruggere la Russia, anche anche se ciò non sarà effettivamente possibile ).

Il 1 ° febbraio 2021, il presidente dell’Ucraina, Volodmyr Zelenskyy, ha reso innegabilmente chiara la sua intenzione di adempiere al piano di Obama, affinché l’Ucraina diventasse un membro della NATO. Se Joe Biden spingerà per quella strada sarà la decisione più importante della sua presidenza, perché sarebbe un impegno per la terza guerra mondiale. Sarebbe, in effetti, una dichiarazione di guerra degli Stati Uniti contro la Russia.
Se l’invasione blitz si concretizzerà da parte degli Stati Uniti (presumibilmente assistiti da missili piazzati in Ucraina), o invece dalla Russia (al fine di spazzare via quelli e tutti gli altri missili statunitensi), sarebbe questa l’unica domanda rimasta. Chi proverà per primo l’attacco blitz? In ogni caso, il mondo, almeno la biosfera che sostiene la vita umana, finirebbe.

Zelenskyy ha detto:
Siamo grati per tutto, ma l’Ucraina non sta solo dicendo a parole che vuole essere un membro alla pari dell’Alleanza, un membro alla pari della NATO, perché questo è uno dei punti di sicurezza più importanti – la stessa sicurezza del presidente Biden parlando. Come dovremmo affermare ulteriormente il desiderio di aderire [unirsi], se è sancito nella Costituzione dell’Ucraina – il movimento verso l’Unione europea, l’integrazione europea e l’adesione alla NATO? Pertanto, ho una domanda molto semplice: perché l’Ucraina non è ancora nella NATO? Mettendo da parte queste frasi che tutti contempleremo e comunicheremo, la prima semplice domanda da parte mia sarebbe: “Sig. Presidente, perché non siamo ancora nella NATO ”?

Se l’Ucraina diventerà un membro della NATO, l’Ucraina avrà il diritto di chiedere che l’America si unisca alla sua guerra per riprendersi l’ex regione del Donbass e anche l’ex regione della Crimea. Il governo degli Stati Uniti sarebbe quindi messo nella posizione di dover adempiere al proprio impegno della NATO nei confronti del nuovo membro della NATO (presumendo che il ripristino sia della Crimea che del Donbass all’Ucraina sarebbe accettato come parte di quell’impegno per quello che allora sarebbe un socio-membro della NATO) oppure diventerebbe molto imbarazzante non farlo. Se un tale impegno della NATO venisse rispettato, il mondo come è sempre stato conosciuto finirebbe molto velocemente – meno di un’ora.
Il modo in cui inizierebbe la terza guerra mondiale è che l’Ucraina diventerebbe più pesantemente armata dagli Stati Uniti e poi invaderebbe sia il Donbass che la Crimea, la Russia attaccherebbe l’Ucraina per averlo fatto, e gli Stati Uniti lancerebbero un attacco blitz contro Mosca dall’Ucraina e, contemporaneamente, si lancerebbe un attacco contro tutti gli altri obiettivi di comando e controllo in Russia, in modo che, prima che questi vengano colpiti, la Russia sarebbe già stata decapitata.

Manovre NATO nei paesi Baltici

Il governo degli Stati Uniti fortunatamente non è obbligato a consentire all’Ucraina di entrare nella NATO e ha molti modi per impedirle di aderire alla NATO. Alcuni di questi modi non metterebbero affatto in imbarazzo il governo degli Stati Uniti, e la ragione di ciò è che se una nazione membro della NATO si rifiuta di accettare che l’Ucraina diventi membro, l’Ucraina non diventerà tale, e lo scenario che è stato descritto non accadrà allora.
Il governo degli Stati Uniti ha un’enorme influenza su ogni nazione membro della NATO esistente, perché la NATO è stata creata dal Trattato del Nord Atlantico (chiamato anche “Trattato di Washington”) a Washington, DC, il 4 aprile 1949, in una conferenza presieduta dagli Stati Uniti. diplomatico Theodore Achiles, che in seguito si è ritirato per diventare Direttore del Consiglio Atlantico, anch’esso a Washington, e che è il braccio PR della NATO.
Il governo degli Stati Uniti potrebbe facilmente convincere almeno un paese membro della NATO a dire no all’adesione dell’Ucraina. Tuttavia, se il presidente degli Stati Uniti Biden annuncia che gli Stati Uniti appoggiano l’adesione alla NATO per l’Ucraina, allora questa è di per sé praticamente una dichiarazione di guerra degli Stati Uniti contro la Russia, e la Russia potrebbe non aspettare che sia ufficializzata prima di rispondere ad essa – blitz- invadendo gli Stati Uniti e i suoi alleati.
Secondo il racconto di Achille sulla creazione della NATO :
Lo spirito della NATO è nato in quel gruppo di lavoro, Derick Hoyer-Millar, il ministro britannico, lo ha avviato. Un giorno ha fatto una proposta che era ovviamente una sciocchezza. Molti di noi glielo hanno detto senza mezzi termini e dalla discussione è emersa una formulazione molto migliore. Derick ha detto, e cito: “Queste sono le mie istruzioni. Va bene, dirò al Ministero degli Esteri che ho fatto la mia proposta, che questa è stata respinta e cercherò di farli cambiare “. Egli fece così. Da quel momento in poi abbiamo seguito tutti lo stesso sistema. Se le nostre istruzioni fossero valide e si potesse raggiungere un accordo, va bene. In caso contrario, abbiamo elaborato qualcosa che tutti, o la maggior parte di noi, considerava conforme, e chiunque avesse le istruzioni si è impegnato a farle cambiare. Tale sistema ha sempre funzionato, anche se a volte ci voleva tempo. Quello spirito è continuato fino ad oggi, credo, sebbene le dimensioni a cui è cresciuta la NATO lo rendano molto meno facile.
Due anni dopo abbiamo iniziato a Londra a mettere la “O” sul NAT creando l’organizzazione. Alcuni dei membri delle delegazioni erano stati membri del gruppo di lavoro, altri no.

Quello era l’inizio della fine del mondo? Forse Biden deciderà se lo è o no.

Tuttavia, se decide di farlo, dubito che farebbe l’attacco prima di portare l’Ucraina nella NATO, se può farlo. Il 10 marzo, The Saker ha intitolato “L’Ucraina è sull’orlo della guerra (di nuovo)?” e ha ipotizzato se Biden fornirà ora il sostegno che il regime dei tirapiedi installato da Obama vuole. Anche se il regime dei fantocci potrebbe invadere nuovamente il Donbass (e forse anche attaccare la Crimea), Dubito che Biden fornirà il tipo di assistenza di cui il regime dei tirapiedi statunitensi a Kiev avrebbe bisogno per riprendere quella terra (e certamente non la Crimea).
Mi aspetto che Biden informi quindi il presidente ucraino Zelenskyy di non provare. Quindi, mi aspetto che, invece, la decisione cruciale sarà o meno il regime di Washington a decidere se in realtà non vuole che l’Ucraina diventi membro della NATO.

Flotta russa nell’Artico

Il 10 marzo, l’Agenzia svedese per la ricerca sulla difesa ha pubblicato in due parti diverse un rapporto di 300 pagine, “Capacità militare occidentale nell’Europa settentrionale 2020”, che concludeva che la Russia avrebbe probabilmente vinto la terza guerra mondiale in Europa e che analizzava solo la guerra convenzionale ma ignorarono totalmente anche la possibilità dell’uso di armi nucleari nella terza guerra mondiale – la presunzione era invece che la meta-strategia “MAD” lo avrebbe ancora impedito, e ignorarono l’effettivo abbandono della “MAD” da parte del regime statunitense e passarono all’idea del “Primato nucleare”. “. Presumevano anche semplicemente che gli Stati Uniti fossero loro alleati e non aggressivi e che la Russia fosse il loro nemico e fosse invece aggressiva. In altre parole: è fantasyland, almeno nel governo svedese.

Inoltre: la questione strategica centrale, se il perdente in una terza guerra mondiale convenzionale avrebbe accettato la sconfitta invece di un attacco nucleare blitz contro l’avversario in modo da “ vincere ” la guerra, è stata semplicemente ignorata, come se ci fosse una probabilità del 100% che il perdente della guerra convenzionale si sarebbe semplicemente arreso e non si sarebbe trasformato in un attacco nucleare blitz contro la parte opposta per “vincere” e avrebbe lasciato la sua enorme scorta nucleare inutilizzata. Hanno ignorato il fatto che la NATO, dopo la fine del Patto di Varsavia nel 1991, è il filo conduttore di una guerra nucleare totale – l’esatto opposto di una risorsa per la sicurezza nazionale dei suoi partecipanti.
La partecipazione della NATO li rende tutti inevitabilmente parte del campo di battaglia e costringe la Russia a prenderli di mira. L’Agenzia svedese per la ricerca sulla difesa ha prodotto lì uno studio follemente stupido, e uno che mostra che gli europei, almeno in Svezia, vengono “difesi” da un governo che è nelle tasche degli Stati Uniti, oppure è semplicemente idiota. Quello studio è incredibilmente stupido; rende alcune delle ipotesi più folli immaginabili – ipotesi che sono tragicamente in contrasto con i fatti accertati (fatti come quello che l’America è, di gran lunga, la nazione più aggressiva del mondo e perpetra molti più colpi di stato, sanzioni e invasioni, rispetto a qualsiasi altra nazione). Almeno per quanto riguarda le relazioni estere, il governo svedese sta mostruosamente disinformando il suo pubblico, eppure gli svedesi non sono infuriati contro di quel governo, tanto che sembra facile per gli svedesi tollerare un’alleanza militare con la nazione più aggressiva del mondo?

Missili russi su postazioni mobili

L’unico modo sano di procedere per le nazioni che attualmente sono membri della NATO (o “Partner” come lo è la Svezia ) è di ritirarsi e di esortare altri membri (e Partner) a ritirarsi, in modo che la NATO finisca – come avrebbe dovuto finire quando l’organizzazione dello specchio della NATO dell’Unione Sovietica il Patto di Varsavia si è concluso nel 1991 . Porre fine alla Guerra Fredda, finalmente.
La NATO – l’alleanza militare americana contro la Russia – è semplicemente il filo del viaggio verso la terza guerra mondiale. Finitela adesso. Anche 30 anni dopo il 1991 non è ancora troppo tardi per farlo. Ma forse 31 anni sarebbero troppi. . Ecco perché deve essere fatto ora, non ritardato ulteriormente. O la NATO finirà, o finiremo tutti noi.

*

Lo storico investigativo Eric Zuesse è l’autore, più recentemente, di They’re Not Even Close: The Democratic vs. Republican Economic Records, 1910-2010 , e di CHRIST’S VENTRILOQUISTS: The Event that Created Christianity . Collabora spesso con Global Research. (fonte)

Traduzione: Luciano Lago

11 Commenti

  • sublime
    15 Marzo 2021

    Che almeno i Sionisti si portino a casa LORO le atomiche LORO stivate a casa NOSTRA.

  • sublime
    15 Marzo 2021

    In alternativa si dichiari ITALIA PAESE APERTO e si inviti Russia e Cina,per par condicio, a domiciliare da noi anche le loro,magari ,furbata strategica,sotto il Vaticano.

  • giorgio
    15 Marzo 2021

    La Nato associazione terroristica e guerrafondaia che serve a perpetrare il dominio usa ….. oltre che ad arricchire la sua enorme industria bellica a spese degli alleati ….. praticamente costretti ad acquistare quel che serve per la difesa (e anche ciò che non serve) dalle multinazionali usa …….

  • mario
    15 Marzo 2021

    impero del male ebreo sionista inglese -americano vaticanista e” alla
    fine …………….IL FUTURO DELL” UMANITA” = RUSSIA – CINA

  • Ali Ağca
    16 Marzo 2021

    Avrei tanto cose da dire ma non posso. La NATO sarà determinante per ridurre l’Europa in terra bruciata

  • antonio
    16 Marzo 2021

    yankee – jewish han vinto la I guerra mondiale con la spagnola, la seconda mandando la Germania a spezzaesi contro la Russia, dal 1946 han rubato risorse e ricchezze a mezzo mondo, come al tempo dei papi dello sterminio delle Americhe di Colombo o al tempo di Georg Washington e lo sterminio del nord America – han trasformato l’ Anerica del nord in un mondo satanico di pazzia e furti in nome di dio e della democrazia
    12 trubù di filantropi ladroni pensano di avere il possesso del mondo – finiranno in cenere con i loro sorrisi edeti e ingoranti

  • eusebio
    16 Marzo 2021

    La situazione tra Ucraina e Russia sta velocemente degenerando, dal 1 aprile Rosneft non fornirà più gasolio e GPL all’Ucraina, mettendo in ginocchio la sua economia, nelle ultime ore l’Ucraina ha accusato la Russia di aver effettuato un attacco informatico contro le istituzioni ucraine, inoltre afferma di avere un piano di pace secondo il formato Normandia proposto da Francia e Germania ma la Russia afferma di non saperne niente.
    Intanto in previsione di un attacco tipo Maydan a Minsk il 25 marzo si intensifica la collaborazione militare tra Russia e Bielorussia, definita paese fratello dal portavoce del Cremlino Peskov, con manovre congiunte su scenari dei due paesi, in cui era prevista la partecipazione di truppe cinesi che però non sembra siano presenti.
    Russia e Bielorussia apriranno tre centri di addestramento militari congiunti per le tre armi, forse due in Bielorussia e quello navale a Kaliningrad, per sottolineare la funzione di questo porto sia commerciale che militare per i due paesi slavi.
    Insomma il rischio di guerra tra Russia e Ucraina è sempre più elevato, mentre in Donbass si registrano già morti e feriti, si potrebbe cominciare a sparare ad ore.

    • silvia
      17 Marzo 2021

      La collaborazione tra Russia e Bielorussia va molto bene. Che non siano presenti truppe cinesi pero’ forse e’ meglio.

  • Monk
    16 Marzo 2021

    A questo punto la facciano finita una volta per tutte. Gli ucraini saranno inceneriti e la terza guerra mondiale non ci sarà, state sereni: immaginate i nostri coglioni traditori vili (da quasi sempre) generali contro i russi? Non parliamo delle FA froce, tranne qualche reparto speciale che non farebbe testo. Bill Gates e tutti gli altri nasoni satanisti hanno l’acquolina in bocca, ormai l’Occidente è finito e sarà tutto per loro…INTERO!

  • Eugenio Orso
    16 Marzo 2021

    Quando si udrà il dolce sferrargliare dei T-90M e dei T-14 russi sferragliare per le strade dell’europa, quando si udrà l’allegro crepitare delle fucilazioni dei collaborazionisti usnato-troika-sion nei cortili, la liberazione dell’Europa sarà vicina …

    Cari saluti

    • giorgio
      17 Marzo 2021

      Caro Eugenio il suo commento è musica per le mie orecchie ….. qua in Sardegna diremmo “bucca tua santa” ….. intendendo l’auspicio che ciò che viene detto si realizzi …..

Inserisci un Commento