Pepe Escobar: Gli Stati Uniti sono superati da Russia e Cina


di Ekaterina Blinova

La politica dell’amministrazione Biden di affrontare contemporaneamente Russia e Cina è destinata al fallimento, ha detto il veterano analista geopolitico e giornalista Pepe Escobar al programma New Rules di Radio Sputnik.

” È così assurdo, ovviamente questi neocon, non hanno nemmeno letto [Zbigniew] Brzezinski “, ha detto Escobar, riferendosi all’ex consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e influente stratega.

Va bene, diciamo che era un neocon con legami con i democratici, ma ne parlava già negli anni ’90 quando scriveva ‘La grande scacchiera’, pubblicato nel 1997. Già diceva: ‘Dobbiamo impedire l’emergere di “un concorrente in Eurasia con ogni mezzo necessario”. E oggi? Abbiamo l’emergere di una partnership strategica di rivali in Eurasia e la risposta dei neocon è: “Ok, andiamo in guerra contro entrambi allo stesso tempo”. Anche un bambino sa che questa è una totale assurdità. »

Come si è avverato l’incubo di Brzezinski
Sotto l’amministrazione Biden, le relazioni di Washington con Mosca e Pechino hanno raggiunto un nuovo livello. Dopo aver respinto le bozze di proposte di sicurezza della Russia riguardanti l’allargamento della NATO e la neutralità dell’Ucraina, gli Stati Uniti hanno aumentato il loro aiuto militare al regime di Kiev dopo l’inizio dell’operazione militare speciale di Mosca volta a smilitarizzare e denazificare l’Ucraina. L’amministrazione Biden non solo ha imposto sanzioni alla Russia e fatto naufragare gli accordi preliminari di pace di Istanbul del marzo 2022 tra Mosca e Kiev, ma ha anche chiesto apertamente che la Russia venga dissanguata e sconfitta strategicamente.

Allo stesso tempo, Washington è ricorsa a una serie di provocazioni contro la Cina su Taiwan, l’isola all’incrocio tra il Mar Cinese Orientale e il Mar Cinese Meridionale, che Pechino considera parte inalienabile della Repubblica Popolare. I portavoce della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi e Kevin McCarthy hanno incontrato il leader taiwanese Tsai Ing-wen in quella che è stata vista da Pechino come una chiara sfida al principio della Cina unica, mentre il presidente Joe Biden ha pubblicato i ripetuti “errori” che gli Stati Uniti sono pronti a “proteggere” militarmente l’isola contro la Repubblica Popolare. Di recente il Pentagono ha accelerato la fornitura di armi a Taipei , che si prepara alle elezioni presidenziali del gennaio 2024.

Nonostante queste provocazioni, l’esercito degli Stati Uniti non è pronto per uno scontro a tutti gli effetti con la Cina, secondo Escobar.

” Non vogliono combattere vere guerre “, ha detto il giornalista. “ E ora sono ancora più spaventati perché sanno, per esempio, che se tentano qualcosa nel Mar Cinese Meridionale, i cinesi hanno le famose navi assassine lungo tutta la costa. Quindi, se tre o quattro complessi americani navigano lì, possono essere affondati in 30 minuti. Il Pentagono lo sa, sono stati sventati. »

Allo stesso modo, Washington non è riuscita a sconfiggere Mosca, né militarmente né economicamente, nonostante una serie di misure senza precedenti prese dagli Stati Uniti, dai suoi alleati e partner della NATO contro la Russia.

La Russia è sopravvissuta a tutto ciò che l’Occidente le ha lanciato dopo l’inizio dell’operazione militare speciale, in particolare la guerra economica, la guerra finanziaria “, ha detto Escobar. “ La Russia è sopravvissuta e ha resistito. Oggi sta addirittura tornando a crescere con un’inflazione del 3%, mentre alcuni paesi europei stanno vivendo un’inflazione dal 10 al 20-30% e sono alla deriva. »

Inoltre, le provocazioni e la retorica bellicosa dell’amministrazione Biden nei confronti di Russia e Cina hanno contribuito ad avvicinare le due grandi potenze. A marzo, il presidente cinese Xi Jinping ha effettuato una visita di tre giorni a Mosca su invito del suo omologo russo, Vladimir Putin. Gli osservatori hanno attirato l’attenzione sul fatto che la Russia è stato il primo stato straniero visitato da Xi dopo la sua storica rielezione il 10 marzo.

Osservatori cinesi hanno detto a Sputnik che Russia e Cina ” sono entrate in una nuova fase di cooperazione globale e partenariato strategico “. È così che la squadra di Biden ha trasformato in realtà lo scenario da incubo di Brzezinski di una ” grande coalizione ” tra Mosca e Pechino.

Cosa spiega la resistenza della Russia?
Secondo Escobar, Mosca ha trascorso gran parte dell’ultimo decennio a prepararsi per la guerra ibrida e finanziaria dell’Occidente. I politici russi hanno iniziato a pianificare il gioco per una possibile resa dei conti subito dopo che un colpo di stato sostenuto dagli Stati Uniti a Kiev ha usurpato il potere in Ucraina.

“ Se l’operazione militare speciale fosse stata lanciata nel 2014, la Russia non sarebbe stata pronta economicamente, finanziariamente e nemmeno militarmente. Oggi lo è. Sono sicuro che Elvira Nabiullina della banca centrale russa sapeva esattamente cosa stava facendo. Probabilmente è stato discusso per almeno due anni al più alto livello del Consiglio di Sicurezza ”, ha detto.

Lo scetticismo di Escobar sull’efficacia delle sanzioni occidentali è stato confermato quando il veterano giornalista è arrivato a Mosca nel febbraio 2023. Ha detto a Sputnik di essere rimasto stupito di quanto fosse normale la vita nella capitale russa nonostante pressioni esterne senza precedenti.

” Il primo giorno che sono arrivato all’aeroporto di Vnukovo, ho lasciato i bagagli nel mio studio e ho fatto una passeggiata di sette ore per la città, non per fare un’esperienza intellettuale, ma per avere un’impressione generale”, ha ricordato il giornalista . “ Come si sente Mosca oggi? Non ho visto un’economia fragile e distrutta. Non ho visto un paese sotto sanzioni come ricordo di aver visto l’Iran sotto sanzioni, ed è stato molto, molto difficile. Non l’ho sentito qui. Ho visto una delle città più belle del mondo, con un’infrastruttura assolutamente incomparabile. Ovunque è estremamente pulito. È molto importante per tutti noi che viviamo in Occidente. »

“ Rispetto a New York, rispetto a Parigi, rispetto a Londra. La gente è molto ben vestita, ci sono ottimi ristoranti, i supermercati sono pieni di tutto. Grandi magazzini come GUM o TSUM offrono tutto ciò che si può trovare in qualsiasi grande capitale del mondo. Le persone erano rilassate e non si sentivano in guerra. La mia prima impressione è stata quindi sorprendente ”, continua.

La fine del dominio tecnologico occidentale
L’amministrazione Biden ha ripetutamente insistito sul fatto che gli Stati Uniti e i loro alleati europei rimarranno i centri dell’innovazione tecnologica globale per un futuro indefinito. Escobar, che ha trascorso molto tempo in Medio Oriente e in Asia, considera queste affermazioni spacconate .

“ Infatti, un gran numero di ricercatori ed esperti di tecnologia nella Silicon Valley provengono dalla Cina e dall’India. E [guarda] il livello di eccellenza dell’esercito russo in termini di sistemi di difesa missilistica e armi ipersoniche “, ha detto Escobar. ” Quando parli con un ottimo analista militare come il mio amico Andrei Martyanov, ad esempio, che vive negli Stati Uniti e scrive in inglese, ma che conosce il sistema militare sovietico e russo come il palmo della sua mano, dice: ‘ Senti, il divario è di almeno due generazioni, se non di più, e [gli Stati Uniti] non potranno farlo”. »

Missili russi

“ E i leader politici [degli Stati Uniti] non capiscono la matematica semplice, o la fisica per quella materia. E il sistema americano, in termini di complesso militare-industriale, riguarda essenzialmente il profitto , non la fabbricazione di armi in grado di combattere le guerre, che è esattamente ciò che stanno facendo i russi. La Russia ha avuto esperienza tecnica fin dai tempi sovietici. Le basi del sistema missilistico ipersonico furono poste già nell’era Breznev “, ha detto Escobar.

Il fallimento collettivo dell’Occidente nel sottomettere Mosca, Pechino e la maggior parte delle potenze del Sud del mondo indica chiaramente che il mondo è cambiato in modo irreversibile. Il mondo sta attraversando un periodo storico che comporta uno sconvolgimento di tutto l’ordine esistente. Escobar è d’accordo con il presidente cinese Xi Jinping, che ha recentemente affermato che sembra che stiamo assistendo a cambiamenti che non vedevamo da 100 anni.

Quando guardiamo a ciò che sta accadendo oggi, quel vecchio ordine è completamente capovolto “, ha detto Escobar. “ La Cina è la nazione commerciale più importante del pianeta. In termini di parità di potere d’acquisto (PPP), è già la più grande economia del mondo. La Russia, dopo essere stata devastata negli anni ’90, è diventata la prima superpotenza militare al mondo. »

Pepe Escobar

fonte: Notizie Sputnik

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM