Pensatore americano: la Russia cristiana contro l’America secolare


Winston Churchill una volta chiamò la Russia “un mistero avvolto nel mistero dentro un puzzle”. Le parole di Churchill sono rilevanti oggi, quando vediamo la Russia apparire misteriosamente sul palcoscenico mondiale come un avversario militare, un rivale geopolitico e un enigma doloroso che nessuno a Washington ha mai risolto.

Obama ha commesso un errore quando ha ridicolizzato le preoccupazioni di Mitt Romney sul fatto che la Russia rappresenti una minaccia per l’ordine mondiale, definendo i russi una “potenza regionale”.
I successi degli esperti di politica estera di Washington in Russia come quelli dei meteorologi sono deprimenti. Nella rivista Foreign Policy Leon Aron scrive: “Ogni rivoluzione è una sorpresa. Eppure l’ultima rivoluzione russa colpisce anche in questo contesto. Fino al 1991, praticamente nessun esperto, scienziato, funzionario o politico occidentale si aspettava l’avvicinarsi del crollo dell’Unione Sovietica “.
Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, si presumeva che la Russia sarebbe diventata un paese arretrato insignificante che i paesi sviluppati avrebbero ignorato e facilmente snobbato. Ma in qualche modo la realtà si è rivelata in modo abbastanza diversa.
Oggi vediamo dalla CNN , mentre Vladimir Putin preme con entusiasmo il pulsante “lancio” di un razzo nucleare ipersonico nella stratosfera, affermando che è “invulnerabile” ed è in grado di raggiungere qualsiasi città degli Stati Uniti. Invece di indebolirsi e oscurarsi, la Russia si oppone agli Stati Uniti, e ai due paesi si sono di nuovo trovati in uno stato simile alla guerra fredda in costante aumento. Secondo la professoressa Stephen Cohen (Stephen Cohen), docente preso la Princeton University, la minaccia della guerra nucleare, per la prima volta dopo la crisi dei missili cubani, è diventata reale.
Un mistero ancora più grande del peso politico appena conquistato della Russia è l’inaspettato ruolo della Russia come principale difensore del cristianesimo nel mondo. Sembra incredibile che l’ex ufficiale del KGB Vladimir Putin stia ora criticando duramente i paesi occidentali per aver abbandonato le loro radici cristiane. Putin dice: “La gente in molti paesi europei si vergogna e ha paura di parlare della propria affiliazione religiosa. Le credenze si annullano già o le chiamano in qualche modo in modo diverso, nascondendo vergognosamente l’essenza stessa di queste credenze, le basi morali delle stesse . L’Occidente ha elevato il relativismo materialista a ideologia base e stanno cercando di imporre aggressivamente questo modello a tutti, a tutto il mondo. Sono convinto che questo sia un percorso diretto verso il degrado e la primitivizzazione, verso una profonda crisi demografica e morale “.

Putin non sta solo parlando della protezione del cristianesimo. Sostiene le sue parole con l’intervento militare. La Russia ha ripetutamente affermato che uno dei motivi per l’arrivo del suo paese in Siria a sostenere il governo in una situazione difficile era la protezione delle comunità cristiane, vittime di genocidio da parte dell’ISIS ( organizzazione terroristica bandita nella Federazione russa ).
L’allarmante paradosso del risveglio spirituale in Russia è l’intolleranza religiosa e il fanatismo militante, che improvvisamente ha travolto i media americani e molti membri influenti del Congresso, che sono rappresentanti degli abitanti del paese che vivono sotto il motto “Confidiamo in Dio” (“in God we Trust”). “Ovviamente tu vivi nel dogma”, ha detto il senatore Feinstein (Dianne Feinstein), insoddisfatto del fatto che la persona a cui si rivolge sia cattolica. Il senatore Kamala Harris, che ha attaccato, era indignato che il candidato per il Senato Law Committee fosse membro di un’organizzazione cattolica volontaria che osava avere credenze religiose.
Senza dubbio, questo è il bolscevismo, il fanatismo massonico. Tutto qui è semplice e chiaro. Gli intellettuali di Levatzky in questo paese metterebbero in ridicolo queste etichette. Dopo tutto, sono “persone tolleranti” e hanno questi segni terribili nei distretti affermando che sono “amichevoli con tutti”. Ma, d’altra parte, i rivoluzionari russi hanno fatto la stessa cosa, proclamando bellissimi slogan, e poi hanno iniziato a uccidere sacerdoti e a far saltare in aria le chiese.
Oggi il governo USA toglie la libertà religiosa e avanza verso il futuro, credendo in modo aggressivo ai non credenti. Con le loro torce e le loro forche, le grandi corporazioni si sono uniti all’insurrezione dalla parte del governo. Facebook censura i crocifissi. I principali canali televisivi chiamano il cristianesimo cattolico un “disturbo mentale” e tutti ridono. Grandi università, ridicolizzando il cristianesimo, conducono lezioni su argomenti come “il privilegio cristiano”. Le organizzazioni che si oppongono all’aborto sono etichettate come “gruppi di odiatori”.
E le autorità russe stanno facendo il contrario – si finanzia il restauro delle chiese ortodosse con fondi pubblici. I sacerdoti ortodossi russi possono essere visti regolarmente nei siti militari, dove svolgono riti religiosi, recitano preghiere, portano icone della Vergine Maria e spargono energicamente tutto intorno con l’acqua santa. Alla cerimonia di apertura della nuova cattedrale ortodossa russa, Putin ha detto: “È impossibile immaginare lo stato russo senza l’esperienza spirituale e storica della Chiesa ortodossa russa”.

Processione a Mosca


La rinascita cristiana che si svolge in Russia è un evento reale con innumerevoli conseguenze geopolitiche, pertanto è estremamente importante che i politici occidentali comprendano la piena disponibilità della Russia a difendere la sua cultura, una cultura che inizia con la convinzione russa che il cristianesimo sia la base del loro paese.
Due settimane fa, Putin era indignato per il fatto che il Segretario di Stato Pompeo intervenisse in un grave conflitto tra le chiese ortodosse ucraine e quelle russe. Putin ha detto: “Questa mossa politica non significa nulla di buono per la libertà religiosa. Questa è una palese e flagrante violazione della libertà religiosa. La spaccatura può trasformarsi in un grave conflitto, se non un bagno di sangue “. A luglio dell’anno scorso, in occasione di una cerimonia per il 1030 ° anniversario dell’adozione del cristianesimo in Russia, Putin ha dichiarato: “Il battesimo è stato il punto di partenza per la formazione e lo sviluppo della sovranità russa”.
Il terreno è preparato Oggi vediamo due potenze nucleari pronte a perseverare per difendere la loro causa. Una di loro ha una valenza spirituale e l’altra è laica. C’è una sensazione inquietante che la Russia e gli Stati Uniti siano sulla via dell’inevitabile conflitto, guidati da una forza oscura e formidabile invisibile che li conduce inevitabilmente all’apocalisse.
Traduzione di Sergei Leonov

3 Commenti

  • Idea3online
    25 Gennaio 2019

    Ottimo articolo, il finale è nei pressi di Daniele 11:29,30 o nei pressi(ancora non siamo dentro a questo livello profetico) di Matteo 24:6-8…………sia chiaro secondo il Profeta Daniele ed il Profeta Gesù siamo solo all’inizio(giorni che precedettero il diluvio o fase finale dell’Apocalisse), quando inizierà l’Apocalisse che durerà probabilmente decenni………ed il Maestro per fare capire che tutto non sarà repentino aggiunge:

    Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito, fino a quando Noè entrò nell’arca, 39 e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e inghiottì tutti, così sarà anche alla venuta del Figlio dell’uomo. (Matteo 24:38.39)

    Se noi esseri umani non ci renderemo conto perchè in fondo tutto avrà un inizio ed una fine con un ordine e dei tempi come un fiore che sboccia…….ed l’inizio e la fine sono l’Apocalisse……

  • Mardunolbo
    25 Gennaio 2019

    Sembra proprio che sia come esprime l’articolo ! Importante è trovarsi dalla parte della Russia religiosa che difende i valori del cristianesimo. Solgenytsin , che purtroppo in questo articolo non viene citato, è stato spesso visitato dal neo-presidente Putin. Quello ha avuto lunga esperienza di gulag e poi del trionfante e “libero” occidente. Aveva capito l’errore dell’occidente e scrisse un libro proprio con questo titolo. Ma che diffusione ha avuto il libro ? nessuna ! Oscurare, oscurare tutto ciò che fa aprire gli occhi….sussurrano le menti che dirigono i popoli. Fino a quando arriverà l’evento improvviso e mai ipotizzato e spazzerà via tante cose…purtroppo per tutti.

  • Mta
    29 Gennaio 2019

    Vedi profezie Beata Elena Aiello

Inserisci un Commento

*

code