Pechino Avverte Che I “Cinque Occhi” (Five Eyes) Potrebbero Essere Resi Ciechi dalla Cina

di Drago Bosnic

PECHINO – In riferimento alla dichiarazione congiunta dell’organismo “Rebutting the Five Eyes” (Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia, Nuova Zelanda) che stigmatizza la recente decisione del massimo legislatore cinese di squalificare 4 legislatori sleali di Hong Kong, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha espresso forte insoddisfazione e ferma opposizione a ripetute interferenze esterne negli affari interni della Cina.
Lijian ha ammonito direttamente l’alleanza Five Eyes di non cercare di interferire e danneggiare la sovranità e la sicurezza della Cina.

“Non importa quanti ‘occhi’ hai, fai attenzione a non puntarli male e diventare cieco, danneggiando la sovranità, la sicurezza e gli interessi di sviluppo della Cina”, ha detto Zhao in una conferenza stampa di routine giovedì, ha riferito il Global Times.

Mercoledì, il gruppo di condivisione dell’intelligence “Five Eyes” (un sistema di sorveglianza comune) composto da Australia, Regno Unito, Canada, Nuova Zelanda e Stati Uniti aveva accusato la squalifica dei membri del Consiglio legislativo di Hong Kong (LegCo), fatta da parte del principale organo legislativo cinese per essere questa presumibilmente “parte di una campagna per mettere a tacere i critici ”, e ha invitato Pechino a reintegrarli.

Zhao ha criticato la dichiarazione come una palese interferenza negli affari interni della Cina che viola in modo flagrante il diritto internazionale e le norme fondamentali delle relazioni internazionali.

“Alcuni paesi occidentali sono stati abituati a prendere posizione su ogni questione relativa a Hong Kong, usandola per attaccare il sistema politico cinese”, ha riferito al Global Times, Fan Peng, ricercatore presso l’Istituto di scienze politiche dell’Accademia cinese delle scienze sociali giovedì, aggiungendo: “Stanno usando Hong Kong solo come contrappeso alla Cina nelle questioni internazionali e non fanno mai nulla per gli interessi dei cittadini di Hong Kong”.

“Di fronte alla forte volontà nazionale della Cina, alleanze sciolte come i Five Eyes, formate allo scopo di realizzare profitti, sembrano uno scherzo”, ha osservato Fan.

Giovedì scorso, il portavoce del portavoce dell’Ufficio del Commissario del Ministero degli Affari Esteri nella RAS di Hong Kong ha respinto l’accusa dei Cinque Occhi di violazione della Dichiarazione congiunta sino-britannica da parte della Cina

Proteste e violenze ad Hong Kong

“Nessuna parola o clausola nel documento, che ha complessivamente otto paragrafi e tre allegati, concede al Regno Unito alcuna responsabilità nei confronti di Hong Kong dopo il ritorno della città, ancor meno alcun diritto di intromettersi negli affari di Hong Kong. Il Regno Unito non ha la sovranità, la giurisdizione o il diritto di controllare Hong Kong, e allo stesso modo altri paesi non sono in condizione di fare commenti ingiustificati sugli affari di Hong Kong con il pretesto della Dichiarazione Congiunta “, ha detto.

La dichiarazione dei Five Eyes mostra che l’Occidente ha meno carte da giocare negli affari di Hong Kong nell’era successiva alla legge sulla sicurezza nazionale, ha detto Fan.

“Cinque o 10 anni fa, una simile dichiarazione di condanna avrebbe potuto avere un impatto sulla comunità internazionale”, ha osservato Fan, aggiungendo: “Ma il mondo ha visto la determinazione della Cina e l’incitamento malizioso di alcuni paesi occidentali, e questa affermazione sembra uno scherzo.”

Poco dopo che la massima legislatura cinese ha adottato una decisione l’11 novembre sulle qualifiche per i membri della LegCo, quattro legislatori dell’opposizione – Alvin Yeung Ngok-kiu, Kwok Ka-ki, Dennis Kwok Wing-hang e Kenneth Leung Kai-cheong – che hanno un famigerato record per la creazione di problemi e sono ritenuti inadatti ai loro doveri LegCo, sono stati squalificati dall’organismo legislativo locale di Hong Kong con effetto immediato.

Zhao ha sottolineato: “È giusto e corretto consentire solo ai patrioti di governare Hong Kong, e coloro che si oppongono alla Cina e creano problemi a Hong Kong dovrebbero essere fuori sede”.


Nota: Altri funzionari cinesi del Ministero degli Esteri, hanno invitato i governi dei paesi dei “Five Eyes” a occuparsi delle violazioni dei diritti umani e dei crimini che questi governi stanno compiendo ancora oggi in paesi come la Siria, lo Yemen, l’Iraq o l’Afghanistan, piuttosto che pontificare su Hong Kong e sulla Cina.

Fonte: Fort Russ

Traduzione e nota: Luciano Lago

14 Commenti

  • Teoclimeno
    21 Novembre 2020

    ATLAS

    20 Novembre 2020
    io non sono educato come te quindi TI dico (strasbattendomene i coglioni): e tu trovi di cattivo gusto il video (che calza a pennello al personaggio) che ha postato l’ardito ? E TU infame ? “si fanno le guerre per il petrolio” ?! Quindi per te non sono barbare aggressioni e rapine brutto anglomassone, falso viscido cordiale e superbo che non sei altro. Il petrolio DIO lo ha dato agli Arabi, ai Persiani e a chiunque Lui voglia, è un fatto che TI s’infila proprio tutto lì, lo accetti o meno, così come la Divina Essenza (la quale se ne sbatte il CAZZO di te, se ti sottometti a Lui o meno). Lo riconoscerai per forza Un Giorno)
    hai capito come la mette……’si fanno le guerre’…
    questo è un’altro … che non mi è mai piaciuto sin dall’inizio (signor beneducato dei miei coglioni…)

    ATLAS

    20 Novembre 2020
    c’è da SPUTARGLI in faccia. Sono morti migliaia di bambini in Iraq, dei genocidi, delle sevizie per l’oro nero, da parte di quei bianchi animali rosa come porci
    SCHIFOSO

    TEOCLIMENO

    20 Novembre 2020
    Atlas, ho l’impressione che lei usi il bicchiere per fare la “O”. Se uno scrive: “c’è una ragione se si fanno le guerre per il petrolio”, non significa che queste guerre siano giuste. Significa semplicemente che c’è un motivo, del perché queste guerre vengono fatte. Credevo che il concetto fosse evidente, e che per capirlo non fosse necessario essere delle persone istruite, credevo bastasse essere alfabetizzati.

    ATLAS

    21 Novembre 2020
    quindi se tu dai un pugno a me siamo due che litighiamo, non sei tu che mi aggredisci
    dal giudice vi sarà un concorso di colpa, io mi tengo il naso rotto perchè sono più debole e ognuno per la sua strada corroborando che le leggi in democrazia sono quelle che premiano il più forte
    ma io ho capito benissimo dopo pochi commenti che tipo sei e che idee hai di giustizia, la quale è il cardine di una società civile, proprio perchè sono un rustico, villano, selvatico e un gran mascalzone
    e non mi piaci solo per un motivo, perchè sono invidioso e geloso di te visto che io ho solo la licenza media
    ATLAS

    21 Novembre 2020
    oh e insiste eh

    TEOCLIMENO

    21 Novembre 2020
    Atlas, cerchi di ricordarlo: la differenza fra le persone non è data dal grado di istruzione, ma dalle qualità umane. Insomma, da come ci si comporta con le altre persone.

    ATLAS

    21 Novembre 2020
    tientele per Giulio queste considerazioni, postami i fatti
    e non aspettare che cambi pagina sì che diventi una chat tra me e te, io se scrivo al mondo, con la possibilità di leggermi che mi viene data quì, è perchè non ho proprio nulla di cui vergognarmi
    fedele alla linea, come sempre

    TEOCLIMENO

    21 Novembre 2020
    Atlas, l’accontento subito: a fare chat con i “covidioti” non ci tengo proprio.

    • atlas
      22 Novembre 2020

      se ti piace fare il pappagallo……e finchè te lo consentono. C’era una volta un tipo (ouralphe), a differenza di te poi divenutomi anche un pò simpatico, che però postò più di una volta lo stesso video a cui si poteva accedere direttamente. Risultato: ora si possono mettere solo gl’indirizzi, il video te lo devi andare a vedere sul sito

      hai occupato spazio non tuo per cose già scritte, se vuoi limitare anche questo spazio LIBERO e senza tante censure (nessuno è perfetto, solo Dio, e a volte tutti esageriamo con le parole, ma non siamo dei giuli freddi e passivi come la morte dopotutto) fai pure, ma DIO ti stramaledica, compresa la tua famiglia e tutta la tua prole per le prossime 7 generazioni,

      che vuoi che ti scriva

      • Teoclimeno
        22 Novembre 2020

        Atlas, detto anche Tersite, crétin des Alpes, emmerdeur professionnel, macchietta da strapaese, ma molto altro ancora. Mi aveva detto lei di “non aspettare che cambi pagina”, ed io l’ho accontentata, dandole tutto lo spazio ed il tempo per scrivere i suoi ragli liberi. Considerando che il suo unico scopo, che è anche la ragione per cui viene pagato, è quello di distrarre, disarticolare, confondere, per allontanare dal sito il maggior numero possibile di utenti dal pensiero libero, sarebbe quanto mai opportuno, che la REDAZIONE, finalmente, incominciasse a prendere provvedimenti, per limitare le libere flatulenze, il cattivo gusto e l’indecenza, con cui lei quotidianamente appesta il sito. A proposito…la pagano bene per appestare il sito con le sue flatulenze ano-religiose-duo siciliane?

  • Teoclimeno
    21 Novembre 2020

    Il “Celeste Impero” fa bene a tenera alta la guardia. I “Five Eyes”: Australia, Regno Unito, Canada, Nuova Zelanda e Stati Uniti” amano molto le primavere fuori stagione.

    • Arditi, a difesa del confine
      22 Novembre 2020

      ma che celeste, è rosso

      rosso sangue

      rosso del sangue dei milioni di “compagni” ammazzati da mao

      riprendiamoci Tientsin !!!

      • atlas
        22 Novembre 2020

        che coppia di prepotenti filoanglosassoni tutto pepsi e cheeseburger

        con tutte quelle tutte quelle bollicine

        basta uno spillo ZAC BUM

        • Teoclimeno
          22 Novembre 2020

          Atlas, lei è una risorsa: un produttore naturale di ano-gas.

      • Teoclimeno
        22 Novembre 2020

        Egregio Signor ARDITI, lei mi ha ricordato che in uno dei miei viaggi in Cina ero stato anche Tientsin. Una città che ancora oggi ricorda l’Italia, e ci ricorda che gli italiani sono gente che portano. Invece gli anglo-ebreo-sionisti-ameri-cani sono gente che prendono. Forse non è un caso che i cinesi, viste le passate esperienze, ed i ripetuti tentativi odierni di primaverizzare Hong Kong, tendano a blindare la società. In ogni caso io considero la politica di qualsiasi paese in funzione del mero interesse nazionale. La Cina è lontana, mentre gli invasori anglo-ebreo-sionisti-ameri-cani li abbiamo in casa da tre quarti di secolo. Una presenza davvero molto ingombrante. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

        • atlas
          22 Novembre 2020

          ma quanti saluti a ogni commento

          è il festival dell’amicizia

  • Teoclimeno
    22 Novembre 2020

    Atlas, lei è un caso molto umano, e ha tutta la nostra comprensione. A proposito…non ci ha mai raccontato come mai l’abbiano messo in “collegio” per 8 lunghi anni. Si sfoghi Atlas non si tega tutto dentro.

    • atlas
      23 Novembre 2020

      io posso spiegare a chi può capire non a chi ha l’animo del pezzente. Quanto a tenerlo tutto dentro, chi meglio di te

      • Teoclimeno
        23 Novembre 2020

        Atlas, lei deve avere un qualche fecaloma in un diverticolo, che le ostruisce il retto scorrere dei pensieri.

  • giorgio
    22 Novembre 2020

    Rispondo a Arditi …..
    Ma se anche fosse vero (milioni di compagni ammazzati da Mao come recita la propaganda Usa e Gb) la Cina grazie a Mao e al Partito comunista non è sottomesso ai potentati economico politici anglo sionisti, ai Soros, Kissinger, Banca mondiale, Fmi ecc., anzi è una spina nel fianco di quei poteri ….. e l’eliminazione fisica dei servi dell’imperialismo occidentale sarebbe un’opera meritoria ……

    Ben diversa la gravità dei milioni di morti innocenti di cui è responsabile il colonialismo e l’imperialismo anglo sionista.
    C’è una bella frase di Mao che chiarisce il concetto:
    “i morti non sono tutti uguali, ci sono morti che pesano come montagne, ed altri come piume” …..

    Traduzione adattata ai tempi correnti:
    La morte dei bambini palestinesi, dei civili siriani, yemeniti ecc pesano come montagne, la morte dei sicari anglo sionisti pesano come piume …….
    Sfido chiunque non sia filo anglo sionista, a darmi torto in modo argomentato ….. non dandomi del maoista, il ragionamento che ho proposto non prova che lo sia ……. e comunque, si lo ammetto, simpatizzo per tutto ciò che si contrappone agli anglo sionisti, qualunque colore sbandieri …..

  • eusebio
    22 Novembre 2020

    La Cina sta velocemente implementando la sua capacità di proiezione sull’oceano, ha già due portaerei in servizio e tra poco varerà la terza, mentre dovrebbe già essere in cantiere la quarta, e mentre le prime tre sono da 75-80000 tonnellate la quarta dovrebbe essere da 100000 tons, omologa della porterei USA Gerald Ford, la quale però dovrebbe avere solo un’altra portaerei affine, mentre le portaerei cinesi da 100000 tons dovrebbero essere alla fine almeno tre.
    Di fronte a questa potente capacità di proiezione, unità ad almeno due navi da sbarco già varate associate a due o tre divisioni di marines, pronte ad assalire Taiwan, e associate ad una colossale aviazione, l’Australia se la fa addosso, mentre la potenza cinese si impone sia in Indocina che in Asia centrale, dove ormai il Kirghizistan è un protettorato cinese, in Tadzikistan si trovano presidi militari cinesi e il Turkmenistan esporta sia tutto il gas che il cotone in Cina.

Inserisci un Commento

*

code