Pavel Danilin: I liberali hanno distrutto la democrazia americana

Negli ultimi anni, i liberal negli Stati Uniti hanno distrutto non solo Donald Trump, ma anche la democrazia stessa. Pavel Danilin, direttore generale del Center for Political Analysis, lo ha detto in un’intervista alla FAN .

L’esperto ha commentato le recenti parole dell’ex ministro degli Esteri britannico David Miliband sul rischio di frammentazione degli Stati Uniti.

“La dichiarazione di Miliband mi sembra poco professionale. È strano che politici di questo livello indichino come vivere per le persone di altri paesi. È un’altra questione che i tentativi di ritrarre i sostenitori di Trump come una sorta di selvaggi non sono affatto buoni per l’America nel suo insieme. Questo viene fatto non solo dai politici all’estero, ma anche negli stessi Stati. Questo può portare a un’ulteriore frattura, ha spiegato, perché non ci si dovrebbe aspettare che l’attuale crisi politica in America si approfondisca ulteriormente nella divisione nella società “, ha detto la fonte.
.
“Ci sono stati che sono in dissonanza con l’attuale politica di Washington, principalmente dominata dai democratici. Tuttavia, non ce ne sono molti. Diversi nel sud e nell’ovest. Ci sono aree urbane e rurali. Le prime sostengono il paradigma del raggruppamento liberal-democratico delle élite. In secondo luogo, le persone delle aree rurali , al contrario, sono per i repubblicani, sono inclinati al mondo conservatore. Mi sembra piuttosto ingenuo aspettare la disintegrazione in questo contesto “, ha spiegato lo specialista.
Questi ha spiegato perché non ci si dovrebbe aspettare che l’attuale crisi politica in America si approfondisca ulteriormente.
Danilin ha aggiunto che è improbabile che la presenza di armi da fuoco tra la popolazione aggravi la situazione.
“Durante gli eventi vicino al Campidoglio, i manifestanti non hanno sparato e la polizia ha usato armi in modo irragionevole. In generale, quasi più americani muoiono lì per mano di persone in uniforme che a causa dei criminali “, ha sottolineato l’esperto.
In conclusione, ha suggerito come si svilupperanno gli eventi negli Stati Uniti nel prossimo futuro.

Biden Harris la nuova coppia presidenziale

“Ovviamente, dopo che Joe Biden sarà al potere, la situazione si calmerà. Tutto dipende da come si comportano i Democratici. Ora hanno la maggioranza al Congresso, possiedono i grandi media, dispongono dei massimi organismi finanziari, possono far approvare le loro leggi, ma sono molto aggressivi. Negli ultimi quattro anni hanno distrutto non solo il presidente Donald Trump, ma anche la democrazia stessa. Se continuano ad agire in uno stile così totalitario, non accadrà nulla di buono ”, ha avvertito Pavel Danilin.

In precedenza, l’esperto di marketing Nikolai Grigoriev ha affermato che l’avvento dei liberal al potere negli Stati Uniti potrebbe portare all’egemonia globale sulle società ed a un sistema titalitario.

Autore: Maxim Martynov

Traduzione: Sergei Leonov

La Colpa sarà della Russia

Scrive l’analista statunitense paul Craig Roberts: Le elezioni rubate in America, l’emergente stato di polizia americano, più malvagio e meglio armato di qualsiasi altro in passato, potrebbero portare al caos americano che potrebbe essere una terribile minaccia per la Federazione Russa.

Per ogni cosa che accade in America, l’elite liberal progressista tende a incopare la Russia. Il presidente della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi, l’ex ambasciatore degli Stati Uniti in Russia Michael McFaul e l’ex vice consigliere per la sicurezza nazionale Ben Rhodes hanno precedentemente collegato la “rivolta di Trump” alla Russia.

Supponiamo, scrive Roberts, che una guerra civile americana si intensifichi. Supponiamo che la propaganda dell’establishment contro la Russia diventi la credenza dominante come lo diventa quasi sempre la propaganda, come può l’establishment non porre fine alla minaccia di insurrezione attaccando il paese responsabile? L’establishment sarebbe intrappolato nella sua stessa propaganda. Le emozioni scapperebbero. La Russia riceverebbe minacce da prendere sul serio.

Putin guarda con attenzione la situazione americana

Puoi scommettere che il governo neoconservatore di Biden incoraggerà la proaganda russofoba.. Eccezionalismo americano. Egemonia americana. La quinta colonna della Russia, gli integrazionisti atlantici, che desiderano essere assorbiti nel mondo occidentale degenerato e in rovina, faranno eco alle accuse rivolte alla Russia. Ciò trasformerebbe la situazione in un grave incidente internazionale, con la Russia che è il cattivo minacciato.

Il Cremlino sarebbe costretto a reagire. La rabbia del popolo russo, per sempre accusato e mai difeso dal proprio governo, costringerebbe il Cremlino a rendersi conto che la Russia potrebbe essere attaccata in qualsiasi momento.

Come ho scritto in precedenza, le elezioni rubate e la loro accettazione all’estero significano il fallimento della democrazia occidentale. Il crollo del mondo occidentale e dei suoi valori influenzerà il mondo intero con gravi minacce per la stabilità intrnazionale.

Fonte: Paul Craig Roberts

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM