Partiti clandestini: una risposta alla “tirannia sanitaria” che potrebbe portare a “rivolte popolari”

di Mike Beuve.

Dall’inizio della crisi sanitaria e in seguito alle misure coercitive adottate dal governo per cercare di arginare la diffusione del virus, i partiti illegali si sono moltiplicati in tutto il Paese. Il sociologo Michel Maffesoli analizza per lo Sputnik questa “festa in tempo di peste”.

Fino alla fine della notte nonostante le misure anti-coronavirus! Lo scorso fine settimana si sono svolte nuove serate sotterranee in diverse città francesi, tra cui Strasburgo e Marsiglia. Così, nella notte tra sabato 13 e domenica 14 dicembre, la polizia è intervenuta nel 14 ° arrondissement di Marsiglia. Hanno evacuato circa cinquecento persone ” senza incidenti “.

A Strasburgo la polizia ha anche interrotto una serata clandestina che ha riunito un centinaio di ospiti. Più divertente, in Belgio, cinquantasei bambocheur, la maggior parte dei quali francesi, sono stati controllati durante una bella festa con ragazze escort e gas esilarante organizzata per un compleanno. Valutazione: ventidue arresti. Infine, più di cento festaioli sono stati multati per inosservanza delle misure di contenimento ad Asnières.

Rivolte contro il confinamento


Forme di resistenza

Se il fine settimana è stato ricco di eventi , questo tipo di evento non è nuovo. Dall’inizio della crisi sanitaria, tali festeggiamenti si sono diffusi in risposta a vari dispositivi anti-COVID, incluso il contenimento. Come spiegare questa urgente necessità di festeggiare e stare insieme?

Interrogato da Sputnik , Michel Maffesoli, sociologo e autore in particolare di Time of the tribes (ed. Of the Round Table, 2000), stima “che esista una sorta di tirannia sanitaria” che implica “forme di resistenza”. Pensa addirittura che, nei prossimi mesi, potremmo assistere allo scoppio di “rivolte popolari” oggi “in gestazione”.

“È una sana reazione a questo tipo di reclusione che non corrisponde fondamentalmente all’evoluzione delle nostre società”, analizza Michel Maffesoli. Per il sociologo, queste misure coercitive sarebbero una “lotta di retroguardia del oligarchia politico-mediatica ”, che cerca di“ preservare i grandi valori moderni ”, cioè“ l’individualismo, il confinamento in se stessi ”.

Secondo me stiamo vivendo alla fine di un’era, di modernità. Tuttavia, questa oligarchia vuole mantenere questi valori moderni, l’isolamento è uno di questi valori moderni “, decifra. In reazione,” c’è una salute popolare che prenderà il corso opposto di quella “, osserva il sociologo.
Verso un aumento delle trasgressioni delle misure sanitarie?

“Gli inizi e gli indizi sono questi incontri festivi. Sarà una violazione dei limiti alla famiglia, all’amicizia, alle riunioni di Natale o di Capodanno ”, continua. Se misure come il coprifuoco dovessero continuare, potremmo assistere a una crescente disobbedienza da parte dei francesi?

“Ci sarà una molteplicità di reazioni, secondo me. Forse mi sbaglio, ma basta aprire gli occhi per rendersi conto che c’è una stanchezza e ribellione che si manifesta in vari modi. […] C’è un’insurrezione contro questo tipo di asepsi nella vita sociale ”, spiega Michel Maffesoli. Uno degli organizzatori delle tante gigantesche feste underground che si tengono nella regione parigina da settembre ha scritto, inoltre, sul suo account Facebook che “ballare è il nostro miglior modo per resistere”.

Repressione poliziesca

Tuttavia, per le autorità, questo tipo di evento rischierebbe di creare altri eventi collegati. Il sindaco di Joinville, Olivier Dosne, ha persino parlato di un “atto criminale” a proposito di una serata che aveva riunito diverse centinaia di persone in un padiglione della sua città.

“Dal mio punto di vista è l’élite che appare scollegata dalle persone e che vuole insistere ad imporre questo valore di reclusione. Poiché sono al potere, emanano leggi di reclusione, in nome di un virus che esiste, ma non si può negare che serva per dargli un’importanza smodata e per usarlo come pretesto ”, afferma il sociologo.

Secondo Michel Maffesoli, questa è una “strategia della paura” da parte del potere.

fonte: https://fr.sputniknews.com/france

Traduzione: Gerard Trousson

6 Commenti
  • giulio
    Inserito alle 22:26h, 16 Dicembre Rispondi

    La francia mi sembra essere all’avanguardia riguardo a proteste contro le restrizioni sanitarie, segue la germania e, forse, anche l’inghilterra.
    L’italia non è neppure il lumicino di coda…qui i vari zingari, sciuscià alla di majo, salvini, meloni, berlusconi stanno facendo un ottimo lavoro per castrare ogni sintomo di protesta.
    Siamo il paese più amorfo e acquiescente del mondo…però siamo anche tra i più furbi e, quindi, non credo che saranno in molti a rinunciare addirittura a pranzi e cene natalizie assieme ai familiari!
    Clandestinamente, quindi, gli italiani se ne fregheranno sostanzialmente degli ordini di conte e compagnia!

    • atlas
      Inserito alle 23:44h, 16 Dicembre Rispondi

      scrivi di giuli zingari e non citi Zingaretti, hai distrutto un sito col tuo fare sinistro che io ho intercettato subito, ma la redazione ha colpa quanto te, anche perchè quì di clandestino ci sei solo tu con quella faccia da Renzi

      io i negri li rispetto per quello che sono, siano onesti lavoratori che delinquenti vagabondi, voi delle cooperative li schiavizzate

      fate schifo al cazzo (come non scriverebbe teoclimeno, io di omologato al sistema democratico invece non ho proprio nulla)

      • giulio
        Inserito alle 13:47h, 17 Dicembre Rispondi

        bestia immonda, quando ho parlato di “zingari” dovrebbe essere evidente anche a un ottuso che mi riferivo proprio a Zingaretti!

        • atlas
          Inserito alle 14:40h, 17 Dicembre Rispondi

          lo scrivi dopo che te l’ho scritto io ? Vale come l’ala di una zanzara per un falso, ipocrita e fariseo come te

          manderesti in carcere il cliente di tua madre dopo le lei gli ha fregato il portafogli

          (e non scrivere che non ho il diritto di prendermela coi tuoi genitori senza conoscerli. Sono colpevoli. Se ti avessero insegnato come si vive rettamente non staresti quì a scrivere porcate da suinocrate)

  • antonio
    Inserito alle 13:08h, 17 Dicembre Rispondi

    la tirannia del blocco R & R non passerà in Europa

  • antonio
    Inserito alle 13:09h, 17 Dicembre Rispondi

    andremo con zio Vlad