"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Papa Bergoglio in occasione del Natale si conferma come ” il supremo leader” del fronte mondialista

Si sapeva ormai da anni che la posizione del Papa Bergoglio era perfettamentne allineata al fronte dell’universalismo globalista che propugna la dissoluzione degli Stati Nazionali e delle culture autoctone per “accogliere ed integrare” migranti da tutto il mondo al fine di costituire un “mondo nuovo” multiculturale senza barriere e senza confini. Una visione molto discutibile sul piano pratico ma che la nuova Chiesa di Bergoglio coltiva come un obiettivo non soltanto di carattere religioso ma anche politico.

La conferma ulteriore di questa “mission” del Papa Bergoglio si è avuta in occasione della festa del Santo Natale: la festa del Natale viene vista dal Papa argentino non come la nascita di Gesù redentore con il suo messaggio carico i significato per l’umanità intera ma come l’occasione di un comizio politico sull’immigrazione.

“Maria e Giuseppe si videro obbligati a partire”. È il monito di Papa Francesco durante l’omelia della messa della notte di Natale, celebrata nella basilica di San Pietro con centinaia tra cardinali, vescovi e sacerdoti. “Nei passi di Giuseppe e Maria si nascondono tanti passi. Vediamo le orme di intere famiglie che oggi si vedono obbligate a partire – afferma il Pontefice – In molti casi questa partenza è carica di speranza, carica di futuro; in molti altri, questa partenza ha un nome solo: sopravvivenza. Sopravvivere agli Erode di turno che per imporre il loro potere e accrescere le loro ricchezze non hanno alcun problema a versare sangue innocente”.

Antonio Socci, il noto esponente del Cattolicesimo tradizionale, sconcertato da questa omelia, ha commentato sul suo Blog “Non ci si può credere! È veramente ossessionato! Anche nell’omelia di questo Natale il comiziante persista obamiano invece di parlare di Gesù Cristo, parla dei migranti. Solo e sempre politica! Gli hanno ordinato di martellare su questo punto e lui da cinque anni bombarda quotidianamente”.
Pur di tirare in ballo il tema dell’immigrazione, Bergoglio incappa anche in alcuni errori nel citare il Vangelo: “Oltretutto colpisce l’ignoranza – ha aggiunto Socci – Qualcuno gli spieghi che Giuseppe stava portando la sua famiglia non in un Paese straniero per motivi economici, ma nel suo stesso Paese per il censimento, perché lui era originario di Betlemme. Quindi era a casa sua. E il versetto “non c’era posto per loro” si riferisce al fatto che nel caravanserraglio dove erano tutti non c’era un luogo appartato per partorire. Come si può distruggere così l’annuncio del Natale con un banale comizietto populista?”

Questo discorso rappresenta il culmine di molti altri interventi fatti dal Papa per esortare gli Stati ad accogliere i migranti sempre e comunque, rifiutando di considerare i pericoli derivanti da una invasione di popoli provenienti da cuture diverse e non integrabili, respingendo l’idea delle “guerre di religione” anche di fronte a fatti innegabili come gli attacchi alle chiese cristiane copte in Egitto con le realtive stragi.

I discorsi di Papa Bergoglio sono tutti indirizzati su questo tema, l’immigrazione, come diritto prioritario…….il Papa argentino si arroga il diritto di intimare all’Europa una sorta di ordine “morale” di apertura totale e senza condizioni delle sue frontiere e delle sue nazionalità a chiunque voglia venire a installarvisi, una apologia dello Ius Soli da attribuire a tutti comunque. Ben altro del vecchio detto di “dare a Cesare quello che è di Cesare ed a Dio ciò che è di Dio.
L’accoglienza deve essere fatta secondo Bergoglio a prescindere da quali che siano le conseguenze sociali, economiche e di sicurezza d’una immigrazione di massa fuori controllo. Questo discorso ha spinto esponenti della cultura politica cattolica, come Pierre Lellouche, a domandarsi se l’intenzione del Papa Bergoglio sia quella di salvare la Chiesa in Africa o in Sud America, ove attualmente è concentrata la maggioranza dei fedei, per farsi “il becchino” dell’Europa. Vedi: L’Islam rischia di travolgere l’Occidente

“…Egli abolisce ogni possibilità di regolazione dei flussi migratori. Francesco inaugura così una nuova teologia mondialista mortifera per l’Europa. Il primo elemento evidente del suo discorso, è il fatto che gli Stati sarebbero illegittimi di fronte ai migranti. Alludo a quella frase incomprensibile che dà il primato alla “sicurezza individuale” sulla “sicurezza nazionale”. Facile onbiettare che è la sicurezza nazionale quella che garantisce la sicurezza personale. Il Papa opera dunque un rovesciamento completo che sembra una esaltazione del meticciato e dell’anarchismo senza regole.

Papa Bergoglio

Questa posizione del Papa pone la Chiesa sulla stessa frontiera ideologica dei mondialisti del transumanismo e della mercatizzazione del mondo, che vogliono anch’essi la soppressione delle sovranità, dei confini e degli Stati (…). Questo Papa sembra confondere l’universalismo cattolico con il mondialismo più sfrenato. Papa Francesco propone di annullare ogni differenza tra i clandestini, gli immigrati legali e i cittadini. Risultato: la cittadinanza appare come un concetto obsoleto di fronte al “diritto assoluto d’installazione per i migranti”. Vedi: Un Papa allarmante….

L’interpretazione del Vangelo secondo Bergoglio si riduce all’esaltazione del multiculturalismo, della abolizione delle differenze culturali e dell’accettazione di una unica religione universale dove tutte le predicazioni sono uguali, quella cattolica come quella islamica, come quella ebraica, luterana, evangelica, ecc…
Il discorso odierno del Papa ha spinto il filosofo diego Fusaro (e come lui anche altri) a domandarsi se i discorsi del Papa non siano scritti da George Soros, il multimiliardario che opera per finanziare l’invasione dell’Europa e l’abolizione degli Stati e dei confini. Che ne sia cosciente o no, il Papa Bergoglio si è messo al servizio degli interessi del grande capitale finanziario che oper per gli stessi obiettivi: un nuovo ordine mondiale multiculturale e globalizzato dove entità sovranazionali avranno la gestione del potere.

Luciano Lago

*

code

  1. maboba 7 mesi fa

    Sono completamente in sintonia coll’autore e con i vari commentatori citati sul comportamento di questo personaggio fosco e pericoloso. Credo anzi che sia il più grande pericolo non solo per l’Europa, ma soprattutto per il nostro paese, visto che si comporta come
    se qui fosse il padrone. Ricordate quando andò a Lampedusa a dire “venite, venite!” che in realtà era “andate, andate!” visto che in Vaticano di immigrati hanno visto solo le immagini, e poi a dire a tutti noi “vergogna!, vergogna!”. Mica andò a Ceuta e Melilla dove il compagno
    Zapatero aveva eretto barriere di sei metri e faceva sparare su chi cercava di superarle. Sapeva che se ci fosse andato a fare e dire quel che fece e disse a Lampedusa gli spagnoli l’avrebbero preso a calci in culo. Invece si sa agli italiani il proprio interesse nazionale non piace proprio e quindi … nessun rischio.
    Certo che con un coraggio del genere definirlo vicario i Cristo suona come una bestemmia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fred 7 mesi fa

      ma quale compagno zapatero! la spagna, al presente è forse l’esempio più fulgido della cultura globalità alla quale alludi mentre fu sterminatrice di interi popoli in altre epoche.
      studia, non riportare quello che leggi se prima non lo hai capito a fondo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 7 mesi fa

        Fred, certo, tutto vero, ma è anche vero che la Spagna si è rifiutata di diventare strumento di guerra contro il popolo europeo, e quindi anche quello spagnolo, non ubbidendo agli ordini calati dall’alto di sostituirli con milioni di immigrati.
        I nostri politici sono dei traditori, la prova che la UE/UEM non è stata messa in piedi per il “bene del mondo e del popolo europeo”, ma solo per il bene di pochi, lo si evince proprio da questi fatti incontestabili, e cioè l’Italia andrebbe espulsa dall’Unione con l’accusa di alto tradimento, e la Spagna andrebbe elogiata per la difesa del popolo europeo, no?
        Invece dalla “Direzione” arrivano ben altri messaggi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eugenio Orso 7 mesi fa

    Bergoglio non è certo il capo del fronte mondialista …
    Dal punto di vista del potere effettivo e della decisione politico-strategica è figura di secondo piano (se non di terzo …).
    E’ importante dal punto di vista propagandistico – in quanto figura “sovraesposta” in veste di papa – e della manipolazione delle masse (in tal caso di fedeli della vecchia religione).
    Non essendo riusciti a sostituire la chiesa cattolica, in Europa occidentale, con la “Religione Olocaustica” della shoah (prendo l’espressione in prestito l’espressione da Costanzo Preve), l’élite ha assegnato alla chiesa di Roma un ruolo minore, ma comunque di una certa importanza.
    Santa romana chiesa ha un ruolo di clero minore, che predica il pacifismo per pecorelle, l'”accoglienza” senza se e senza ma, negli ultimi tempi, assiste i poveri in una fase di rapida demolizione dello stato sociale e spegne gli incendi sociali.
    Il clero regolare e secolare del neocapitalismo finanziario è composto da intellettuali di servizio, accademici e “professoroni” collaborazionisti, giornalisti venduti.
    Non sopravalutiamo Francesco il gesuita, che pur avendo un immagine pubblica di primo piano, non decide sullo spread, sul prezzo del greggio, sul destino degli stati oppressi dal debito pubblico, sulla destabilizzazione di paesi e governi ribelli, eccetera eccetera,
    Lui continua nel vecchio solco cristiano a santificare la figura del povero, che oggi è l’immigrato sceso dai barconi accanto al disoccupato autoctono, parla genericamente di modello economico superato che degrada l’uomo e l’ambiente, si augura che tutti i bambini stiano bene, in Palestina come in Siria, ma non denuncia pubblicamente lo strapotere dell’élite finanziaria, il collaborazionismo dei politici, le menzogne dell’informazione ufficiale …
    Non fa i nomi e i cognomi dei colpevoli, additandoli ai fedeli, perché il suo compito è fuorviare le masse dei credenti per tenerle tranquille …

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fred 7 mesi fa

      chapeau! il dono della sintesi!
      grazie
      saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. max tuanton 7 mesi fa

    E’sempre LA stessa tiritera continuate a ripetere pappagallescamente LA propaganda avvelenata DEGLI EBREI .CREDETE DI AIUTARE LA CHIESA ATTACCANDO SEMPRE IL SUO VICARIO IN TERRA? TUTTI I MOTIVI SONO BUONI !E POI A NATALE!! I CIRCONCISI SENZA PREPUZIO COME FIANO SI SPANCIANO A VEDERE A CHE LIVELLO DI EBETITUDINE SIETE ARRIVATI , SIETE VOI A ESSERE FUORVIATI DAI BOCCONI AVVELENATI CHE INTERNET E I MEDIA EBREI SFORNANO QUOTIDIANAMENTE .COSA VOLETE CHE DICA IL papa ? Datemi Un BAZOOKA PER AFFONDARE I BARCONI!!! Per LA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA UNICA VERA RELIGIONE ( LO DICEVA GESU’ ) siamo TUTTI UGUALI DAVANTI A CRISTO .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 7 mesi fa

      Sempre sorvolando sul problema se siano solo gli Ebrei i colpevoli del collasso attuale dell’Occidente (la maggioranza degli Americani non e’ ebrea) e’ inevitabile condannare il comportamento del Papa attuale. Una religione come e’ il cristianesimo nell’interpretazione cattolica attuale e’ INCOMPATIBILE con qualsiasi tipo di Stato. Non e’ necessario che il Papa dica “datemi un bazooka”, ma dovrebbe astenersi dal lodare continuamente le migrazioni-invasioni. Anche durante le messe nelle preghiere viene quasi sempre inserita la parola migrante, per fare il lavaggio del cervello ai fedeli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Eugenio Orso 7 mesi fa

      Mi pare che qui nessuno ripete, né commenta “pappagallescamente” …
      Gli insulti tienili per te.

      Ricordo ai senzienti che in altro clima culturale un papa, Urbano II ha chiamato alle crociate con la spada e non ha predicato ai cristiani di fare gli agnellini sacrificali …
      Bergoglio, al contrario, predica proprio questo, per impedire che chi lo segue metta in discussione seriamente il sistema neocapitalista/nichilista/finanziario dominante, individuando chiaramente il nemico principale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Eugenio Orso 7 mesi fa

    Talora si pensa al “collasso dell’occidente” come se fosse una cosa eminentemente negativa, così come la scomparsa della democrazia e del libero mercato, sempre più sovrano.
    Il cosiddetto mondo occidentale è il riflesso – da un punto di vista culturale, sociale ed economico – del neocapitalismo finanziario e della democrazia elitista/nichilista, in questo stadio che qualcuno definisce “postmoderno”.
    L’Europa, millenaria sede di culture che hanno trasformato il mondo, è cosa diversa dall’occidente, che oggi ha una sostanza neocapitalista.
    L’occidente della “società aperta di mercato”, sul modello statunitense, è la precondizione per realizzare uno dei peggiori incubi (mercatisti) a livello mondiale: l’esito della globalizzazione neoliberista che porta a un governo mondiale della classe globale finanziaria, dopo aver liquidato le resistenze dei popoli (Siria, Iraq, Libia, Donbass ucraino, eccetera) e la sovranità degli stati.
    Non piangerei, dunque, per la “morte dell’occidente”, se questa potrà portare ad una liberazione e a una rinascita dell’Europa.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Backward 7 mesi fa

      Purtroppo però a morire è proprio l’Europa etnica e culturale, non il capitalismo globalizzato. Quest’ultimo se la passa benissimo e sta intensificando la sua opera distruttrice in Cina e in ogni paese dove porti il suo “sviluppo”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eugenio Orso 7 mesi fa

        E’ vero.
        Questo perché il nuovo modo storico di produzione capitalista a vocazione finanziaria (più solido e invasivo di quello produttivo del secondo millennio) è giovane e si sta affermando proprio in questi anni …
        Temo che la sua fase espansiva non sia ancora finita, potendo continuare ancora nei prossimi due decenni, se non oltre.
        Purtroppo il corso storico non rispetta i nostri desideri e ci passa sopra come un rullo, in modo impersonale e spietato.
        Ci attendono ancora diffusione della povertà, degrado ambientale, guerre, crescita smisurata dei differenziali di ricchezza fra la classe dominante globale e la nuova pauper class.

        Cari saluti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. giannetto 7 mesi fa

    Il pretume si è sempre messo nella scia dell’onda. Solo alla scienza ha fatto storicamente qualche resistenza (Galileo, Darwin). Nell’etica ci ha provato, fino a poco fa, con la morale sessuale (no ai rapporti prematrimoniali, no alla pillola, no al divorzio ecc…); adesso ha spalancato la breccia anche su questo. Sarà più importante in Chrislam, perché assicurerà più potere, la benedizione, a uno stupratore di colore, di un imam ibrido muslim-cattolico , che non la difesa della verginità delle nostre femministe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. XD 7 mesi fa

      Eheh! Bellissima questa… è sì purtroppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giannetto 7 mesi fa

        Se ci pensate la Chiesa è sempre stata in coda al processo storico, e l’ha ostacolato quando minacciava il suo potere costituito. Poi, quando comprendeva che il processo era irreversibile, gli si metteva in scia, cercando di ritagliarci progressivi scampoli di potere aggiunto, con l’abbracciare principi, dottrine, ideologie che correggevano, o stravolgevano, quelli creduti e praticati fino a poco prima. La situazione più evidente di cui sono testimone oculare è la “morale sessuale”: ho ancora nelle orecchie la fanatica apologia delle castità e della verginità di movimenti come “Comunione e Liberazione” una quarantina d’anni fa. – Sugli stravolgimenti teo-dogmatici legati alle problematiche dei “fratelli d’altra fede” non dico parola perché son del tutto alieno da tali materie. – Forse questo papa crede di riciclare il gregge cattolico nel deismo illuministico di una divinità identica per tutti. Ma il problema è che Voltaire e soci non la identificavano con nessuna delle divinità manifestatesi nelle religioni umane (né Dio né Allah…), e non aveva altro nome che quello asettico di Essere Supremo. Chissà se stringi stringi non è questa la meta segreta anche del Bergoglio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Eugenio Orso 7 mesi fa

          Sul versante sociale, del lavoro e politico, CL invitava ai suoi meeting il distruttore dei diritti dei lavoratori Marchionne (“apolide” canadese-italiano, con i piedi in Usa), il quale dichiarava con protervia di vivere “nel dopo Cristo”!
          Da CL arrivano anche individui come Roberto Formigoni, il che è tutto dire …

          Cari saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GRAF 7 mesi fa

    SOCCI E’ UN AMICO DEL GHETTO ,SEMPRE PRONTO A SPROLOQUIARE SUL PAPA ,VEDI L’ARTICOLO” LA LEZIONE DELLA COMUNITA EBRAICA A PAPA FRANCESCO” una banda di imbroglioni usurai che vi vengono a dare lezione ,IL COLMO!!!! FUSARO NON NE PARLIAMO DIGITATE” FUSARO E IL NEGAZIONISMO” DELLA SERIE PAGATEMI E DIRO TUTTO QUELLO CHE VOLETE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 7 mesi fa

      Fatto. Ho digitato ” FUSARO E IL NEGAZIONISMO”, e l’ho guardato, vero, anche lui a ben vedere si può mettere nella lista di quelli a busta paga degli ebrei, personalmente non sono negazionista, sicuramente sono esistite le camere a gas, sicuramente ebrei ci sono morti dentro, ma :

      A- Nella 2° guerra mondiale sono morti più di 75 milioni di persone, per cui anche fosse, 6 milioni di ebrei non ne rappresentano nemmeno il 10%, la smettano di frignare, pesiiiiiii, lagne, maleducati, si richiede un poco di ritegno, di dignità, di rispetto per il numero preponderante dei morti da tutti mai citato! Grazie!

      B- La storia riporta anche 6 milioni di tra comunisti, omosessuali, zingari, socialisti e dissidenti bari al regime morti nei campi di concentramento, che nessuno cita mai, fatto stranissimo!

      C- E comunque visto che la IBM gestiva in TOTO, aveva l’appalto esclusivo del censimento delle persone, cose, oggetti, insomma, tutto quello che transitava nei campi, come mai non ha mai reso pubblico il numero esatto delle vittime?

      D- La storia ci ha insegnato che viene scritta dal potere, non può essere quindi mai autentica, vera, se ne rammarica per prima, e ci chiede scusa di questo, che non dipende da lei.

      E- Se si volesse credere alla storia che il potere ci racconta allora devo credere che 12 milioni di persone, (6+6 tra ebrei, comunisti, etc) sono morti nei campi di sterminio, cioè devo ammonticchiare 50000 mila cadaveri delle persone presenti in uno stadio medio strapieno, in pratica tutti i presenti, sul campo di gioco… Pazzesco! Ma che montagna salta fuori? E questo per 240 volte!!!!!!!! Adesso, non voglio mica dire che l’olocausto non sia esistito, ma per favore, voi del potere, potreste smetterla di fare i buffoni, che non siete credibili… E nemmeno tu, caro il mio Fusaro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. The roman 7 mesi fa

        Voglio intervenire ancora una volta sul cosiddetto negazionismo. Viene data per scontata l ‘esistenza delle camere a gas, delle quali non esiste alcuna prova. Ricordo che decine di eminenti storici hanno pagato con il carcere l’aver indagato empiricamente cio’ che deve essere accettato come dogma . E’ corretto affermare che gli ebrei non costituiscono la maggioranza degli americani, ne degli europei, ma il loro status di etnia superiore e’ innegabile. Nessuno puo’ crticare gli ebrei , e anche il solo nominarli senza la dovuta deferenza e’considerato criminoso. La guida spirituale dell’Occidente non e’il Vaticano, ma l ‘intellighenzia ebraica. Bergoglio, come Merkel,Macron o Renzi e Boldrini, sono stati allevati per i loro posti, sono li’ per servire il programma mondialità, Che non d’altro che l’attuazione dei protocolli di Sion, i quali vengono definiti falsi a norma di legge ,come per legge e’vero e Santo l’Olocausto. Meditare e studiare serve a poco se non si vuole comprendere. Le grandi bugie sono le piu’difficili da smontare ,perche’ la massa non ritiene possibile che esistano inganni di cosi’ grande portata, mentre e’ piu’ propensa a scoprire le piccole menzogne. Non ritiene possibile che le torri gemelle ,o le camere a. gas o Chalie Hebdo siano qualcosa di diverso da quanto gli viene raccontato. Cosi’dei falsi divengono verita’storiche da tramandare ai posteri, che in ogni caso nei piani dei padroni occulti non saranno in grado di comprendere .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Backward 7 mesi fa

          “La massa… non ritiene possibile che le torri gemelle ,o le camere a. gas o Chalie Hebdo siano qualcosa di diverso da quanto gli viene raccontato.”

          Se non si accorge nemmeno dell’alluminio che le spruzzano in testa ogni giorno, non c’è certo da meravigliarsi se crede ai Tg.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. XD 7 mesi fa

          Aggiungerei lo sbarco sulla Luna, interessantissimo il documentario di Massimo Mazzucco.
          Eh sì è proprio vero…la gente non ce la fa ad immaginare che ci siano mistificazioni di tale portata, ma lo fanno e l ‘hanno sempre fatto quando serviva!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Brancaleone 7 mesi fa

    La Veglia Natalizia di bergoglio e’ stata la solita e se possibile piu’ violenta forzatura sull’equiparaziome del Nostro Povero Cristo ai profughi e migranti. E’ vero che Egli e’ stato sempre venduto, usato e abusato in 2000 anni e i suoi ministri non smentiscono tale predilezione, volendo far assurgere assurdi tornaconto ad alte e nobili verita’. La verita’ cristiana pero’ deve contenere un valore essenziale: il bene di tutti e non dei pochi, se lo spirito e’ questo, allora e’ facile comprendere quale sia la strada e il senso etico di riferimento, almeno per mitigare i gravi problemi del mondo. I popoli piu’ svantaggiati ( che gia’ da secoli sfruttano) vanno aiutati la’ dove hanno le loro radici, i loro valori e tradizioni. Questo e’ il rispetto per l’uomo, non buttarlo su un gommone senza sapere se arrivera’ per poi lasciarlo a se stesso sotto un ponte ( nella migliore dellle ipotesi). E’ questo l’amore di papa bergoglio? Quanto occorrerebbe ai potenti organizzare nelle terre sofferenti infrastrutture, mezzi e organizzazione per innescare un minimo processo di miglioramento atto a permettergli di avere una speranza? (E magari anziche’ sfruttarli, compensarli piu’ equamente). Credo veramente poco se paragonato alle montagne di danaro spese in armi e missioni in giro per il mondo. Invece ci propinano spot televisivi dove il nostro mostruoso egoismo porta alla morte moltitudini di bambini perche’ non doniamo 2 euro! Dobbiamo sentirci delle m…de, colpevoli, sempre in torto (la tiritera e’ sempre quella). Tutto questo e’ evidente, palese ed e’ verosimile che al punto in cui sono giunte le cose ,gli sforzi per aiutare questi popoli forse non sempre daranno tutti i frutti sperati, comunque e’ imperativo perseguirli.
    Basta vendere Cristo alla peggiore specie del genere umano che lo usa come bandiera delle loro nefandezze:e’ una bestemmia. Buone Feste a tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GRAF 7 mesi fa

    Video DIGITATE:” roger dommergue ita ” da 43 minuti o da 4 minuti e’un prof ebreo che dice ai suoi consanguinei di smetterla di raccontare palle sul l’olocausto xche’ dice lui non e’ MAI AVVENUTO .E’ IL PREZZOFATTO PAGARE ALLA GERMANIA PER LA SCONFITTA ,AMMETTERE E PRENDERSI TUTTE LE COLPE ,COMUNQUE QUI DA ME TUTTI I TEDESCHI LO SANNO DELL’OLOBUFALA MA NON PARLANO PER PAURA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 7 mesi fa

      Basta non confondere il cristianesimo col cattolicesimo,non e’ la stessa cosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mario Rossi 7 mesi fa

    E già caro Luciano!! tutto funzionerebbe, un individualismo esasperato, una divisiva politica ultra familistica, un annullamento del senso di comunità non fosse altro però che questi migranti vengono da noi perchè ci possono spellare bene. E si tutto funziona fino al momento che alcuni cominciano a vivere sulle spalle degli altri, perchè se costoro arrivano qui e hanno diritto a tutto non si capisce dove erano i loro genitori e nonni quando l’italia era distrutta e c’era bisogno di rimboccarsi le maniche per rifare tutto. QUesto purtroppo non torna, perchè se vuoi fare parte di una comunità integrata e vuoi integrarti in essa devi prima dare qualcosa per gli altri non puoi solo arrivare e prendere. Bisognerebbe spiegare a questi predoni del deserto che quando arrivano in italia e si fanno un bel mese in un ospedale italiano, serviti e riveriti, a gratis, è perchè qualcuno ne paga i costi con il prorpio lavoro. C’è gentre in italia come me che da anni si alza la mattina alle 6 per andare a fare i cantieri in giro per l’Italia e per il mondo e alla fine dell’anno quello che si è sudato e per il quale ha sboccato sangue gli viene decurtato per pagare tutto quello che di buono c’è ancora qui. Io mi sono onestamente anche rotto le palle di pagare e basta, vedere giovanotti ben vestiti a spasso con ogni diritto e nessun dovere. L’idea del papa è una bufala colossale, un pensiero di chi nella vita non ha mai mosso un sasso per costriure alcunchè e quindi non sa cosa si nasconde dietro un servizio dato ai suoi cittadini. L’idea che il mondo può essere aperto potrebbe anche essere giusta a patto che però il culo ce lo facciamo un pò tutti e tutti uguale………ma mi sa che questo pensiero non viene manco contemplato. Per questo penso che se una comunità è integrata, cioè se i suoi cittadinbi lavorano e vivono tutti allo stesso modo o tu entri in questa comunità con l’umiltà e la voglia di dare qualcosa prima di avere o rimani nel deserto a fare il predone come lo scorpione bianco. Non ci sono persone con le palle per dire apertamente queste cose in nessun luogo, primo perchè l’italia non è una comunità integrata ma una accozzaglia di mantenuti e servi del potere, secondo perchè per rimettere ordine in questa accozzaglia bisogna sospendere la costituzione e i dirtitti per vedere chi veramente vuole costruire questa comunità e chi invece vuole vivere da parassita. Per fare ciò ci vuole uno come Benito…….non ci sono altre vie. Se così non è ……be allora ha ragione il papa e allora ognuno per se e dio per tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. max tuanton 7 mesi fa

    State lontani dai blog dei controinformatori famosi come super man dalla criptonite ,SONO proprio I piu pericolosi I Divi del blog Vedi CHIESA Bagnai Mazzucco Paragone Barnard ecc parlano di TUTTO eloquenti Prodi dell’ugola che pero davanti all’argomento ebrei avviene il miracolo!! Perdono LA parola azzeramento improvviso della salivazione cincischiano evitano di parlarne ,dei codardi da tastiera che poi danno lezione AGLI altri ,non hanno nessuna vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. GRAF 7 mesi fa

    XDdigiti :” barnard lecchino ebrei video” dura 2 minuti gli manca solo lo zuccotto in TESTA , non vedo LA TV italiana so che andava da paragone ma ormai purtroppo o per fortuna ho gia CAPITO il segreto dei segreti adesso anche voi ,chi vuol PARLARE deve chiedere il permesso al popolo eletto non si scappa

    Rispondi Mi piace Non mi piace