Palestina: normalizzare i legami con Israele significa accettare i suoi crimini

La Palestina denuncia che la “normalizzazione dei legami” tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti significa dare impunità all’aggressione israeliana e alla repressione contro il popolo palestinese.

In una dichiarazione rilasciata martedì, Hanan Ashrawi, membro del Comitato esecutivo dell’Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP), ha denunciato che la ” normalizzazione delle relazioni” tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti (EAU) significa in realtà Garantire la totale impunità all’aggressione, occupazione e repressione sistematica esercitata dal regime israeliano contro il popolo palestinese.

” L’amministrazione Donald Trump desidera disperatamente presentare il dubbio accordo tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti come un risultato storico “, si legge nella nota. “Non riuscendo a convincere il popolo palestinese ad accettare l ‘” accordo del secolo “, Trump e il suo team stanno cercando freneticamente di sferrare un colpo spettacolare alla Casa Bianca che potrebbe aumentare le loro possibilità di rielezione presidenziale “, continua la dichiarazione.

Tuttavia, sottolinea Ashrawi, le vere intenzioni alla base di questo tipo di stratagemmi ideati dall’amministrazione statunitense e dal regime israeliano sono abbastanza visibili sul terreno, poiché ” è un progetto coloniale geostrategico che ruba sia terra che risorse, cerca dirottare la narrativa del popolo palestinese e svalutare le vite e i diritti dei palestinesi sulle loro terre ancestrali ”.

Hanan Ashrawi rapp.te palestinese

La dirigente palestinese ha sottolineato che, per quanto le autorità statunitensi e israeliane vogliano nascondere i loro stratagemmi presentandoli come una “opportunità di pace” per la regione dell’Asia occidentale, nessuno sfugge al fatto che hanno montato tali armamentari solo per favorire le opzioni della candidatura di Trump alle elezioni del 3 novembre e salvare, allo stesso tempo, il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, dalle accuse di corruzione.

” La visita di Jared Kushner [consigliere della Casa Bianca] nei territori occupati e in alcuni paesi arabi della regione ha a che fare con i suoi sforzi per consolidare l’aggressione, l’ingiustizia e l’impunità a scapito della legalità e dei diritti umani ” , riassume il testo del comunicato politico palestinese.

La Ashrawi, che fa oarte del direttivo dell’OLP, ha anche sottolineato che l’amministrazione Trump “sta sfruttando cinicamente l’instabilità e vari conflitti nella regione e l’insicurezza dei regimi autoritari per riposizionare Israele all’interno della regione come grande potenza militare dominante, per capacità di armamento, intelligence ed economica con l’obiettivo di normalizzare la loro aggressione a scapito del popolo palestinese e le reali esigenze di una pace giusta e duratura.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti

  • atlas
    2 Settembre 2020

    finalmente la voce all’OLP, Musulmana e cristiana. Non saranno tutti immacolati, come ad es. Nemer Hammadi, che ha fatto studiare quella libertina di sua figlia in america, ma sono gli unici. No fratelli salafiti e no wahhabiti giudei di hamas che sono una creazione del mossad

  • Hannibal7
    2 Settembre 2020

    Mi fa ridere (e mi fa pure schifo) questa cosa che gli ameri-CANI vogliono NORMALIZZARE certi tipi di rapporti…
    Ma a me non pare NORMALE quello che fanno loro in giro per il pianeta
    Forse per loro normalizzare vuol dire piegarsi alle loro volontà….popolo bastardo senza cultura né tradizioni infestato da sionisti….
    Ma prima o poi la mannaia cadrà sulle vostre teste

Inserisci un Commento

*

code