"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

di  Nasser Kandil

Descrivere il comportamento del governo degli Stati Uniti potrebbe essere riassunto nel parlare di uno stato di “confusione e nervosismo” ancora più notevole per come si manifesta uno stato d’animo fluttuante, con l’incoerenza o la confusione che caratterizzano il comportamento di Donald Trump, il quale, nonostante tutto, ha finito anche per apparire come “il più equilibrato” decisore politico all’interno dell’attuale gruppo dirigente a Washington.

Infatti, durante la sua campagna elettorale, Trump aveva suonato la campana a morto degli Stati Uniti d’America come superpotere e poliziotto del mondo, per chiedere la ricostruzione degli Stati Uniti fatiscenti, secondo la sua descrizione, e la risurrezione della “Grande America” ​​come l’aveva concepita. Tuttavia, una volta in carica,  si è rapidamente corretto sotto la pressione delle istituzioni militari e dell’apparato di sicurezza.

Leggi tutto…

Gaza-Quds Press e PIC. Nella notte tra mercoledì e giovedì la Striscia di Gaza è stata oggetto di una catena di nuovi attacchi aerei israeliani, che hanno ucciso tre Palestinesi, tra i quali una bimba e la sua mamma incinta.

Fonti mediche del ministero della Sanità palestinese hanno riferito che Enas Khammash, 23 anni, e la figlia Bayan di 18 mesi sono state uccise in un raid aereo su Jafarawi, nel centro di Gaza, mentre il marito è rimasto gravemente ferito.  Enas era al nono mese di gravidanza.

All’inizio della notte, un attacco israeliano ha preso di mira un’auto palestinese, uccidendo un uomo sulla trentina, identificato come Ali al-Ghandour.

Leggi tutto…

DONETSK, UCRANIA (Sputnik)- L’attacco dei militari ucrainai contro una ambulanza delle milizie di Donetsk ha prodotto la morte di tre persone, il personale paramedico incaricato, come ha informato il portavoce del comando operativo della autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk (RPD), DaniilBezsónov.
“Oggi (il 7 di agosto) in una operazione di aiuto alla popolazione civile sono morti tre dei nostri difensori”, ha dichiarato il portavoce.

Bezsónov ha rivelato che la notte precedente, una residente di Náberezhniye aveva chiamato il servizio di pronto intervento medico e si era lamentato per una attacco di cuore.
I medici di una unità mobile della milizia avevano deciso di intevnire in suo aiuto.

Leggi tutto…

di Finian Cunningham

L’Amministrazione Trump ha riemesso dure sanzioni contro l’Iran questa settimana, ma la mossa rischia di isolare ulteriormente Washington, non Teheran, agli occhi del mondo.

Il presidente Donald Trump ha rilasciato una dichiarazione per accompagnare le sanzioni radicali reintegrate da Washington. “Il regime iraniano deve affrontare una scelta”, ha detto. “O cambiare il suo comportamento minaccioso e destabilizzante e reintegrarsi con l’economia globale, o continuare lungo un percorso di isolamento economico”.

Ironia della sorte, le stesse parole pronunciate da Trump potrebbero applicarsi maggiormente agli Stati Uniti.

Leggi tutto…

Un gruppo di avvocati in Turchia ha richiesto un procedimento penale a carico dei militari USA che gestiscono la base di Incirlik e richiedono il loro arresto per presunti collegamenti con i “terroristi”.
Secondo l’informazione trasmessa dal portale USA Military, gli avvocati dell’Associazione per la Giustizia Sociale, una ONG che sostiene il presidente turco Recep Erdogan, hanno presentato la scorsa settimana una denuncia davanti alla procura della città di Adana (sud Turchia) contro vari alti ufficiali statunitensi.

Gli stessi avvocati hanno richiesto l’arresto dei “comandanti della Forza Aerea degli USA”, indentificati con il loro nome completo e con una denuncia penale di 60 pagine, per presunti tentativi di “distruggere l’ordine costituzionale, impedire parzialmente o totalmente che il Governo turco eserciti la sua autorità e per aver messo in pericolo la sovranità dello Stato Turco”.

Leggi tutto…

Un autobus che trasportava bambini nel nord dello Yemen è stato attaccato giovedì dall’aviazione audita, uccidendo dozzine di bambini, molti sotto i 10 anni, la Croce Rossa ha confermato l’incidente. I leader tribali locali hanno riferito che il raid aereo è stato realizzato dalla coalizione guidata dai sauditi.
L’autobus era nel mercato Dahyan nel nord di Sa’ada, una roccaforte dei ribelli Houthi, quando è stato attaccato giovedì mattina. “A seguito di un precedente attacco … [un ospedale internazionale sostenuto dalla Croce Rossa] ha ricevuto dozzine di morti e feriti” , ha confermato la Croce Rossa, aggiungendo che “secondo il diritto internazionale umanitario, i civili devono essere protetti durante il conflitto”.

Leggi tutto…

L’aviazione militare siriana ha attaccato martedì un convoglio di terroristi del gruppo dello Stato Islamico (dichiarato illegale in Russia) nel governatorato meridionale di Al-Suwayda uccidendo più di 70 militanti, ha riferito l’agenzia di stampa SANA.

I piloti hanno distrutto equipaggiamenti militare, veicoli e diversi camion con armi e munizioni. Gli attacchi sono stati effettuati contro gli obiettivi dei terroristi a Qabr al-Sheikh nel deserto siriano da dove questi attaccavano gli insediamenti dei civili.

Il 25 luglio, il gruppo dello Stato islamico ha preso in ostaggio più di 40 persone nel villaggio di Al-Shabki, tra cui 14 donne e 16 bambini della comunità drusa. I terroristi minacciano di ucciderli e hanno giustiziato uno degli ostaggi la scorsa settimana.

Leggi tutto…

Washington ha richiesto a Mosca di ritirare le sue truppe dall’Ossetia del sud e dall’Abjasia e di ritornare sulle posizioni che occupava nel 2008, come ha affermato il Dipartimento di Stato USA.

“Gli USA richiamano  la Russia a ritirare le sue forze dalle posizioni in cui si trovavano prima dell’invasione”, ha dichiarato il martedì Heather Nauert, la portavoce del Dipartimento di Stato. Di seguito la Nauert ha sottolineato che Washington appoggia l’integrità territoriale della Georgia nell’ambito delle “frontiere riconosciute internazionalmente”.

La nostra posizione sulla regione georgiana occupata dai russi e sulla Ossetia del sud è chiara. Questo per noi è un fatto consolidato che quelle regioni sono parte della Georgia”, ha dichiarato la portavoce.

Leggi tutto…

di  TOM LUONGO

Il presidente Trump ha esaurito le opzioni. Così anche i suoi principali canali di informazioni, i Firster israeliani nel suo gabinetto e nella sua famiglia. Israele, Stati Uniti e Arabia Saudita hanno perso la guerra siriana e la ricaduta di conseguenze risulta immensa.

Questo perché, perdendo questa guerra, gli Stati Uniti sono stati svelati come una tigre di carta incapace di imporre la propria volontà a un mondo che si allontana rapidamente dal loro dominio.

La Siria è stata la prima volta che qualcuno si è alzato e ha detto: “Non più”. L’intervento drammatico di Putin in Siria è stato sostenuto da tutte le stesse nazioni che oggi sono nel mirino di Trump : la Cina, l’Iran e gli Hezbollah. Alla fine, anche la Turchia si è resa conto che gli Stati Uniti non potevano essere considerati attendibili, quindi sono anche loro mirati alla distruzione economica.

Leggi tutto…

di  Antonio Socci

E se – a realizzare il «miracolo economico» del Sud Italia – fosse proprio «l’ uomo del Nord», quel Matteo Salvini che – a quanto pare – è sempre più popolare nel Meridione? Se proprio la Lega spingesse il governo gialloverde verso il riscatto del Mezzogiorno? Sarebbe un’ impresa storica. Che cambierebbe per sempre il Paese. E brinderebbe anche il Nord per questo secondo motore di sviluppo che porterebbe benefici anche lassù.

Anzitutto però bisogna capire il cataclisma che – nell’ indifferenza dei media – si è consumato in questi anni. Marcello Minenna, docente di Finanza matematica alla Bocconi e alla London Graduate School, scrive: «L’ austerità stringe nella sua morsa l’ Italia e ancor più il suo Mezzogiorno. L’ austerità aggrava la questione meridionale. I vincoli di bilancio europei allontanano sempre più il Sud dal Nord Italia».

Leggi tutto…