"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Turchia non si farà “governare” dall’esterno, ha detto Erdogan sulle relazioni tra Turchia e USA.
BEIRUT, LIBANO (13:00) – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che il suo paese non sarà “presidiato” dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, mentre ha commentato la contesa diplomatica in corso tra il suo paese e gli Stati Uniti per l’arresto del pastore statunitense Andrew Brunson, avvenuto a Trabzon, domenica.

“Tu, Donald Trump, stai tentando di sacrificare le tue relazioni con 81 milioni di persone per un pastore con legami con organizzazioni terroristiche. Quindi, faremo come impone la legge, non si può semplicemente fare in modo che la Turchia si inchini sporgendo il capo “, ha detto Erdogan.

Leggi tutto…

Il famigerato Lord Jacob Rothschild aveva indirizzato un messaggio agli investitori del suo fondo RIT Capital Partners, in cui aveva toccato non solo lo stato del sistema finanziario, ma anche i problemi dell’ordine mondiale. Questa volta, ha attirato l’attenzione sulle minacce al sistema economico globale istituito dopo la seconda guerra mondiale – e quando una delle persone che hanno fatto innumerevoli ricchezze nel dopoguerra avverte del pericolo di un collasso, si dovrebbe almeno ascoltare.

Trump rompe il globalismo

Come i fattori chiave che provocano il collasso del sistema globale, il miliardario ha indicato la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, così come la crisi dell’eurozona. Un altro problema, secondo lui, è la mancanza di un “approccio comune”.

Leggi tutto…

di  Finian Cunningham

Il nuovo round di sanzioni questa settimana, scatenato dagli Stati Uniti sulla Russia, ha un solo significato: i governanti statunitensi vogliono schiacciare l’economia russa. Secondo ogni definizione, Washington sta in effetti dichiarando guerra alla Russia.

Le misure economiche implementate potrebbero avere una qualità apparentemente astratta o sterile: vietare le esportazioni elettroniche in Russia, attaccare i mercati finanziari, abbassare i prezzi delle azioni. Ma la conseguenza materiale è che i funzionari americani intendono infliggere danni fisici alla società russa e al popolo russo.

È una guerra economica su scala mobile che procede verso la guerra militare, come il generale prussiano Karl von Clausewitz apprezzerebbe senza dubbio.

Leggi tutto…

Riportiamo il coraggioso articolo contro corrente di un giornalista del “The Guardian” che si è schierato dalla parte delle vittime delle attività belliche del Regno Unito e di Israele.

di Owen Jones (*)

Il massacro nello Yemen e nei territori palestinesi sta avvenendo con le armi ed il sostegno britannici e con il silenzio dei media –
Neppure il massacro dei bambini in Yemen riesce a rompere il silenzio sopra la complicità criminale del governo britannico?
Erano bambini su un autobus sulla via del ritorno da un picnic, senza dubbio ridendo e vociando come tendono a fare grandi gruppi di bambini, e poi all’improvviso sono stati colpiti e bruciati a morte. Almeno 29 bambini sono stati ritrovati tra i 43 massacrati, un’atrocità perpetrata dagli aerei dell’Arabia Saudita e dei suoi alleati del Golfo.

Leggi tutto…

Dichiarazione del Ministro tedesco Economia: La guerra commerciale di Trump sta distruggendo la crescita economica,
Peter Altmaier afferma che la storia dimostra che tali azioni danneggiano soprattutto i consumatori.

Come riportato dalle agenzie, il ministro dell’Economia tedesco, Peter Altmaier, in un’intervista pubblicata domenica, ha fortemente criticato la politica delle sanzioni attuata dall’Amministrazione di Donald Trump.
“Le sanzioni e le tariffe commerciali imposte dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump a paesi come la Cina e Turchia stanno danneggiando la crescita economica, ha dichiarato Altmaier.

Leggi tutto…

Mosca. Il numero degli uccisi per causa del mortifero attacco della coalizione diretta dall’Arabia Saudita contro un autobus scolare, nella provincia yemenita di Saada (nordest), è salito a 50, come ha informato il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR).
In precedenza le informazioni parlavano di un numero fra i 43 e i 47 morti , secondo varie fonti.
“Secondo le autorità locali,  un totale di 50 persone sono morte e 77 sono risultati i feriti questa mattina, come ha informato l’organizzazione nel suo comunicato, che patrocina l’organizzazione, la maggior parte di questi erano bambini.

Si informa che 30 morti e 48 feriti sono stati trasportati nell’ospedale Al Talh
“I bambini non devono pagare per una guerra degli adulti”, ha detto l’incaricato della CICR.

Leggi tutto…

La Corte Suprema ordina alla Monsanto di pagare 289 milioni di dollari alla California in un processo sugli effetti del Roundup “probabilmente cancerogeno”

Una prima condanna per la multinazionale dei veleni, la Monsanto, che da anni inquina l’ambiente con i suoi pesticidi per trarre i suoi profitti.
Un giardiniere che ha sviluppato il linfoma non Hodgkin, dopo aver usato per anni gli infestanti di Monsanto, ha otttenuto il diritto ad essere risarcito per $ 39 milioni e $ 250 milioni in danni punitivi, lo ha deciso una giuria della California.
La giuria della Corte Suprema della California a San Francisco ha deliberato per tre giorni prima di condannare la Monsanto per non aveva avvertito il signor DeWayne Johnson, 46 anni, e altri consumatori dei rischi di cancro derivanti dall’uso dell’erbicida.

Leggi tutto…

Testo intervista di Luciano Lago con Radio IRIB in Italiano (Audio)

IRIB-L’Amministrazione Trump ha riemesso nuove sanzioni contro la Repubblica Islamica dell’iran, secondo alcuni esperti la mossa rischia di isolare ulteriormente Washington, non Teheran, agli occhi del mondo. Un suo commento al riguardo?

L.Lago: Bisogna innanzi tutto comprendere quale sia la spiegazione di questo atteggiamento ostile di Washington contro l’Iran che è iniziato con il ritiro unilaterale dal Patto nucleare ed è poi continuato, fra minacce e diktat (di condizioni) con la riemissione delle sanzioni. Trump prende le sue decisioni fortemente influenzato dalla lobby sionista (Netanyau e il genere Jared Kushner) oltre all’AIPAC. Trump sta operando dietro canali di informazione provenienti da fonti israeliane o da quei consiglieri che hanno doppia cittadinanza israeliana (la maggior parte del governo di Trump) quindi si muove sulla base di informazioni distorte.

Leggi tutto…

di  Jafe Armold

Secondo il segretario stampa del presidente russo, Dmitrij Peskov, oggi Vladimir Putin ha discusso le nuove sanzioni degli Stati Uniti contro la Russia con il Consiglio di sicurezza russo appositamente convocato .
I partecipanti hanno concordato che le azioni di Washington sono completamente in contraddizione con il diritto internazionale .

Tra i partner della discussione con Putin figurano il membro della Duma di stato Vyacheslav Volodon , il capo dell’amministrazione del Cremlino, Anton Vayno , il segretario del Consiglio di sicurezza Nikolai Patrushev , il ministro della difesa Sergei Shoigu e il direttore dell’FSB Aleksandr Bortnikov .
Questo significa che l’intero comando militare e di intelligence della Russia è stato mobilitato per discutere delle ultime sanzioni americane.

Leggi tutto…

di  Andrea Brizzi

Negli ultimi tempi in Italia sembra essersi acuito il dibattito sulla questione del razzismo, soprattutto dopo la formazione dell’attuale governo giallo-verde. Non passa giorno in cui negli organi di stampa, ideologicamente allineati al mondialismo, non si legga di aggressioni, fisiche e verbali, pestaggi e discriminazioni ovviamente a sfondo “razziale” nei confronti degli immigrati, e puntualmente non si taccia sugli eventi opposti.

La questione è assai complessa, e credo sia necessario fare chiarezza, discutendo qui di seguito su una serie, purtroppo, di banalità.

Leggi tutto…