di Luciano Lago L’attentato alla basilica di Notre Dame a Nizza ad opera del fanatico jihadista tunisino, sbarcato in Italia, è un fatto che riapre la questione terrorismo/immigrazione in Europa.Non è certo il primo caso, era già successo più volte e in particolare viene da
Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov denuncia la pubblicazione “offensiva” delle vignette del Profeta dell’Islam, Hazrat Muhamad (P), su una rivista francese. “ Insultare le credenze religiose è inaccettabile quanto uccidere le persone. Entrambi sono atti assolutamente inaccettabili “, ha detto il portavoce della Presidenza
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato la Russia di aver attaccato un campo di addestramento per terroristi alleati filo turchi nella provincia siriana di Idlib.L’attacco russo al campo di addestramento nella regione di Idlib indica una mancanza di desiderio di pace e tranquillità
di Gennaro Scala – Lasciamoli lavorare, non disturbiamoli con le proteste, che stanno lavorando davvero molto bene. Le proteste dopo, bisogna pensare alla salute adesso! Peccato che quando vai alla cassa del supermercato non puoi dire: “Segni pure, che i conti li facciamo dopo” come
di Hanieh Tarkian Dopo aver favorito una società globalizzata, in cui non si lascia più spazio alle identità religiose e culturali, favorito la cultura del nichilismo, incoraggiato una visione ultralaicista della società, ma dall’altra parte rafforzato l’alleanza con i paesi che finanziano economicamente e ideologicamente
di Andrea Colombo – L’argomento che viene più frequentemente opposto a chi si permette di criticare il governo è che la situazione è uguale o peggio in tutta Europa e dunque il povero Conte non ha colpe. Come titola il giornalista di regime del Fatto:
E’ di due morti e un ferito in gravissime condizioni il bilancio di un attacco terroristico di matrice radicale islamica verificatosi nlla Cattedrale di Notre Dame a Nizza. Secondo quanto ricostruito un uomo armato di un coltello sarebbe entrato nella cattedrale ed avrebbe accoltellato diverse
Continuano le adunate e manifestazioni di protesta nelle piazze italiane…l’insofferenza verso le misure del governo cresce presso tutte le categorie, senza distinzione, esercenti, imprenditori e lavoratori rifiutano di rimanere in casa e scendono nelle piazze… Non si ferma la ribellione delle categorie bloccate dal DPCM
di Vladimir DanilovLe relazioni tra Turchia e Francia, formalmente alleati della NATO, si sono recentemente deteriorate bruscamente sullo sfondo della contesa sulla Siria, la Libia, la disputa turco-greca nel Mediterraneo orientale e gli eventi che si verificano in Nagorno-Karabakh. Senza alcun dubbio, l’impulso per questo
di Marco Della Luna Il piano (da sventare) è questo: hanno deciso di bloccare le economie con ripetuti lockdowns, causare una spaventosa crisi sociale, costringere gli Stati, le aziende e i privati a sovraindebitarsi, così che i banchieri, prestandoci la loro moneta creata dal nulla,
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali per la finalità della sola ricezione della newsletter. Privacy

    SITI CONSIGLIATI