Padre Antonius Hanania, della Chiesa ortodossa palestinese: Il nemico sionista non fa distinzione tra moschea e chiesa

Egli ha affermato che il nemico sionista non fa alcuna differenza tra una moschea e una chiesa o tra un musulmano e un cristiano nella sua oppressione. Egli ha sottolineato che la lotta del popolo palestinese continuerà fino alla liberazione di questa terra dal cancro del regime sionista.


Chiesa Cristiano ordodossa a Gaza bombardata

Padre Antonius Hanania ha aggiunto: poiché la resistenza palestinese è molto importante per noi e noi ne facciamo parte e non abbiamo paura del nemico, dobbiamo dire al nostro nemico che qualunque cosa tu faccia e per quanto ci uccida, questa rivoluzione continuerà contro di te e noi continueremo a combattere finché non raggiungeremo la libertà e diventeremo martiri in questo modo, perché la nostra scuola è il martirio.

Fonte: https://t.me/dallapartedeglioppressi

6 commenti su “Padre Antonius Hanania, della Chiesa ortodossa palestinese: Il nemico sionista non fa distinzione tra moschea e chiesa

  1. Ho sempre apprezzato le chiese ortodosse, soprattutto per la coerenza ai principi, ben diversa dalle tendenze mondane, modaiole, globaliste, della chiesa cattolica, per non parlare delle chiese evangeliche !
    Del resto il termine ortodossia significa conformità ai principi di base, quelli non negoziabili per nessuna ragione al mondo, perchè svendere i principi fondamentali (religiosi o politici) significa distruggere la propria identità e ragione di esistere, per diventare una melma indistina dove prevale la convenienza del momento !

  2. Non si riesce a comprendere che cosa ritengono di ottenere bombardando un ospedale a Gaza, una chiesa cristiano ortodossa e gli aeroporti di Damasco ed Aleppo.

  3. Neanche i terroristi islamici: Isis, Boko haram, etc., fanno distinzione tra cristiani ed ebrei.
    Sono islamici, che studiano il corano assiduamente.

  4. I media occidentali criticano sempre l’ Iran perche governato da fondamentalisti religiosi ma non criticano per gli stessi motivi il fondamentismo
    sionista nella conduzione della cosa pubblica e nella politica estera

  5. I sionisti bombardano obiettivi che non sono militari come l’ospedale di Gaza cosa che costituisce un crimine contro l’umanita colpiscono la chiesa ortodossa di Gaza come nel passato avevano profanato la spianata delle moschee passeggiandoci sopra in dispregio delle altre fedi religiose che non siano la propria.

  6. Israele è diventato un paese teocratico? Qualcuno sa dire quanti matrimoni si sono avuti in 75 anni fra ebrei israeliani e palestinesi israeliani? Perché vengono mal tollerati i matrimoni fra ebrei e cristiani? E la chiamano democrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM